Sei in Gweb+

COVID E SPORT

Passeggiate, bici o corsa: l'importante è stare all'aria aperta

06 aprile 2021, 05:06

Passeggiate, bici o corsa: l'importante è stare all'aria aperta

 

ANNA PINAZZI

Probabilmente non siamo mai stati così tanto sportivi. La noia da restrizioni da zona rossa e le tiepide temperature primaverili hanno spinto a uscire di casa per una passeggiata, una corsetta o un giro in bicicletta anche i più sedentari. A confermarlo, non solo i parchi pieni di gente, runner, ciclisti e sportivi di ogni sorta, pure improvvisati , ma anche la presa d’assalto di alcuni negozi di abbigliamento e attrezzature sportive della città. Perché, si sa, è importante avere il giusto equipaggiamento: scarpe ergonomiche per la camminata, magliette sportive, pantaloni e calze specifiche non possono (dovrebbero) mancare per un corretto movimento e per evitare eventuali infortuni.

«Nelle ultime settimane l’articolo più venduto è sicuramente la scarpa da camminata e da corsa - fa sapere il responsabile del reparto scarpe di Parma Sport, Andrea Reggi -. Sono tante ultimamente le persone che si approcciano per la prima volta al mondo della camminata e della corsa e che vengono in negozio chiedendo consigli sulla migliore calzatura, la più adatta alle loro esigenze. Ne abbiamo di tante tipologie e per i diversi tipi di allenamento. È evidente il fatto - spiega - che lo sport che prima veniva svolto esclusivamente in casa, ora si sta spostando verso l’esterno; verso i parchi, le piste ciclabili, le aree verdi».

Anche il responsabile del reparto attrezzature palestra del Parma Sport, Nicola Pilato, conferma una differenziazione della gamma degli acquisti sportivi: «La bella stagione incentiva a uscire, quindi gli attrezzi più acquistati sono piccoli, agevoli, di dimensioni che rendano facile il trasporto, come elastici, pesetti, tappetini yoga per esempio. A inizio pandemia, invece, era maggiore l’acquisto di bilancieri, tapis roulant, cyclette per un allenamento ad alta intensità anche tra le mura domestiche».

Oltre la camminata e la corsa, anche il ciclismo è uno degli sport più praticati in questo periodo che, per la sua semplicità, può essere uno sfogo e uno svago sia per i più piccoli che per gli adulti. «Sono sportivo da una vita, ma la pandemia mi ha costretto a casa data la non proprio giovane età - spiega sorridendo Giuliano Botti, intento a montare il suo nuovo acquisto sul porta-bici della macchina, proprio nel parcheggio dello store Decathlon di via Emilia Ovest -. Ho capito che la bicicletta poteva essere un buon modo per recuperare la mobilità, svagarmi, uscire di casa in sicurezza e per allenare le miei ginocchia un po’ mal messe».

All’uscita da Decathlon, anche un papà, con il carrello carico di scatoloni, che, fiducioso nel meteo dei prossimi giorni, racconta: «Ho comprato una rete per saltare e un canestro perché, non potendo andare da nessuna parte, voglio far trascorrere comunque delle fantastiche vacanze di Pasqua ai miei figli. Avendo uno spazio esterno da sfruttare - continua Marco Romersa - penso sia bello che trascorrano tempo insieme all’insegna dello sport e del divertimento. Speriamo solo che il meteo non ci faccia brutti scherzi».

 

ANNA PINAZZI Probabilmente non siamo mai stati così tanto sportivi. La noia da restrizioni da zona rossa e le tiepide temperature primaverili hanno spinto a uscire di casa per una passeggiata, una corsetta o un giro in bicicletta anche i più...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal