Sei in Gweb+

Lutto

Addio a Parenti, l'ingegnere che amava la musica

09 aprile 2021, 05:02

Addio a Parenti, l'ingegnere che amava la musica

Il mondo dell’ingegneria perde uno dei suoi pilastri. E’ mancato nei giorni scorsi a 83 anni l’ingegnere parmigiano Alfredo Parenti, figura di grande levatura professionale e morale. Davvero numerose e di primo piano le cariche che ha ricoperto Parenti nel corso degli anni, distinguendosi sempre per la propria competenza e professionalità: consigliere dell’Ordine degli Ingegneri per circa trent’anni (dal 1978 al 2017), senatore dell’Ordine, negli anni Ottanta è stato presidente del Centro studi urbanistici e, nei primi anni Duemila, presidente del Centro Studi e della Federazione degli ingegneri dell’Emilia Romagna.

«Alfredo Parenti è stato un punto di riferimento per tanti professionisti del nostro Ordine – dichiara Susanna Dondi, presidente dell’Ordine degli ingegneri –, una figura che ha contributo a far crescere la nostra realtà professionale grazie alla sua competenza e doti umane. Fin dai primi anni di appartenenza all’Ordine, ha rivolto la sua attenzione alle questioni legate agli ingegneri libero professionisti, ai tempi limitatamente rappresentanti all’interno della categoria».

«Gli anni all’Ordine - ha aggiunto - sono stati segnati da grande senso di appartenenza, di amicizia e stima reciproca dei colleghi, con i quali ha condiviso la propria esperienza con spirito di servizio e grande onestà intellettuale. Tutti i suoi sforzi avevano come fine ultimo la crescita della categoria. Oggi, con la sua perdita, ci sentiamo tutti più poveri».

Laureato in ingegneria al Politecnico di Milano nel 1963, Parenti si è successivamente specializzato nello studio e applicazione della tecnica di costruzioni in cemento armato e ha iniziato l’attività libero professionale nel 1965, a Parma, fondando lo Studio TreTau. Sua la firma di importanti opere pubbliche come ponti, impianti di depurazione, scuole, edifici pubblici, ma anche di commesse private. Parenti è stato inoltre il fondatore insieme ad altri colleghi e alla figlia Stefania (architetto), dello Studio Artec.

Insegnante dell’Itis, è stato un professore amato dagli studenti, riuscendo a trasmettere le sue competenze con grande umanità.

Punto di riferimento per i più giovani, persona generosa e attenta ai bisognosi, Parenti ha trasmesso i suoi valori come socio del Lions Club Parma Host, dove ha ricoperto la carica di presidente, sostenendo importanti progetti sociali, anche a livello privato. Grande amante dell’arte in ogni sua forma, aveva una grande passione per la musica. Una passione condivisa dalla famiglia e trasferita alla figlia Silvia, musicologa, diplomata al Conservatorio di Parma.

Parenti conosceva approfonditamente l’arte pittorica e figurativa, che esprimeva nei suoi dipinti ad olio, realizzati nel tempo libero. Chi lo ha conosciuto lo ricorda come una persona affabile, sagace, con la battuta pronta ma sempre rispettoso.

Parenti amava divertirsi e stare con gli amici che conosceva fin dai tempi dell’Università, ma soprattutto insieme alla sua amata Paola, con la quale ha condiviso 57 anni di matrimonio. Parenti era legatissimo alla famiglia: alle figlie Stefania e Silvia e ai generi, ai suoi adorati nipoti, Luca, Giulia, Gabriele, Edoardo che ha contribuito a crescere nel rispetto dei valori e dei principi che gli erano propri; ai cognati Clelia e Corrado con cui ha condiviso tanti momenti di vita serena. L.M.

Il mondo dell’ingegneria perde uno dei suoi pilastri. E’ mancato nei giorni scorsi a 83 anni l’ingegnere parmigiano Alfredo Parenti, figura di grande levatura professionale e morale. Davvero numerose e di primo piano le cariche che ha ricoperto...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal