Sei in Gweb+

Football

Bonvicini, presidente record: nei Panthers scudetto da dirigente dopo i due da giocatore

21 luglio 2021, 05:02

Bonvicini, presidente record: nei Panthers scudetto da dirigente dopo i due da giocatore

Il presidente dei Panthers di football americano, Ugo Bonvicini, è entrato nella ristretta cerchia di coloro che hanno vinto lo scudetto sia da giocatore che da presidente, come Giampiero Boniperti, ad esempio.

Ne ha vinti tre, per l’esattezza: due da giocatore nel 2010 e nel 2011, e pochi giorni fa quello da presidente vinto domenica notte.

«Beh, è un grande onore. E’ una grande soddisfazione, da presidente ti senti più realizzato: lo volevo e ci sono riuscito».

Bonvicini è presidente dal 2018, considerando che la stagione 2020 è saltata, il suo primo scudetto in questa veste è giunto alla terza stagione, più veloce del suo storico predecessore, Ivano Tira: «Aveva lasciato un bell’impianto, eh, un po’ diverso dai primi anni della sua presidenza. La squadra era forte anche negli anni scorsi, quest’anno lo è diventata ancora di più».

E’ uno scudetto che in famiglia vale doppio poiché nel roster di quest’anno figurava anche il figlio Rocco, 17 anni, che a Bologna contro i Warriors ha segnato anche il primo td in prima squadra.

«Vale triplo, allora, se aggiungiamo il suo scudetto giovanile. Il motivo d’orgoglio di questa società è che ogni anno mette in bacheca almeno un titolo, quest’anno due».

Soddisfazione e orgoglio che cresceranno il prossimo 28 luglio, quando i Panthers saranno ricevuti dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini. E meritato poiché dallo scudetto del Parma baseball nel 2010, anno del primo scudetto Panthers, è stata l’unica squadra a portare a Parma titoli italiani seniores.

Se chi non ha visto la finale guardasse le statistiche, overtime escluso, senza sapere il risultato potrebbe pensare che i Panthers hanno vinto con un discreto margine: 28 primi down contro 13, 190 yards corse contro 83, 331 yards di passaggi contro 222, 78 giocate per un totale di 521 yards contro 43 da 305, 31 minuti di possesso.

Invece, grazie a un parziale di 22-6 dei milanesi nell’ultimo quarto, si è andati all’overtime in cui nel loro drive i Seamen hanno guadagnato una sola yard mentre i Panthers hanno suggellato la vittoria con un touchdown, chiudendo, così, con una storica perfect season: «Nel football bastano 10 secondi per fare un touchdown, loro hanno trovato tre/quattro big play e via. Nell’overtime è stato bellissimo chiudere con un td: Hennessey è stato bravo a trovare Alinovi nell’unica occasione in cui Elder se lo è perso».

Nei giorni antecedenti l’Italian Bowl avevamo chiesto a coach Marc Mattioli e a Nick Diaco se pensassero di tornare a Parma nella prossima stagione, visto che si erano detti entusiasti della città e del team ed entrambi si erano detti possibilisti.

«Noi vorremmo rivederli entrambi. Con Marc c’è già un accordo, nato, credo, proprio dopo quell’intervista alla Gazzetta; Nick si è detto disponibile, poi dipenderà anche dalle regole con gli import».

Paolo Mulazzi

Il presidente dei Panthers di football americano, Ugo Bonvicini, è entrato nella ristretta cerchia di coloro che hanno vinto lo scudetto sia da giocatore che da presidente, come Giampiero Boniperti, ad esempio. Ne ha vinti tre, per l’esattezza: due...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal