Sei in Gweb+

Viabilità

Asolana, caos quotidiano: automobilisti e camionisti furiosi

13 ottobre 2021, 05:06

Asolana, caos quotidiano: automobilisti e camionisti furiosi

Torrile Manca ancora qualche giorno, ma già l’annuncio arrivato dalla Provincia di Parma in merito alla chiusura della provinciale per Golese in corrispondenza del sottopasso autostradale di Baganzola fino al 18 novembre ha alimentato le proteste di chi quotidianamente si trova a dover raggiungere la città, e viceversa, da Colorno, Torrile o San Polo.

La concomitanza

Paesi molto popolosi che, a seguito della concomitanza dei lavori in corso sulla strada Asolana e sulla Sp9, si trovano a dover percorrere chilometri aggiuntivi per arrivare a destinazione, incappando spesso in incolonnamenti infiniti e situazioni pericolose. Nessuno dei due interventi poteva essere differito: a Baganzola il ponte autostradale è ormai da mesi in attesa di riparazione, dopo i danni riportati nell’urto con un camion troppo alto; dall’altra parte del torrente, invece, le crepe sull’asfalto dell’Asolana erano ormai diventate pericolose per chi viaggia su due ruote e anche il rialzo della provinciale rispetto alle strade laterali, risultato di continue sovrapposizioni di strati di bitume, non contribuiva alla sicurezza degli incroci. Ma la coincidenza dei lavori non potrà che creare ulteriori problemi per l’inadeguatezza della viabilità secondaria al traffico, arrivato a superare i livelli pre-covid per la diminuita propensione all’utilizzo dei mezzi pubblici e per la ripartenza massiccia dei lavori di aziende e imprese.

I rallentamenti

Già oggi, infatti, l’inizio dei lavori sulla carreggiata dell’Asolana, con il conseguente traffico alternato, genera code chilometriche. Ieri alle 11 la fila verso Parma iniziava già sulla tangenziale di San Polo e, per chi si dirigeva verso la Bassa, i rallentamenti erano già dalla rotatoria del quartiere Spip. Situazioni che invogliano – e non solo chi si muove in moto o auto – a cercare un’alternativa, intasando però così anche le piccole strade della campagna circostante. «Ogni giorno, in qualsiasi orario, la strada Asolana è impercorribile in entrambi i sensi di marcia – afferma ormai esasperato Riccardo Conti, pendolare tra Parma e Colorno -. È praticamente diventato impossibile raggiungere Parma dai comuni di Colorno e San Polo, a meno di non voler rischiare l’auto (e la vita) percorrendo il pericolosissimo e strettissimo argine di Gainago, dove si riversa tutto il traffico di chi vuole evitare le code e su cui non è raro ritrovarsi faccia a faccia con grossi furgoni che occupano tutta la strada». E se già l’incrocio tra due auto diventa problematico, non serve grande immaginazione per capire cosa comporta il transito – vietato – di un camion.

Il labirinto

A Baganzola, il restringimento della carreggiata suggerisce a molti di abbandonare il labirinto dei percorsi alternativi per la più «agile» Asolana, rallentando però così anche i movimenti tra le frazioni a nord dell’autostrada. «Stiamo vivendo giorni complicatissimi negli spostamenti Torrile-Parma – ha confermato il sindaco di Torrile Alessandro Fadda -. Quotidianamente ricevo comprensibili lamentele da parte di studenti e lavoratori pendolari che hanno visto raddoppiare, quando va bene, i tempi degli spostamenti tra le loro case e le scuole o i luoghi di lavoro. Come Comune aumenteremo i controlli sulla viabilità secondaria, in primis nella zona di Gainago, per evitare che i camion percorrano queste strade, inidonee al passaggio dei mezzi pesanti per le dimensioni ristrette della carreggiata, creando situazioni di pericolo. Gli asfalti sull’Asolana, possibili a seguito del passaggio della strada all’Anas, erano molto attesi. Tuttavia la concomitanza con quanto successo al sovrappasso dell’A1 sulla Sp9, un evento francamente imprevedibile, ha mandato in tilt la viabilità in tutto il nostro territorio».

Chiara De Carli

 

Torrile Manca ancora qualche giorno, ma già l’annuncio arrivato dalla Provincia di Parma in merito alla chiusura della provinciale per Golese in corrispondenza del sottopasso autostradale di Baganzola fino al 18 novembre ha alimentato le proteste di...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal