Sei in Gweb+

Lesignano

Ragazzina coraggiosa scopre i ladri in casa e li mette in fuga

15 giugno 2021, 05:04

Ragazzina coraggiosa scopre i ladri in casa e li mette in fuga

Lesignano Si sono introdotti in casa pensando che non ci fosse nessuno, ma scesi al piano inferiore si sono trovati di fronte una ragazzina, che, grazie alla sua prontezza, ha allertato il padre e costretto i due ladri alla fuga. L’episodio è accaduto ieri mattina in via Cavo nel comune di Lesignano de’ Bagni, in un’abitazione a due piani, dove risiedono una coppia di anziani e, al piano inferiore, la figlia con il marito e la nipote 12enne.

Ancora comprensibilmente scossa, è la madre della ragazzina a raccontare la vicenda, con la volontà di allertare gli altri abitanti, «perché queste persone vanno sempre a colpo sicuro, in luoghi dove ci sono anziani e vorremmo evitare ad altri questo dolore - spiega -. Ieri mattina mio padre è uscito per accompagnare mia madre a Langhirano. L’avrebbe allungata al mercato per poi fare subito ritorno, visto che in casa c’era mia figlia. Stava imboccando il nostro vialetto privato quando ha notato un’auto bianca modello Mercedes posteggiata e, insospettito, ha provato a seguirla, ma quando la vettura ha deviato per un’altra strada, sempre privata, ha pensato avesse sbagliato direzione e che stesse quindi facendo manovra».

Ma il sospetto dell’uomo era corretto e appena la vettura della coppia si è allontanata i malviventi, almeno due uomini, probabilmente tre, sono entrati in azione. «Hanno suonato al campanello per controllare se c’era qualcuno - continua la donna -. Mia figlia era in bagno, ma non ci ha fatto caso, pensando ad un corriere. Si è allertata quando ha sentito un rumore forte, quello della porta che hanno sfondato per entrare. In casa dei miei genitori hanno rubato diverse cose, poi sono scesi nella nostra, hanno cercato dietro i quadri un’eventuale cassaforte e, mentre stavano rovistando nel mio portagioie, mia figlia è uscita dal bagno e li ha visti». La ragazzina si è trovata di fronte due uomini che, allarmati dalla quella presenza non ipotizzata, hanno subito cercato di rassicurarla, dicendole di non aver paura perché erano due carabinieri e le hanno mostrato un falso tesserino. Uno dei due era giovane ed erano italiani. Ma la 12enne ha dimostrato grande scaltrezza e un notevole sangue freddo e, cellulare alla mano, si è chiusa a chiave in bagno per chiamare aiuto. «Ha avuto la prontezza di mettersi al sicuro e ha telefonato a mio marito, che è un carabiniere - racconta la donna -. Gli ha spiegato cosa stava accadendo e lui le ha risposto di rimanere chiusa in bagno mentre arrivavano i soccorsi». Scoperti, i due si sono dati alla fuga. Le telecamere dei vicini hanno ripreso le immagini dell’auto. Sul posto sono immediatamente giunti i militari che hanno effettuato i rilievi e prelevato le numerose impronte lasciate dai malviventi, che saranno utili alle indagini. «Non mi interessa quanto hanno rubato, la preoccupazione è per quanto le poteva accadere, per l’esperienza vissuta». Preoccupazione smorzata solo dal lieto fine e da quella pronta reazione che ha animato la 12enne.

Maria Chiara Pezzani

 

Lesignano Si sono introdotti in casa pensando che non ci fosse nessuno, ma scesi al piano inferiore si sono trovati di fronte una ragazzina, che, grazie alla sua prontezza, ha allertato il padre e costretto i due ladri alla fuga. L’episodio è...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal