Sei in Gweb+

SALSO

Vendita del Berzieri: prima asta deserta, ora il prezzo scende a 15,7 milioni

11 marzo 2021, 05:01

Vendita del Berzieri: prima asta deserta, ora il prezzo scende a 15,7 milioni

MANRICO LAMUR

E’ andato deserto il primo bando d’asta per la vendita dello stabilimento Berzieri, e dei beni mobili in esso contenuti, dell’ex istituto chimico, dell’ex centrale termica: l’altro ieri, giorno fissato come data di vendita, non sono giunte infatti offerte per l’acquisto del monumento liberty per eccellenza rendendosi necessaria una seconda asta fissata per il prossimo 13 aprile con il prezzo che scenderà a 15 milioni e 700 mila euro circa.

Nel bando predisposto dai liquidatori giudiziali, Franco Frijio e Donatella Bertozzi – che nonostante il periodo di pandemia hanno lavorato alacremente per portare avanti il concordato – la base d’asta ammontava a poco più di 19 milioni di euro comprendente, oltre al Berzieri, anche i beni mobili pertinenziali, sottoposti a vincolo dalla Soprintendenza, l’ex istituto chimico e l’ex centrale termica: ora il prezzo, come detto, scende a 15 milioni e 700 mila euro.

Stesso discorso anche per gli altri lotti facenti parte del bando, tra i quali spiccano, l’albergo Porro e la piscina termale. Per quanto riguarda il primo immobile, la vendita è comprensiva dei beni mobili e dei fabbricati di pertinenza, era all’asta per un prezzo base fissato in 4 milioni e 900 mila euro che ora scende a 3 milioni e 900 mila, mentre per la piscina coperta, impianto che ospita una vasca alimentata con acqua termale ed un solarium panoramico, la vendita comprende anche la palestra e la relativa area di parcheggio con il prezzo che da poco più di un milione di euro scende a circa 850 mila euro.

Alla seconda asta sono finiti anche la palazzina ex economato (sempre nell’area del Porro) per un valore a base d’asta di 776 mila euro, Casa Violi a Tabiano, valore 65 mila euro, la palazzina del bar «La fonte» vicino allo stabilimento Respighi, sempre nella frazione termale, per 6 mila 800 euro e, infine, un terreno posto tra viale Marconi e via Costituente, valore 190 mila 400 euro.

MANRICO LAMUR E’ andato deserto il primo bando d’asta per la vendita dello stabilimento Berzieri, e dei beni mobili in esso contenuti, dell’ex istituto chimico, dell’ex centrale termica: l’altro ieri, giorno fissato come data di vendita, non sono...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal