Sei in Gweb+

Paura nella Bassa

La lite e poi l'inseguimento in auto fra Roccabianca e San Secondo: sequenze da film

28 marzo 2021, 05:07

La lite e poi l'inseguimento in auto fra Roccabianca e San Secondo: sequenze da film

ROCCABIANCA Un litigio che avrebbe potuto avere conseguenze peggiori, nato lungo le strade della Bassa, e finito davanti ai carabinieri. L'episodio è dell’altro ieri ed è avvenuto in pieno giorno, tra Roccabianca e San Secondo dove due auto, guidate da giovani della zona, hanno ingaggiato un inseguimento con sequenze quasi da film.

Ignote le cause del diverbio: ancora da stabilire se la discussione sia nata per una precedenza non data, per un sorpasso azzardato o per altri motivi. Sta di fatto che le due auto hanno iniziato a rincorrersi, a grande velocità, attraversando centri urbani e strade provinciali.

L'ALLARME
Ad un tratto uno dei due «contendenti» ha allertato i carabinieri della stazione di San Secondo (che nel frattempo erano già stati avvertiti di quanto stava succedendo da numerosi passanti che avevano assistito alla scena) che lo hanno invitato a raggiungere la loro caserma. Ma a poche centinaia di metri dall’arrivo, il suo rivale se l'è - apparentemente - svignata, per poi rifarsi vivo quando l’altro si è di nuovo allontanato dalla caserma. Da lì, nuovo inseguimento e nuova chiamata ai militari. A quel punto sono entrati in scena i carabinieri di Roccabianca che hanno condotto al telefono quello che dei due li aveva di nuovo contattati, fino a una strada di campagna dove l'automobilista si è fermato.

LE VIDEOCAMERE
Gli uomini dell’Arma sono arrivati appena in tempo, prima che i due si mettessero le mani addosso, tenendoli a distanza, non senza fatica. Grazie anche all’ausilio delle videocamere i carabinieri hanno accertato chi dei due aveva iniziato la discussione e lo hanno denunciato per minacce e violenza privata. Tuttavia sono ancora in corso accertamenti ed è probabile che per entrambi scattino non poche sanzioni. r.c.