Sei in Gweb+

RITORNO A SCUOLA

Garantiti fin dal primo giorno mensa e happy bus

03 aprile 2021, 05:01

Garantiti fin dal primo giorno mensa e happy bus

L'assessorato all'Educazione del Comune di Parma pubblica in queste ore sul proprio portale la notizia della riapertura delle scuole in città. «Finalmente si riparte, siamo pronti», sottolinea l'assessora all'Educazione Ines Seletti.

«Abbiamo organizzato tutto in questi giorni proprio per arrivare pronti al 7 aprile e non vediamo l'ora di riabbracciare i nostri bambini con la mensa, il trasporto e tutti gli altri servizi».

Quali saranno le regole da rispettare? «Le stesse. Bambini e insegnanti andranno in classe come hanno fatto sino allo scorso 15 marzo, che poi è quello che abbiamo continuato a fare in queste settimane per quella parte che ha avuto la possibilità di frequentare. Le garanzie ci sono tutte perché la scuola riprenda in modo regolare. Per ora solo per i più piccoli».

Niente sorprese anche per i servizi accessori. «Rassicuriamo le famiglie che i percorsi degli happy bus rimarranno invariati» , aggiunge l'assessora. «Anche se nel tragitto sono compresi studenti di seconda e terza che non andranno a scuola, i tempi di percorrenza e le fermate resteranno immutate per tutti gli altri. In più, la mensa sarà già inclusa. Ripeto, tutto regolare come avveniva sino al 15 marzo».

Prossimi passi? «In settimana contiamo di pubblicare le graduatorie delle iscrizioni al prossimo anno scolastico di nidi e materne. Nonostante le difficoltà del momento siamo riusciti ad anticipare l'uscita delle liste. Le famiglie le potranno avere a disposizione subito dopo Pasqua». Un risultato importante, ribadisce Ines Seletti, anche perché, pure per l'anno scolastico 2021/2022 , «dovremo tornare ad applicare la pratica delle “sezioni bolla” che quest'anno ci hanno permesso di garantire il servizio in sicurezza. Questo chiaramente rende più complessa l'attività organizzativa nei singoli istituti ma garantiamo comunque lo stesso numero di posti. Speriamo poi che le notizie sul fronte dell'emergenza Covid migliorino e questo possa portare ad una riformulazione del servizio, più aperta all'attività per bambini ed insegnanti».

Prima del prossimo anno scolastico c'è però la questione centri estivi. Nell'estate del 2020, causa Covid, l'attività è stata organizzata solo nelle ultime settimane.

«Quest'anno non sarà così» risponde l'assessora Seletti che sottolinea come «si stia ampiamente ragionando su scala regionale proprio in questa ottica. Quello che proporremo è di continuare nella gestione a livello comunale, ma le novità posso già dire che ci saranno sia dal punto di vista organizzativo che logistico. C'è la volontà di dare una maggiore risposta alle esigenze delle famiglie».

G.M.

 

 

L'assessorato all'Educazione del Comune di Parma pubblica in queste ore sul proprio portale la notizia della riapertura delle scuole in città. «Finalmente si riparte, siamo pronti», sottolinea l'assessora all'Educazione Ines Seletti. «Abbiamo...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal