Sei in Gweb+

prima amichevole

Di Brunetta e Brugman i primi due gol del Parma 2021-'22: battuti i dilettanti dello Stegona

18 luglio 2021, 05:05

Di Brunetta e Brugman i primi due gol del Parma 2021-'22: battuti i dilettanti dello Stegona

Sandro Piovani

 

Castelrotto - 2-0 ai dilettanti dello Stegen Stegona (Eccellenza) per un Parma con ancora bene in vista il cartello dei lavori in corso. E con molte assenze. Manca ancora qualche tassello importante alla squadra e soprattutto c'è ancora un po' di timore nell'applicare gli insegnamenti di Maresca. Normale dopo una settimana nemmeno di ritiro.

Così ieri, davanti a cinquecento persone, hanno vinto senza incantare. Mancavano alcuni big, da Buffon a Hernani per arrivare a Kucka e Mihaila. Che a Castelrotto ci sono ma per motivi diversi non potevano scendere in campo. Poi gli assenti “assenti” ovvero quelli che a Castelrotto proprio non ci sono, dai cinque assistiti da Giuffredi (Sepe, Grassi, Pezzella, Sprocati e Laurini) oltre a Karamoh, Cornelius, Bernabé, Inglese e Franco Vazquez.

Alla fine in distinta vanno in venti, con una forte rappresentanza di giovani della Primavera. Titolari dall’inizio, ad esempio, il 2003 Vaglica e i 2002 Balogh (che peraltro aveva già debuttato in serie A) e Daniele Iacoponi (appena acquistato). Con il polacco Benedyczak a guidare l’attacco. La chioccia e capitano di giornata è Riccardo Gagliolo. In campo i crociati cercano di applicare molti degli esercizi provati in settimana, con Maresca che ha chiesto rapidità d’esecuzione, inserimenti e possesso palla. E divertimento.

Il Parma fatica nei primi minuti a trovare le misure e le distanze anche perché lo Stegen Stegona corre e copre gli inserimenti dei centrocampisti e Benedyczak è lasciato un po’ solo in avanti. Il Parma piano piano prende confidenza con la partita, un bel tiro di Juric è parato da Masoni e una bella combinazione Brunetta-Man porta al tiro il romeno: alto di poco. Scocca la mezzora. E Brunetta segna il primo gol della stagione del Parma: tiro a giro dai 20 metri e palla all’incrocio, una prodezza da applausi e 1-0. È l’unico vero acuto del primo tempo, che si chiude con il vantaggio dei crociati. Imballati ma con idee.

Nella ripresa altro Parma. Restano in campo Vaglica, Sohm e Daniele Iacoponi, dentro tutti gli altri. C’è un po’ più di confusione, più tentativi personali contro uno Stegona che manda in campo, come il Parma, molti giovani. Dierckx va di testa su calcio d’angolo e colpisce l’incrocio dei pali. Ci prova anche Sits con una mezza girata al volo, spettacolare ma fuori. Il Parma raddoppia con Brugman su calcio di rigore, fischiato per un fallo di mano su tiro dal limite di Juric (rientrato in campo al posto di Sohm). Si va verso il finale di gara. Daniele Iacoponi ci prova dal limite, gran parata di Zimmerhofer in angolo. L’ultima emozione di un’amichevole buona per mettere minuti di calcio giocato nelle gambe e poco più. Come accade quasi sempre in queste prime uscite. Difficile giudicare i singoli: bella la prodezza di Brunetta, buona la corsa di Juric e grande responsabilità a Sohm dal quale nel primo tempo sono passate quasi tutte le azioni. E ora il Bochum, test più probante: l’appuntamento è per mercoledì a Bressanone. Il cartello lavori in corso è ben esposto: meglio così, il nuovo Parma sta nascendo. E il cammino è ancora lungo.

 

 

Sandro Piovani Castelrotto - 2-0 ai dilettanti dello Stegen Stegona (Eccellenza) per un Parma con ancora bene in vista il cartello dei lavori in corso. E con molte assenze. Manca ancora qualche tassello importante alla squadra e soprattutto c'è...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal