×
×
☰ MENU

Un furto tentato e uno riuscito

O la borsa o la marmitta

O la borsa o la marmitta

21 Gennaio 2022,03:01

Prima, nel parcheggio di un supermercato, hanno cercato di portarle via la borsetta. Poi, poco lontano, mentre aveva lasciato l'auto in sosta, le hanno rubato il catalizzatore della marmitta. Quella passata martedì a Parma per una donna della provincia di Reggio è stata una giornata da dimenticare.

Furto tentato

La donna intorno alle 15,30 ha lasciato la sua auto, in retromarcia, nel parcheggio del Conad di viale Piacenza. Poi, quando è risalita per andarsene, ha avuto una bruttissima sorpresa. «Una ragazza - racconta - mi ha aperto la portiera, chiedendomi dov'erano le poste. Le ho detto che non lo sapevo dal momento che non sono di Parma, ma lei ha insistito». Tutta quella confusione, infatti, nascondeva un piano prestabilito. «Alla fine sono riuscita a chiudere la portiera - riprende la donna - e, a quel punto, ho visto, dalla parte del passeggero, un ragazzo. Con ogni probabilità, mentre lei mi distraeva, lui puntava alla mia borsetta. Mi sono chiusa dentro e sono partita». Mentre se ne andava ha, però, notato un particolare importante. I due giovani che l'avevano «circondata» sono saliti su un'auto piccola di colore bianco, alla cui guida c'era un altro giovane che indossava una mascherina rossa.

Furto riuscito

Scampato il pericolo, la donna non sa ancora che le sue disavventure non sono finite. Si reca, infatti, da un'amica poco lontana, in viale Osacca, e un quarto d'ora dopo, risalita sull'auto, si accorge che c'è un guasto, tanto che il mezzo procede a fatica. Arrivata faticosamente a casa e portata l'auto dal meccanico si accorge che qualcuno, in quel breve lasso di tempo, con un flessibile ha tagliato e portato via il catalizzatore della marmitta. «Un danno da quattrocento euro» sospira la donna che esclude che i due episodi di cui è stata vittima siano collegati.

Rodio, palladio e platino

Non è certamente il primo caso di furti del genere. A «ingolosire» i ladri sono, infatti, i metalli preziosi contenuti nelle marmitte catalitiche come il rodio, il palladio e il platino. Il rodio, più prezioso dell'oro, costa, infatti, circa quattrocento euro al grammo, il palladio tra i 65 e gli 80 mentre il platino 30.

M.Cep.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI