Sei in Gweb+

COVID

Al via le vaccinazioni per gli over 70: 8.350 prenotazioni in un giorno

13 aprile 2021, 05:06

Al via le vaccinazioni per gli over 70: 8.350 prenotazioni in un giorno

E' stata una corsa alle prenotazioni fin dalle prime ore. Toccava agli anziani dai 70 ai 74 anni, e la risposta c'è stata, nonostante le polemiche (e i timori) per Astrazeneca. Tanto che alle 17 di ieri in 8.350, tra Parma e provincia, hanno fissato il loro appuntamento per la vaccinazione. E i primi avranno già oggi la dose. Considerando che stiamo parlando di 24.255 persone in quella fascia d'età residenti nel nostro territorio, oltre il 34% si è già prenotato. «Un'adesione decisamente buona. E devo dire che è un dato che ci aspettavamo come primo giorno. Inoltre, non abbiamo avuto segnalazioni di particolari disagi. Va detto, però - sottolinea Romana Bacchi, sub commissaria sanitaria dell'Ausl di Parma -, che le prenotazioni su Fidenza e Borgotaro si sono esaurite nel giro di pochissimo tempo e le agende sono state ricaricate, per cui qualcuno ha dovuto richiamare, ma a tutti è stato dato un appuntamento».

In regione le prenotazioni sono state complessivamente 100.742, così distribuite nelle altre province: 4.332 a Piacenza, 11.880 a Reggio Emilia, 17.880 a Modena, 26.084 a Bologna, 4.048 a Imola, 7.438 a Ferrara e 20.730 nelle province di competenza dell’Ausl della Romagna, cioè Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Nel nostro territorio, per gli over 70, ci sono già prenotazioni fino al 5 maggio, però ciò che va ribadito è che si può continuare a chiamare, andare in farmacia o al Cup, oltre che utilizzare le piattaforme online per fissare una data per vaccinarsi. Perché la campagna prosegue, e l'adesione è notevole, se si considera che alle 13 di ieri il 78,5% degli ultraottantenni del nostro territorio aveva ricevuto almeno la prima dose. Se poi le forniture di vaccini dovessero essere assicurate nei numeri promessi, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha annunciato ieri di volere aprire ai 60enni entro la fine del mese. «E' probabile che nel giro di poche ore arrivi qualche chiarimento sul cronoprogramma e sulla disponibilità vaccinale - spiega Romana Bacchi -. Certo è che da parte nostra c'è un grande sforzo di programmazione per essere nelle condizioni di poter erogare prestazioni superiori a quelle attuali. Stiamo anche valutando l'acquisizione di nuove risorse, in termini di personale, per estendere gli orari delle vaccinazioni e altre sedi. Ma tutto dipende dalla disponibilità vaccinale».

Al momento sono quattro i centri vaccinali: il PalaPonti a Moletolo, l'ospedale di Vaio, la sede Avis di Borgotaro e la Casa della salute di Langhirano. Dai primi di maggio, inoltre, sono già prenotati appuntamenti anche al Maggiore, che in questa fase è dedicato alla somministrazione dei vaccini alle persone estremamente vulnerabili. Gli orari? A Moletolo e al Maggiore le somministrazioni vanno avanti dalle 7,30 alle 19,30-20, tutti i giorni, domenica compresa, mentre in provincia gli orari sono, almeno per ora, più limitati.

Restano gli obiettivi che ieri mattina ha tracciato il governatore Bonaccini: completare la vaccinazione degli over 80 entro la fine del mese, o al massimo nella prima settimana di maggio, e sempre entro aprile aver somministrato almeno la prima dose alla maggior parte degli ultrasettantenni e avviare quella degli over 60. r.c.

 

E' stata una corsa alle prenotazioni fin dalle prime ore. Toccava agli anziani dai 70 ai 74 anni, e la risposta c'è stata, nonostante le polemiche (e i timori) per Astrazeneca. Tanto che alle 17 di ieri in 8.350, tra Parma e provincia, hanno...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal