Sei in Gweb+

LUTTO

Soragna, addio a Vittorio Brambilla

08 settembre 2021, 05:05

Soragna, addio a Vittorio Brambilla

Soragna L’intera comunità di Soragna ha accolto con dolore la notizia della scomparsa di Vittorio Brambilla, avvenuta nella mattinata di martedì: la figura di Brambilla, che aveva 69 anni ed era malato da tempo, è indissolubilmente legata alla storia della Mostra dell’artigianato, agricoltura e commercio, manifestazione che da oltre quarant’anni ospita a Soragna migliaia di visitatori. Brambilla, dopo aver ricoperto dai primi anni Ottanta un ruolo all’interno del consiglio direttivo dell’ente mostra, organizzatore della rassegna, nel 2008 ne divenne presidente, incarico mantenuto per dieci anni e ben tre mandati: «È stato il degno sostituto del fondatore della mostra, Gianni Barezzi: non faceva mai mancare la propria disponibilità ed aveva la capacità di trovare una soluzione ad ogni problema», ricordano Enrico Porcari e Claudia Dall’Aglio, che con Brambilla hanno condiviso l’esperienza nell’ente mostra. Non solo, perché «con Vittorio, persona equilibrata e discreta, abbiamo costruito un rapporto di grande amicizia».

Quella del gruppo di consiglieri dell’associazione, negli anni di presidenza di Brambilla, è infatti divenuta – per poi mantenersi anche successivamente - una vera e propria famiglia, con riunioni organizzative che spesso si trasformavano in momenti conviviali o semplici occasioni per stare insieme. Con Vittorio che «aveva sempre il sorriso e la battuta pronta», ricordano Enrico e Claudia: Brambilla ha inoltre collaborato per la realizzazione di numerose iniziative locali e faceva parte del gruppo degli Alpini, con cui ha partecipato ad alcuni raduni con la sua amata bicicletta. Tanto presente quanto riservato e discreto, Vittorio lo era anche con la propria famiglia: la moglie Maura – sposata nel ‘74 – e la figlia Simona, con il genero Mirko e gli adorati nipoti Thomas e Nicolò. «Il suo grande impegno nel sociale, vissuto con autentica passione, è e rimarrà un grande esempio per tutti noi», ha spiegato Simona. «Nei suoi anni di presidenza dell’ente mostra», hanno scritto in una nota gli esponenti dell’attuale consiglio direttivo, «Vittorio ha saputo mediare tra la vecchia e la nuova generazione, affrontando la vita sempre con allegria e rendendosi disponibile per il paese e gli altri: mancherà la sua compagnia, ricca di aneddoti che lui amava raccontare». «Vittorio è stato un personaggio di spirito positivo ed estremamente aggregante, che mancherà alla nostra comunità», secondo il sindaco di Soragna, Matteo Concari: per l’ex assessore alla cultura Federico Giordani, «Vittorio era un amico personale, con cui ho condiviso passioni e un impegno comune per il paese, trovandomi sempre in sintonia: era di simpatia unica e dinamismo non comune; entusiasta e appassionato, sempre col sorriso e un approccio tanto discreto e gentile, quanto capace di trascinare». I funerali si terranno oggi alle 11 nella chiesa parrocchiale di Soragna.

Michele Deroma

 

Soragna L’intera comunità di Soragna ha accolto con dolore la notizia della scomparsa di Vittorio Brambilla, avvenuta nella mattinata di martedì: la figura di Brambilla, che aveva 69 anni ed era malato da tempo, è indissolubilmente legata alla storia...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal