Sei in Gweb+

Domani a Piacenza l'Italian Bowl

Panthers, Orrù suona la carica

16 luglio 2021, 05:01

Panthers, Orrù suona la carica

Paolo Mulazzi

Chi, meglio di Stefano Orrù, per gli amici «Bistek», può rappresentare i Panthers e la loro storia all’Italian Bowl che domani alle 21 allo stadio Garilli di Piacenza li vedrà affrontare i Seamen Milano?

L’offensive line parmigiano è l’unicoad aver disputato tutti e otto gli Italian Bowl cui hanno preso parte i Panthers.

Sono trascorsi 15 anni da quella prima finale contro i «mitici» e quasi imbattibili Lions Bergamo, loro, i Panthers appena «rinati» da tre anni e che da lì lanciarono le basi per questo lungo periodo ai vertici del football italiano con 14 semifinali in 15 stagioni, più della metà superate con successo.

«Ero molto giovane, quel primo Italian Bowl è stato un’impresa esserci arrivati, sembrava impossibile» - osserva l’ormai 35enne Orrù.

«E’ stato un viaggio lungo e bello, un’esperienza di vita: ho incontrato persone che mi hanno segnato, tutti i miei amici ruotano nell’ambito della squadra».

Dall’epopea Papoccia al nuovo corso di Mattioli: «Sì è inserito bene nell’ambiente, senza presunzione. Una piacevolissima sorpresa». E’ un veterano, Bistek, è uno dei capitani, ha una lunga teoria di finali alle spalle per cui le emozioni, ormai, dovrebbero essere sotto controllo: «Fino a che non si arriva allo stadio, sì; quando entrerò in campo sarà una scarica di adrenalina incredibile, come le altre volte».

In questi Panthers c’è uno zoccolo duro parmigiano che ha vissuto tante semifinali e finali dal 2010 ad oggi: Monardi e Malpeli Avalli, per esempio, hanno alle spalle i 6 Italian Bowl consecutivi disputati dal 2010 al 2015. Testimonianza di un gran lavoro nelle giovanili e di gran passione e attaccamento ai colori: «Eh sì, questo zoccolo duro gioca e giocherebbe solo per i Panthers».

I Seamen sono coloro che hanno interrotto il filotto tricolore dei nero e argento. Dopo averli battuti nettamente nella finale del 2013, i Panthers si dovettero arrendere ai milanesi nel 2014 e nel 2015, anno dell’ultima partecipazione all’Italian Bowl.

Domani è partita da 50 e 50, a dispetto delle due vittorie ottenute in regular season e del percorso netto ottenuto fin qui dai Panthers; una situazione che riporta alla stagione 2014 in cui i Panthers maramaldeggiarono, poi …

E chi c’era sette anni fa lo ha ben chiaro in mente: «Assolutamente sì. Lo zoccolo duro sa che non deve pensare al passato, ma avere il controllo sul momento, perché in partita secca basta poco. Anche coach Mattioli ci ripete di non pensare alle due vittorie ottenute in regular season».

 

 

Paolo Mulazzi Chi, meglio di Stefano Orrù, per gli amici «Bistek», può rappresentare i Panthers e la loro storia all’Italian Bowl che domani alle 21 allo stadio Garilli di Piacenza li vedrà affrontare i Seamen Milano? L’offensive line parmigiano è...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal