Sei in Gweb+

Fidenza

Eternit nello Stirone, è caccia ai responsabili

30 marzo 2021, 05:06

Eternit nello Stirone, è caccia ai responsabili

«Per gli incivili non c’è pandemia che tenga: la loro missione di rendere il mondo un po’ più brutto per tutti non si arresta davanti a nulla», commenta l'amministrazione comunale a proposito dell'ultimo episodio di sfregio all'ambiente.

«Nei primi giorni di marzo, più o meno mentre tutti entravamo in zona rossa, il solito disgraziato a cui non interessa Fidenza e la salute dei fidentini, ha pensato bene di scaricare un certo quantitativo di rifiuti edili lungo lo Stirone, fra il ponte Sigerico e Chiusa Ferranda. Poiché ovviamente al peggio non c’è mai limite, i suddetti rifiuti non erano costituiti da semplici calcinacci e barattoli di vernice: quando le squadre di San Donnino Multiservizi hanno raggiunto il luogo, su segnalazione di numerosi fidentini, quello che hanno rinvenuto sono stati circa 500 chilogrammi di pericolosissimo eternit frammisti a circa 100 chili di rifiuti ingombranti».

La buona notizia, l’unica in questa vicenda, è che il tutto è stato rimosso dagli uomini di Sdm nel giro di qualche giorno, impedendo che l’eternit si spargesse lungo l’alveo del torrente. «Quello che questi criminali non capiscono, o forse più semplicemente fanno finta di non capire, importandogliene nulla – ha detto l’assessore all’Ambiente Franco Amigoni – è che una cialtronata del genere, al di là dei rischi per la salute di tutti, comporta costi esorbitanti per la nostra comunità. Nel caso specifico abbiamo dovuto noleggiare un camion con braccio a ragno, impiegato diverse ore per raccogliere il tutto e infine separare e avviare allo smaltimento l’eternit. Il tutto con un conto totale che alla fine supererà i 2mila euro che ovviamente pagheranno tutti i fidentini. Ringrazio tutti i cittadini che hanno segnalato tempestivamente l’abbandono di questi rifiuti; la loro solerzia ha impedito che dovessimo assistere a un vero e proprio disastro ambientale lungo tutto lo Stirone».

r.c.

 

«Per gli incivili non c’è pandemia che tenga: la loro missione di rendere il mondo un po’ più brutto per tutti non si arresta davanti a nulla», commenta l'amministrazione comunale a proposito dell'ultimo episodio di sfregio all'ambiente. «Nei primi...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal