Sei in Gweb+

BARDI

Con l'ex sindaco Tambini se ne va un pezzo di storia della Valceno

17 ottobre 2021, 05:03

Con l'ex sindaco Tambini se ne va un pezzo di storia della Valceno

 

Bardi È morto ieri mattina nella sua casa, l'ex sindaco, Pietro Tambini, all’età di 83 anni. Guidò il Comune in due mandati: dal 1990 al 1993 e dal 2004 al 2009.

Nato nella frazione di Sidolo dalla madre Maria Strinati e dal padre Giovanni, fu il primo di sette fratelli.

Fin da giovane, in lui si notò una forte passione per lo studio che lo portò alla maturità magistrale. Al contempo lo accompagnarono, purtroppo, anche alcuni problemi di salute che affrontò fin da subito con grande determinazione e che fecero di lui una persona forte in grado di affrontare con tenacia le difficoltà della vita. A metà degli anni ‘60 avvenne l’incontro più importante della sua esistenza, quello con Maria Luisa Berni, che nel ‘67, a Strela di Compiano, divenne sua moglie; dalla loro unione, nacquero i figli Marco, Saul e Ilario.

Dopo un iniziale cammino come insegnante nella scuola, per tanti anni svolse l’attività lavorativa presso Poste Italiane con varie mansioni anche dirigenziali in tante località, tra cui la Brianza e la provincia di Parma, distinguendosi per serietà e senso di responsabilità. Maturò presto anche una chiara passione per la politica e, a livello amministrativo, fu protagonista di tante esperienze nel Comune di Bardi, prima come consigliere dal 1975, poi come assessore e, quindi, come sindaco dal 1990 al 1993 e, ancora, dal 2004 al 2009.

Oltre all’impegno nel proprio comune, a metà degli anni ‘80, fu capogruppo consigliare in Comunità Montana, un ruolo che, insieme a molti altri, lo portarono a formare una notevole veduta di insieme sulla società, capace di andare ben oltre il suo territorio di appartenenza.

Diceva spesso, ricorda chi l’ha conosciuto bene: «Vivere la nostra Comunitas, in unità di intenti tra comunità religiosa e civile, guardando oltre le possibili diversità».

Si prodigò anche in varie iniziative culturali e di volontariato sociale: fu tra i fondatori dell’Assistenza Pubblica di Bardi e della Cooperativa Bucaneve, di cui per un periodo significativo fu anche stimato presidente.

Nominato Cavaliere della Repubblica e Bardigiano benemerito nel 2017, da sempre fu sostenitore dell’importanza della conoscenza della storia, anche in un’ottica di formazione delle nuove generazioni.

Si dedicò con entusiasmo, a tal proposito, anche alla pubblicazione di alcuni scritti su importanti avvenimenti di storia locale, collaborando, tra gli altri, con l’associazione «Il Cammino Valceno» e con il giornalino de «La Famiglia Bardigiana».

Amorevole suocero di Donata e Manuela, e fiero nonno, insieme a Maria Luisa, mancata pochi anni fa, di Anna, Mattia, Simone, Maria, Francesco e Davide.

Il consigliere regionale Pd, Matteo Daffadà, ha così voluto ricordare l’amico scomparso: «Caro Pietro, un altro pezzo di storia delle nostre valli oggi se ne va. Negli ultimi tempi ho frequentato più spesso Bardi e come sai non era Bardi per me se non passavo a salutarti. E se non riuscivo, una telefonata o uno sguardo alla tua finestra nel passaggio. Sei stato un sindaco, politico, un amico delle nostre terre. Hai lasciato il segno in cose importanti, nelle persone, in chi ti ha conosciuto. Mi hai incoraggiato e aiutato in questi anni di militanza. Sempre con pacatezza, con saggezza e con la serenità con la quale questa mattina ti sei spento. Grazie del tuo esempio. Buon viaggio».

Il santo rosario in memoria di Pietro Tambini sarà recitato stasera alle ore 20,30 nella chiesa parrocchiale di Bardi, dove domani avranno luogo i funerali alle ore 15.

Erika Martorana

 

Bardi È morto ieri mattina nella sua casa, l'ex sindaco, Pietro Tambini, all’età di 83 anni. Guidò il Comune in due mandati: dal 1990 al 1993 e dal 2004 al 2009. Nato nella frazione di Sidolo dalla madre Maria Strinati e dal padre Giovanni, fu il...

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal