Sei in Gweb+

ZIBELLO

È morto Uberto Guareschi, l'assicuratore innamorato della Bassa

11 marzo 2021, 05:03

È morto Uberto Guareschi, l'assicuratore innamorato della Bassa

PAOLO PANNI

 

ZIBELLO Un uomo innamorato della «sua» Bassa, nella quale ha trascorso tutta l’esistenza, sempre con un sorriso e una battuta per tutti. Zibello e Soragna piangono la scomparsa, a 76 anni di Uberto Guareschi.

Nativo di Zibello, paese nel quale ha vissuto per anni trascorrendovi tutta la gioventù e dove era ancora molto conosciuto (vi tornava spesso), dal 1976 - anno del suo matrimonio - viveva a Carzeto di Soragna dove era altrettanto conosciuto e stimato. Per 45 anni ha svolto, con passione, dedizione e impegno, la professione di assicuratore, sempre con la Generali, lavorando con virtù ed etica «vecchio stampo».

Si è sempre sentito un «figlio del Grande fiume» o «figlio della nebbia» come spesso si autodefiniva citando i Nibelunghi di Wagner. E pescatore che ha imparato questa attività seguendo le orme degli ultimi pescatori del fiume. Conosceva le barche e i luoghi, i termini e i modi, aveva anche soccorso persone in difficoltà ed era stato a sua volta soccorso. Amava la pesca e la sua etica rispettosa e non bulimica così come amava la pesca a mosca (che adorava produrre) in montagna, solitaria e riflessiva, lungo i freddi torrenti delle valli parmensi così come ha sempre amato attorniarsi di oggetti belli creando piccole collezioni estrose (papier-mâché in primis) e di libri d’arte. Ha sempre prediletto la ricercatezza dell’abbigliamento strizzando l’occhio ad un lieve dandismo da Bassa Parmense.

«Una caratteristica che posso realmente associare a mio padre è “curiosità” - ha detto il figlio Andrea - perché ha sempre avuto attenzione per quello che c’era al di là delle porta di casa. Per lui le cose belle passavano per le cose buone: amava la cucina in tutte le sue forme, nazionale ed internazionale, che ricercava e studiava». Un uomo di oltre 70 anni che amava il sushi come le specialità messicane o balcaniche, cinesi o siciliane, un vero connaisseur di vini e liquori. Nutriva anche un profondo amore per l’Alto Adige dove, da oltre 25 anni, con la moglie andava per rigenerarsi, dove passeggiavano e si incontravano con amici per condividerne insieme lo splendore. Appassionato di lettura, si è costantemente attorniato di cultura credendo nella condivisione del sapere.

Un uomo buono, come lo hanno ricordato i tanti amici, che ha sempre saputo entrare, in punta di piedi, e col sorriso, nel cuore di tutti, anche con una battuta di spirito o una parola saggia. Uberto Guareschi ha lasciato la moglie Manuela, i figli Paola, Andrea con Costanza, il fratello Fabio con Doriana e Debora, gli zii Mariolina, Rosy e Bruno ed i Cugini. I funerali sono fissati per oggi, alle 9, nella chiesa di Carzeto.

 

 

PAOLO PANNI ZIBELLO Un uomo innamorato della «sua» Bassa, nella quale ha trascorso tutta l’esistenza, sempre con un sorriso e una battuta per tutti. Zibello e Soragna piangono la scomparsa, a 76 anni di Uberto Guareschi. Nativo di Zibello,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal