Sei in Gweb+

Ambiente

Nasce il bosco che profuma di pomodoro

03 marzo 2021, 05:06

Nasce il bosco che profuma di pomodoro

CHIARA DE CARLI

La «Giornata Mondiale della Natura», che si celebra oggi, è anche il giorno in cui prende ufficialmente vita il progetto «Mille Querce» sviluppato dall’azienda Mutti e realizzato con il supporto tecnico dei Parchi del Ducato. Obiettivo dell’iniziativa, che è anche il primo contributo della Mutti al progetto KilometroVerde Parma, è quello di mettere a dimora 1100 esemplari di piante, tra cui numerose querce, e creare così boschi permanenti, capaci di migliorare le condizioni dell’ambiente circostante e offrire rifugio agli animali. I primi Comuni a «sposare» l’idea, concedendo le aree in cui nei giorni scorsi sono state effettuate le piantumazioni, sono stati Montechiarugolo, Sissa Trecasali e Traversetolo, ma l’obiettivo è di continuare ad ampliare la “squadra” per creare ulteriori “polmoni” capaci di assorbire inquinanti e anidride carbonica.

«Il nostro business si fonda sul rispetto della natura: un pomodoro di qualità nasce unicamente da una terra sana che, per essere tale, ha bisogno di cura, attenzione e competenza – è il commento di Francesco Mutti, amministratore delegato di Mutti Spa -. Da questo semplice ma essenziale presupposto, ha origine il nostro impegno, che portiamo avanti da sempre, nella sostenibilità ambientale. Ed è in questo contesto che si inserisce il progetto Mille Querce: è un ulteriore contributo all’ambiente che, grazie alla fondamentale collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, siamo riusciti a dare, sempre nel quadro più ampio di restituire alla terra ciò che la terra ci offre».

«Siamo molto orgogliosi di collaborare con l’azienda Mutti per la valorizzazione del nostro territorio – ha affermato Agostino Maggiali, presidente dei Parchi del Ducato -. Questo è un progetto importante anche per la lotta ai cambiamenti climatici, tema che deve vedere l’impegno di pubblico e privato e verso cui dobbiamo rivolgere tutte le attenzioni».

«Abbiamo trovato entusiasmo da parte delle autorità locali che si sono rese subito disponibili a sostenere l’idea di “bosco diffuso” – ha sottolineato Ugo Peruch, direttore del Servizio agricolo di Mutti Spa -: se in futuro altri Comuni, tra Parma e Piacenza, vorranno aggiungersi a questa rete saremo felici di dare il nostro contributo».

Ad applaudire la nascita dei nuovi boschi, insieme ai sindaci dei tre Comuni coinvolti, è intervenuta anche Barbara Lori, assessore regionale con delega alla forestazione. «Sono contenta del positivo protagonismo dei Parchi del Ducato rispetto a tante progettualità che si stanno sviluppando anche grazie al coinvolgimento delle imprese. Nel progetto vedo anche un aspetto simbolico: la quercia è emblema di resilienza e robustezza, aspetti importanti in questo periodo».

 

CHIARA DE CARLI La «Giornata Mondiale della Natura», che si celebra oggi, è anche il giorno in cui prende ufficialmente vita il progetto «Mille Querce» sviluppato dall’azienda Mutti e realizzato con il supporto tecnico dei Parchi del Ducato....

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal