×
×
☰ MENU

Scuola

Lori, quando lo scienziato parla ai bambini

Lori, quando lo scienziato parla ai bambini

04 Dicembre 2021,03:01

Corniglio Il ricercatore parmigiano Franco Lori, vice presidente del Research Institute for genetic and human Therapy di Pavia, ha incontrato online gli alunni e le alunne delle scuole elementari di Corniglio, Beduzzo, Tizzano, Lagrimone, Monchio e Palanzano dell’Istituto comprensivo di Corniglio. Ha concesso loro un’intervista sul ruolo dello scienziato e sul metodo scientifico sperimentale. Ne è emersa una lezione molto particolare e un’occasione importante ed emozionante per i bambini, che grazie al ricercatore, nominato nel 2000 «Eroe in Medicina» per i suoi successi nella lotta contro l’Hiv, hanno potuto approfondire un’importante tema, oggi più che mai attuale. La ricerca scientifica è al centro del dibattito e i bambini sentono ogni giorno parlare in tv gli scienziati, ma fino ad oggi nessuno di loro aveva avuto l’occasione di interagire con un ricercatore di fama internazionale, di porre domande e ricevere spiegazioni alle proprie curiosità.

Visto l’impegno del dottor Lori nella ricerca scientifica, alla quale si dedica da oltre trent’anni, i bambini gli hanno chiesto se durante i suoi numerosi esperimenti abbia sempre applicato le fasi del metodo scientifico e hanno cercato di comprendere, attraverso altre domande, come ragiona uno scienziato e quali strumenti di lavoro utilizza per scoprire nuove cure.

Con gentilezza e disponibilità, Lori ha soddisfatto le curiosità dei bambini, rispondendo ai loro quesiti in modo chiaro, con esempi concreti e pratici, a volte raccontando anche aneddoti della sua esperienza professionale. Gli alunni erano particolarmente interessati anche alla sua vita personale e gli hanno domandato quando è stata la prima volta che ha realizzato un esperimento scientifico, se fin da bambino voleva diventare uno scienziato, che studi ha fatto, se ha ricevuto dei premi. Le sue parole sull’importanza della condivisione di idee hanno catturato l’attenzione dei bambini, tanto che uno degli alunni ha successivamente confidato all’insegnante che «Franco è proprio un bravo maestro, perché sa spiegare tutto molto bene».

L'incontro ha permesso ai bambini di avvicinarsi ad un mondo spesso lontano dai loro orizzonti conoscitivi, ma in realtà vicino al loro modo di apprendere per scoperta.

Al termine, alunni, docenti e la dirigente scolastica Marianna Rusciano hanno invitato il ricercatore a tornare anche il prossimo anno, augurandogli, nel frattempo, di fare altre importanti e utili scoperte per il bene dell’umanità.

Maria Chiara Pezzani

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI