Sei in Gweb+

Noceto

Se n'è andato Leonardo Pagliari: fu una guida per tanti giovani

20 aprile 2021, 05:06

Se n'è andato Leonardo Pagliari: fu una guida per tanti giovani

Noceto Il paese piange la scomparsa di Leonardo Pagliari. Classe 1938, era malato da qualche anno. Si è spento nel calore della sua casa, circondato dai suoi affetti più cari.

Lascia il ricordo di un uomo gentile, colto, riservato, corretto, vecchio stampo, capace di relazioni profonde nella comunità.

«Un uomo d’altri tempi, rigido nell’educazione, ispirata a regole antiche, valori che oggi forse non vanno più di moda – ricordano i figli Stefano e Ilaria che gli sono stati vicino fino in fondo insieme alla mamma Emilietta -. Era poco incline ai compromessi, coerente, non si piegava. Solo con i nipoti, adorati, Lorenzo, Vittoria e Federico mollava qualcosa del suo rigore».

Aveva tante passioni, vissute intensamente. Gli amici, con cui in gioventù aveva frequentato l’oratorio, il campetto di calcio nei prati di Pogèt tra il Tettoio e la Castellana e spartito la passione per il canto sfociata nelle esibizioni del quartetto Four angels con cui aveva calcato i palcoscenici per voci di dilettanti.

E poi la scrittura, nella quale ha saputo raccontare volti ed emozioni di quel «c’era una volta».

Con l’amico di sempre Carlo Cattabiani aveva dato alle stampe il volume sui «Cento anni di sport dentro e fuori le mura di Noceto» e di recente aveva iniziato un nuovo progetto.

Al centro ancora una volta il rione delle origini, la Castellana, «quella stretta strada non asfaltata profumata di povertà e un canale d’acqua al suo fianco separato da una serie di contenitori di oleandri, oggi un senso unico, senza più il canale, senza più gli oleandri».

 

Leonardo Pagliari è stato una guida e un esempio per generazioni di giovani, in parrocchia e negli scout. Promotore del Masci, l’associazione degli scout adulti, fondatore del gruppo Scouting and mission, si è sempre impegnato per dare continuità alle iniziative e alla raccolta di fondi per sostenere le suore missionarie e si è speso nel volontariato: «In prima linea senza mai mettersi in prima fila» lo ricordano nella Croce verde dove ha prestato servizio come milite per 40 anni -. In tanti ricordano con affetto i suoi insegnamenti e i momenti passati insieme. Era ad un passo da ricevere il titolo di Cavaliere della Repubblica, ma per la Croce verde era già un suo cavaliere».

I funerali di Pagliari si svolgeranno questa mattina alle 10.30 nella Chiesa di Noceto.

Mariagrazia Manghi

 

Noceto Il paese piange la scomparsa di Leonardo Pagliari. Classe 1938, era malato da qualche anno. Si è spento nel calore della sua casa, circondato dai suoi affetti più cari. Lascia il ricordo di un uomo gentile, colto, riservato, corretto,...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal