Sei in Gweb+

La storia

Deborah e Gabriele, allevatori: «Le nostre pecore e la convivenza coi lupi»

13 marzo 2021, 05:06

Deborah e Gabriele, allevatori: «Le nostre pecore e la convivenza coi lupi»

VALENTINO STRASER

MARENA (SOLIGNANO) Quando si parla del lupo, spesso non esistono vie di mezzo: o viene mitizzato oppure demonizzato. «La nostra intenzione», invece, spiegano Gabriele Galli e Deborah Bianchi, che dal 2017 hanno avviato il Podere Bianchi Galli, «è portare una testimonianza da chi vive giorno e notte a stretto contatto con questo predatore. Siamo al pascolo praticamente tutto l’anno, noi e i nostri animali condividiamo costantemente il territorio con i lupi».

L'AZIENDA AGRICOLA
Gabriele e Deborah allevano nell’azienda agricola biologica, situata nei pressi di Marena di Solignano, circa 150 pecore di razze in via d’estinzione, come la «Cornigliese» e si occupano di trasformare e vendere direttamente i loro prodotti a base di carne di agnellone. «La presenza di questo predatore – proseguono - incide maggiormente sui piccoli allevamenti al pascolo di montagna che sono il primo tassello nel mantenimento delle nostre valli. E, grazie alla manutenzione di aree marginali, si possono prevenire dissesti idrogeologici che coinvolgerebbero, a cascata, anche la pianura e la città».

IL BRANCO DI LUPI
Negli ultimi anni il numero di lupi in zona è aumentato, passando da singoli elementi ad un branco stabile di otto esemplari, più volte ripreso dai titolari dell’azienda con le fototrappole.

«Oltre ai costi economici per cercare di convivere con questo predatore, la preoccupazione per i nostri animali è molta, stiamo mettendo in campo tutte le nostre energie per evitare qualsiasi tipo di problema».

Condividere prati e boschi con il lupo, oltre a generare apprensione, comporta anche costi elevati.

È importante che questi sforzi, sottolineano i titolari dell’azienda, «vengano maggiormente sostenuti dalle istituzioni se vogliamo che piccoli allevamenti come il nostro continuino ad esistere e a svolgere il loro lavoro di presidio del territorio».

I LORO CANI
Visto l’aumento del numero di lupi, Gabriele e Deborah hanno recentemente inserito due cuccioli di pastore maremmano abruzzese, consigliati dall’associazione di allevatori «Difesattiva» e ora, la muta è di quattro cani. «Loro sono i nostri più grandi alleati in campo, svolgono un lavoro insostituibile nella prevenzione degli attacchi da parte dei predatori, sicuramente inseriremo altri cani in futuro ma affinché svolgano il loro lavoro in modo affidabile c’è bisogno di una grande quantità di tempo da dedicare loro. Abbiamo anche due asine che, oltre ad aiutarci nel trasporto delle reti nelle zone inaccessibili dai mezzi, essendo fortemente territoriali, aiutano i cani nella protezione».

VALENTINO STRASER MARENA (SOLIGNANO) Quando si parla del lupo, spesso non esistono vie di mezzo: o viene mitizzato oppure demonizzato. «La nostra intenzione», invece, spiegano Gabriele Galli e Deborah Bianchi, che dal 2017 hanno avviato il...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal