Sei in Gweb+

Soragna

Truffata via Facebook per 4mila euro: l'«amica» che chiedeva soldi era un 30enne

07 luglio 2021, 05:07

Truffata via Facebook per 4mila euro: l'«amica» che chiedeva soldi era un 30enne

Fingendo di essere una sua amica d’infanzia, le ha complessivamente sottratto ben 4mila euro, nel giro di pochi giorni. Ma dopo una complessa attività investigativa, i carabinieri di Soragna e Fidenza hanno denunciato per truffa un 30enne marchigiano, a carico del quale gravavano già decine di denunce per tentativi di raggiri: vittima della sua azione, questa volta, una 40enne di Soragna. L'uomo ha cominciato la propria azione sul social network Facebook, dove ha ricreato l’utenza di un’amica della quarantenne soragnese, con tanto di foto letteralmente rubate dal profilo originale della donna e salvate nella nuova pagina. Con l’utenza appena creata, il marchigiano è così entrato in contatto con la soragnese, fingendosi la sua amica: attraverso la chat del social network, il trentenne ha quindi cominciato a richiedere alla donna il ripetuto accredito di denaro attraverso ricariche postepay o telefoniche, dicendo di dover adempiere ad alcune commissioni ma con la necessità di effettuare i pagamenti attraverso carte prepagate anziché con i contanti.

«Poi passerò da casa tua per restituirti i soldi», le scriveva il marchigiano, attraverso il falso profilo dell’amica: ovviamente, nessuno si presentava poi a casa della quarantenne, con quest’ultima che anzi si scusava con l’amica che le diceva di essersi effettivamente presentata presso l’abitazione di Soragna per consegnarle il denaro, ma di non averla trovata a casa. Ciò purtroppo accadeva costantemente: il marchigiano, evidentemente verificando gli orari in cui la soragnese si trovava connessa al pc e quando era invece assente, era infatti a conoscenza degli orari in cui la donna si sarebbe potuta trovare fuori dalla propria abitazione. Quando la cifra versata dalla soragnese sulle varie carte è arrivata a 4mila euro, la quarantenne si è insospettita e ha telefonato all’amica, su un numero di telefono che a quanto si scriveva nella chat non era più utilizzato: questa volta però ha risposto la vera amica della quarantenne, che è caduta dalle nuvole. A quel punto la quarantenne si è recata presso la caserma dei carabinieri di Soragna: il personale dell’Arma è riuscito a ricostruire l’identità del trentenne marchigiano attraverso alcuni riscontri incrociati tra le titolarità delle varie carte utilizzate dall’uomo per raggirare la soragnese. A carico del trentenne è così scattata la denuncia per truffa.

Michele Deroma

 

Fingendo di essere una sua amica d’infanzia, le ha complessivamente sottratto ben 4mila euro, nel giro di pochi giorni. Ma dopo una complessa attività investigativa, i carabinieri di Soragna e Fidenza hanno denunciato per truffa un 30enne...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal