×
×
☰ MENU

I RICORDI DELLA 24ENNE

«Ciao Awa, c’è una nuova stella oggi in Paradiso»

«Ciao Awa, c’è una nuova stella oggi in Paradiso»

19 Dicembre 2021,03:01

Dolore, cordoglio, incredulità e profondo silenzio. Sono questi i sentimenti che, in questo weekend, caratterizzano la comunità di San Secondo, rimasta sconvolta dalla tragica morte della giovane Awa Demaldè Diop.

Distrutti i familiari, chiusi nel loro dolore, tra le mura di casa. Tutti sono dispensati dalle visite. Il cartello, sistemato sulla sbarra che chiude la proprietà, invitando alla preghiera, dice tutto. Non sono mancati, tra i tanti amici, quelli che si sono recati in strada delle Berrettine, a Fontanellato, dove venerdì pomeriggio si è consumata la tragedia. Le cui cause sono tuttora al vaglio degli inquirenti; ma sembra tuttavia che la fitta nebbia che da giorni avvolge la Bassa abbia purtroppo giocato un drammatico ruolo.

Sul posto, va ricordato, venerdì si sono precipitati, oltre ai carabinieri di Fontanellato, alla polizia locale e ai vigili del fuoco del comando provinciale di Parma, un’ambulanza della Croce rossa di San Secondo e l’automedica di Fidenza. Ma purtroppo, per la giovane, non c’era più nulla da fare.

Seppur a distanza in tanti, anche attraverso le colonne della «Gazzetta» e tramite i principali social network hanno voluto esprimere la loro vicinanza ai familiari. Molto toccanti le parole del parroco di San Secondo monsignor Nando Soncini: «C’è una nuova stella oggi nel Paradiso, una luce soave e splendida – ha scritto -. C’è tanto pianto e tanto dolore qui, su questa nostra terra buia e martoriata. Te ne sei andata così, carissima Awa, troppo presto e troppo in fretta. Tutta la tua vita è stata poesia, bellezza, creatività, sogno. La sacra Scrittura ci dice che tante volte Dio parlava in sogno ai suoi eletti. È stato così anche con te? È questo il segreto delle tue magnifiche poesie? Manda anche a noi un raggio della tua luce, che sia di vero conforto alla carissima Evelyn, a Bara, a Mor, ai nonni, a tutti gli amici che sono nel pianto. Ti ricorderemo sempre così, con il tuo magnifico sorriso che continua a farci sognare. Ti assicuriamo la nostra povera preghiera e tu, che ora contempli l’ineffabile Volto di Dio, ricordati un poco anche di noi».

Awa amava la poesia, l’arte, la musica, il ballo, fin da giovanissima aveva messo in evidenza il suo notevole talento di poetessa, meritandosi anche numerosi premi, riconoscimenti e menzioni d’onore. Nella vicina Sissa era stata più volte premiata sia alla rassegna internazionale «Padus Amoenus» che al premio nazionale «L’Usignolo».

Silvia Ragazzini, organizzatrice ed anima di questi eventi, dall’Alto Adige dove è al centro di una importante mostra, ha detto: «Un grande dolore mi ha colto nell’apprendere della scomparsa di una carissima ragazza. Troppo giovane per andarsene così. Sin da piccola la conobbi nel premio di Sissa L’Usignolo e ne notai immediatamente, insieme col mio caro marito scomparso, Luciano Martelli e a tutto il resto dei giurati della rassegna internazionale Padus Amoenus le spiccate capacità creative e poetiche. Capacità che la portarono varie volte alla vittoria. Ne curai anche un breve e positivo profilo critico. Poi la ritrovai tra i premiati delle giovane proposte del Padus e in altri concorsi, come il Predomini di Calestano, dove fui in giuria. Una splendida poetessa e narratrice in erba che sbocciò come una rosa. Avrò sempre di lei un dolce, poetico e umano ricordo. Ciao, cara Awa. Piccolo fiore fuggito troppo in fretta dalle brutture del mondo. Un abbraccio alla famiglia».

Anche l'ex sindaco, amico e a lungo vicino di casa Antonio Dodi si stringe nel dolore alla famiglia ricordando, di Awa, «il carattere solare e simpatico».

Fra le tante attestazioni di cordoglio, anche quella della Croce rossa di San Secondo, Roccabianca e Sissa Trecasali e dell’associazione Amici d’Africa di Parma. Solo nei prossimi giorni saranno fissate le esequie della giovane Awa.

p.p.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI