Sei in Gweb+

MOTORI

Raytec fa rivivere il mito della Giulia Gta con De Adamich

20 marzo 2021, 05:01

Raytec fa rivivere il mito della Giulia Gta con De Adamich

Il 19 marzo 1965 e il 20 marzo 1966 Andrea de Adamich vinceva il Campionato Europeo a bordo della mitica Alfa Romeo Giulia Gta. Oggi Raytec Vision vuole ricordare il rombo di una delle più iconiche automobili italiane e la bravura di un pilota che ha segnato la storia dell'automobilismo. L'occasione è arrivata «per caso».

Per capire questo ardito collegamento tra sport e imprenditoria locale bisogna fare un passo indietro. Nel marzo 2020 Raytec, conosciuta in tutto il mondo per la produzione di selezionatrici alimentari, lancia la sua commessa 1600: una selezionatrice per frutti di bosco surgelati destinata al mercato ucraino. Come già accaduto in passato, Raytec vuole celebrare questa matricola a «cifra tonda» omaggiando il cliente con un modello di automobile della stessa cilindrata della matricola. Questa accoppiata tecnologia-motori italiani ha origine nel 2011 con la matricola 500 e da quel momento è diventata una vera e propria tradizione in Raytec. In questi anni Raytec ha rievocato icone del design (Lancia HF coupe 1200) e dello stile italiano (Fiat 124 sport 1300) e delle vittorie (Ferrari F1 C126),

A causa della pandemia la consegna del modellino è stata posticipata a quest'anno, ma questo ha permesso di poter celebrare un importante anniversario grazie alla collaborazione di Gordon de Adamich, figlio di Andrea, che ha organizzato l'autografo del modellino e ha raccolto alcuni aneddoti. Qualche spunto? A differenza dei suoi avversari, de Adamich guidava a fari spenti per non perdere quel mezzo cavallo di cilindrata che avrebbe potuto inficiare sulle performance della vettura. Un'altra curiosità riguarda l'uniforme scelta dal pilota per gareggiare: t-shirt, jeans e mocassino per stare comodo.

Anche il mondo dell'industria e delle macchine, che a volte può sembrare frenetico, calcolatore e freddo, diventa invece un ponte per creare sinergia tra mondi dettagli distanti. Un ponte che Raytec e la scuderia de Adamich hanno costruito negli anni. Va ricordato infatti il ​​corso «Giuda sicura» organizzato dalla Scuderia all'Autodromo di Varano che Raytec propone ai vincitori del concorso Cre @ ctivity e ai suoi dipendenti, per sensibilizzare sull'importanza di una guida consapevole.

r.eco.

 

Il 19 marzo 1965 e il 20 marzo 1966 Andrea de Adamich vinceva il Campionato Europeo a bordo della mitica Alfa Romeo Giulia Gta. Oggi Raytec Vision vuole ricordare il rombo di una delle più iconiche automobili italiane e la bravura di un pilota che ha ...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal