×
×
☰ MENU

FIDENZA

Casa della salute troppo piccola, anziani in coda al freddo

Casa della salute troppo piccola, anziani in coda al freddo

06 Gennaio 2022,03:01

Da tempo numerosi fidentini segnalano i disagi che incontrano alla Casa della salute, di via Mazzini, inaugurata nel 2019: mancanza di una tettoia che ripari dalla pioggia, code di persone che arrivano sino alla vicina (pericolosa) strada, e soprattutto assenza di un comodo e parcheggio nelle vicinanze.

Così capita di vedere ogni giorno tante persone, anche anziane, che attendono il loro turno, al freddo e nei giorni di maltempo con l’ombrello sotto la pioggia battente.

A battere il chiodo sulla questione della inadeguatezza della Casa della salute, sono da tempo, il consigliere comunale Giuseppe Comerci e Francesca Gambarini di «Cambiamo!».

«Più e più volte abbiamo segnalato l’inadeguatezza della Casa della salute di Fidenza. Più e più volte abbiamo chiesto di montare una tettoia all’esterno per far sì che le persone aspettassero quanto meno al coperto - affermano -. Non siamo mai stati ascoltati e anche nei primi giorni di gennaio 2022, abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione dell’inadeguatezza dell’edificio scelto per la Casa della salute. Dalle 7.30 della giornata del 3 gennaio decine di persone, anche anziani, hanno dovuto aspettare al freddo di poter accedere alla struttura e ai suoi servizi. Chi ha potuto si è recato alle Case della salute dei paesi vicini, dove quanto meno si aspetta al coperto e al caldo, ma chi non aveva la possibilità di muoversi ha dovuto aspettare fuori al freddo. Riteniamo questo ennesimo disservizio molto grave e chiediamo per l'ennesima volta di trovare una sede adeguata per questo importantissimo servizio».

La direzione del Distretto di Fidenza dell'Ausl, in merito ai problemi che si sono registrati nei giorni scorsi, ha spiegato che «per affrontare e contribuire a risolvere i problemi segnalati, già da prima di Natale abbiamo aggiunto una sala d'attesa che si è rivelata sufficiente per accogliere le persone durante i periodi di attività ordinaria. Nei giorni scorsi si è verificato un afflusso straordinario di persone, con necessità di effettuate il cambio medico, che hanno dovuto attendere più del normale».

r.c.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI