×
×
☰ MENU

hi tech

Ms flight simulator: Top gun nei cieli di Parma

Ms flight simulator: Top gun nei cieli di Parma

di Riccardo Anselmi

06 Giugno 2022,15:37

Le Mappe di Google e funzioni come Street view, che attraverso registrazioni tridimensionali permette di passeggiare virtualmente ormai in ogni angolo del globo, lanciato la prima volta proprio 15 anni fa con le telecamere a bordo delle chiacchierate Google car, hanno cambiato il modo di viaggiare. Nella lista delle aggiunte l’ampliamento della macchina del tempo, che recupera dagli archivi del colosso del web anche i vecchi aspetti di un luogo a partire da quel digitalmente lontano 2007, e l’opzione green per il tragitto, con la quale è possibile scegliere il percorso più ecosostenibile, da preferire magari al più veloce, grazie a calcoli frutto dell’incrocio tra big data e intelligenza artificiale.

In questa gara a mappare il mondo, che da anni coinvolge i giganti del tech, una delle applicazioni più sorprendenti l’ha messa in campo Microsoft, utilizzando le sue cartine satellitari, che fanno capo al motore di ricerca Bing, per offrire all’interno della nuova versione del simulatore di volo Microsoft flight simulator una fedele ricostruzione in scala 1:1 dell’intero pianeta. L’aggiornamento più recente - appena pubblicato su computer Windows e console Xbox, dove Microsoft flight simulator rappresenta un sorprendente biglietto da visita della next-gen promossa con il modello di punta Series X - si concentra a rendere ancora più dettagliata l’Italia, esibendo tecniche come la fotogrammetria, tramite la quale è stata riprodotta, nell’ambito di una selezione di città simbolo del Bel Paese, da Milano a Venezia, da Roma a Torino, anche Parma.

Si tratta di un metodo che consente un’altissima precisione, a livello di singole strade ed edifici. In pratica si può sorvolare, anche a bassa quota, osservandola in 3D, la propria casa. Mentre il grosso del lavoro è delegato ai software, che si occupano di estrapolare dalle immagini i riferimenti con cui ricomporre in automatico sullo schermo gli scenari, le copie di alcuni monumenti di particolare interesse sono state affidate alle cure di un team di artisti, nel caso di Parma dedicato al Duomo. Oltre al capitolo italiano del World update, che introduce tra gli altri i tour guidati sui cieli di Roma, Firenze e Venezia, in questi giorni Microsoft flight simulator ha accolto contenuti a tema Top gun, per celebrare l’uscita nelle sale del film con Tom Cruise.

Si allarga così anche l’elenco dei mezzi pilotabili, che vanno dai piccoli aeromobili da turismo a quelli di linea, fino a comprendere adesso il caccia multiruolo F/A-18E Super Hornet e addirittura un velivolo ipersonico sperimentale, capace di raggiungere la velocità record di mach 10 (superiore a 12mila km/h), in assetto suborbitale (a un’altitudine di circa 45 km), con tanto di missioni di addestramento dal sapore cinematografico, come l’atterraggio su una portaerei o il volo radente in un ambiente naturale, in grado di esaltare l’approccio scientifico del titolo non solo all’aerodinamica e all’avionica, ma al sonoro.

FARM 51: I MAESTRI DELLA FOTOGRAMMETRIA

La fotogrammetria, usata in Microsoft flight simulator per ottenere, attraverso lo studio delle immagini satellitari, una fedele replica in tre dimensioni degli agglomerati urbani, è diventato un leitmotiv nel digital entertainment, portato alla ribalta da produzioni di grido come gli ultimi Resident evil, sempre più vicini al concetto di fotorealismo. Tra gli specialisti della tecnica il team polacco The farm 51 che, dopo l’esperimento di Get even, l’ha messa al servizio del thriller fantascientifico Chernobylite, dove proprio grazie alla fotogrammetria ci si avventura in una copia virtuale estremamente accurata della cosiddetta zona di alienazione, dalla città fantasma di Prypjat fin dentro la centrale di Cernobyl, in Ucraina. Luoghi difficilmente accessibili, ma che gli sviluppatori hanno potuto visitare e scansionare con appositi strumenti, raccogliendo i dati necessari per riprodurre all’interno del titolo, pubblicato su Pc, Playstation e Xbox da All in!, gli stessi ambienti che nel 1986 furono testimoni del disastro nucleare, rimasti come cristallizzati nel tempo.

Riccardo Anselmi

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI