Sei in Gweb+

Compiano

Addio a Severina, la sarta del borgo antico

21 marzo 2021, 05:02

Addio a Severina, la sarta del borgo antico

GIORGIO CAMISA

 

COMPIANO Nel tardo pomeriggio di venerdì nella propria abitazione del Casello di Compiano si è spenta Severina Ferrari vedova Bertani, nota a tutti come «la sarta del borgo antico». Severina era una figura storica di Compiano e della montagna, da poco aveva festeggiato con lo spirito di sempre e in ottima forma 99 anni: una torta di frutta con le candeline, un brindisi con le bollicine e poi un abbraccio materno ai suoi amati figli Graziano medico a Borgotaro ed ex sindaco di Compiano e Claudio, presidente e direttore dell’emittente radiotelevisiva Rta e dell’omonimo mobilificio di Piana del Mulino di Albareto. Ad abbracciarla, anche le amatissime nipoti: con il suo esempio e la sua saggezza, lei rappresentava un faro per le loro esistenze.

Oltre che in tutta la Valtaro, Severina era molto conosciuta anche in città per la sua professione di sarta e stilista e per le sue doti umane. Per oltre mezzo secolo aveva cucito e modellato capi di abbigliamento con uno stile straordinario: nel suo piccolo laboratorio creava vestiti, camicie e anche pullover per tanti personaggi della nostra provincia ma anche per la gente comune che in occasione degli eventi più importanti (matrimoni, cresime, comunioni e battesimi) trovava in lei un sicuro punto di riferimento. Con il proprio tatto di sempre e con l'innato gusto creativo, la sarta del borgo antico non deludeva mai: per ognuno sapeva sempre ideare il vestito elegante e su misura.

Severina Ferrari era nata a Bertorella di Albareto il 25 febbraio del 1922. Fin da ragazza aveva manifestato la propria passione per il cucito e lentamente aveva affinato la propria arte fino ad arrivare a concretizzare il sogno: quello di realizzare con stile e originalità capi di abbigliamento su misura. Nel 1988 aveva perso il marito Romeo Bertani, un apprezzato e stimato falegname, ma seppur provata e affranta non aveva abbandonato il lavoro.

Ieri in Valtaro non si parlava d’altro, tutti ricordavano con affetto la «sarta del Casello». «Era un donna speciale, una persona mite, sempre sorridente e laboriosa, ha lasciato in tutti un messaggio importante» - ha commentato il sindaco di Compiano Francesco Mariani. Oggi alle 15 nella chiesa parrocchiale di Compiano si svolgeranno, nel rispetto della normativa Covid 19, i funerali.

Severina lascia i figli Graziano e Claudio con le loro famiglie, la sorella Clara, nipoti e pronipoti e una comunità triste per aver perso un personaggio solare e generoso che ha dedicato la sua lunga vita alla famiglia e al lavoro.

 

GIORGIO CAMISA COMPIANONel tardo pomeriggio di venerdì nella propria abitazione del Casello di Compiano si è spenta Severina Ferrari vedova Bertani, nota a tutti come «la sarta del borgo antico». Severina era una figura storica di Compiano e della...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal