Sei in Gweb+

Intervista a Hernani

«A Benevento per fare una grande partita»

01 aprile 2021, 05:04

«A Benevento per fare una grande partita»

CARLO BRUGNOLI

È sicuramente uno dei giocatori del Parma con il rendimento più alto oltre ad essere capocannoniere della squadra (in coabitazione con Kucka) con sei gol realizzati in stagione. Hernani sembra dunque aver trovato la sua dimensione ideale in campo dopo un periodo di «ambientamento» che è stato abbastanza lungo.

Questa è una settimana importantissima in vista dello scontro salvezza con il Benevento di sabato. Come state preparando la partita?

«Siamo consapevoli che quella di dopodomani è una gara importantissima. La stiamo preparando nel migliore dei modi e sono sicuro che faremo una grande partita. Come dice il mister dobbiamo essere liberi di testa perché abbiamo una grande opportunità di rimanere agganciati al treno salvezza».

Crederci fino alla fine è anche il messaggio lanciato dal presidente Krause qualche giorno fa. Dovrete però centrare molti risultati utili. Come pensate di farcela?

«Dobbiamo ragionare partita dopo partita. Abbiamo davanti dieci finali che vanno affrontate tutte con lo stesso spirito e cioè consapevoli della nostra forza sempre rispettando gli avversari».

La tua stagione è molto positiva, sicuramente migliore della prima quando hai forse scontato un periodo di adattamento al campionato italiano. Che cosa è cambiato dallo scorso anno?

«Certo, il campionato italiano è difficile. E lo è ancor di più per chi arriva, come me, dal Brasile. L'anno scorso non è stato semplice anche se credo di aver disputato una buona stagione. Ma non ero ancora il giocatore che volevo
essere e che voleva il mister. Quest'anno va meglio ma devo migliorare ancora».

Ti sei scoperto anche goleador. Quanto ti ha aiutato la squadra in questa maturazione?

«Certo, i compagni mi hanno dato e mi stanno dando una grande mano anche in quest'ottica. Forse prima mi mancava un po' di fiducia che adesso penso di aver recuperato grazie alla squadra e al mister».

Sia con Liverani che con D'Aversa sei sempre stato un titolare fisso. Dipende forse dalla tua capacità di essere tatticamente molto disciplinato?

«Penso che sia importantissimo seguire sempre quello che dice l'allenatore e adattarlo alle nostre qualità. Ma prima che a sè stessi bisogna pensare alla squadra e rispettare le indicazioni dell'allenatore. Solo così si può maturare».

In che ruolo ti senti più a tuo agio?

«Premesso che mi adatto sempre alle indicazioni del mister, posso dire che il mio ruolo naturale è quello di mezzala perchè mi permette di inserirmi più facilmente. Ma ho fatto tante partite anche da play di centrocampo e anche quel ruolo mi piace molto».

Pensi che a questo punto la volata salvezza sia ristretta a tre squadre e cioè Parma, Cagliari e Torino o ritieni anche le squadre che stanno un po' più su possano essere risucchiate?

«Il campionato è ancora molto aperto. Non dobbiamo fare la corsa sulle altre squadre ma pensare solo a noi stessi giocando sempre per vincere. Poi, alla fine, si tireranno le somme».

Da dove nascono le difficoltà che il Parma ha incontrato in questo campionato?

«Non penso dipendano dalla preparazione che è stata molto breve o dal fatto che il Parma ha cambiato molto sia a livello societario che sul piano tecnico. Ritengo che il problema sia da ricercare nella mancanza di concentrazione che la squadra ha troppe volte palesato. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto perchè adesso non possiamo più concederci degli errori».

L'entusiasmo dei giovani e l'esperienza della vecchia guardia possono essere fattori determinanti per raggiungere la salvezza?

«Credo proprio di sì. Abbiamo giovani con grandi qualità che possono crescere anche grazie all'esperienza di noi giocatori un po' più maturi. Questo potrebbe essere il mix vincente per raggiungere il traguardo».

 

 

CARLO BRUGNOLI È sicuramente uno dei giocatori del Parma con il rendimento più alto oltre ad essere capocannoniere della squadra (in coabitazione con Kucka) con sei gol realizzati in stagione. Hernani sembra dunque aver trovato la sua dimensione...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal