Sei in Gweb+

FIDENZA

Un esercito di volontari per ripristinare la «Fattoria la Rebecca»

28 luglio 2021, 05:07

Un esercito di volontari per ripristinare la «Fattoria la Rebecca»

Stessa ora, stesso cielo nero: ieri alle 15, i fidentini hanno «tremato» nel vedere lo stesso scenario del giorno precedente, quando sulla città si è scatenata una furiosa tromba d’aria che ha lasciato dietro di sé una scia di danni ingenti. Ma ieri, per fortuna l’acquazzone misto a grandine e vento, non hanno causato seri danni.

Intanto il giorno dopo la tromba d’aria si contano i danni di lunedì, purtroppo tanti. Diversi gli alberi sradicati sia nelle vie della città, che nelle proprietà private, per non parlare dei rami spezzati sparsi in tutte le strade. Ma la furia del vento, che viaggiava a oltre 70 chilometri orari, ha spezzato tendoni, gazebo, scoperchiato tetti e fatto volare tegole, su marciapiedi e strade. Non si contano i fidentini che abitano nella periferia, dove la tromba d’aria accompagnata da una tremenda grandinata ha infranto vetri delle auto e arrecato gravi danni alla carrozzeria.

Un tetto di un palazzo di vicolo Buozzi, una laterale di via Cavour, si è letteralmente sbriciolato, disseminando truciolato lungo tutta via Cavour e arrivando sino in piazza Garibaldi. Immediatamente il Comune ha allertato tutte le squadre tecniche legate agli appalti per la manutenzione delle strade e del verde, impegnate insieme alla Polizia locale nei sopralluoghi e nelle attività di ripristino della viabilità e per l’accertamento sulla sicurezza dei luoghi pubblici.

Oltre agli alberi sradicati in viale Martiri Libertà, in via 24 Maggio e in altre proprietà private, anche nell’area cimiteriale si sono registrati distacchi di rami, mentre alcuni elementi dei frontalini in ferro che fanno parte della copertura sono stati piegati dalla forza del vento. Anche ieri squadre di operai del Comune hanno continuato a lavorare per rimuovere rami, fogliame e segnali stradali, sparsi in tutta la città.

Come si è continuato a lavorare anche nella fattoria di Rebecca, a Castione Marchesi, colpita duramente dalla tromba d’aria e dalla grandine, che hanno letteralmente raso al suolo, casette di legno, box, recinzioni, dove erano custoditi i circa duecento animali, tutti sani e salvi.

Fra i primi ad accorrere per rimuovere i rottami, i volontari della Protezione civile di Fidenza, unitamente ad altre persone. In tanti hanno portato cibo per gli animali, mentre ora si fa appello a chi avesse casette di legno o box, per mettere al riparo le bestiole rimaste senza riparo.

Il Comune di Fidenza continua a raccogliere le segnalazioni in arrivo dai cittadini e dalle imprese, anche attraverso i social, sui quali si invitano a indicare le criticità riscontrate per velocizzare gli interventi prioritari.

s.l.

Stessa ora, stesso cielo nero: ieri alle 15, i fidentini hanno «tremato» nel vedere lo stesso scenario del giorno precedente, quando sulla città si è scatenata una furiosa tromba d’aria che ha lasciato dietro di sé una scia di danni ingenti. Ma...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal