×
×
☰ MENU

Il nuovo Dpcm

Le risposte alle domande sul Green pass, ecco cosa si può fare con le nuove regole

Green pass, ecco le nuove regole

23 Gennaio 2022,03:01

1. Acquisti

Dove posso fare spesa liberamente?

Il Decreto limita a poche attività commerciali la possibilità di accesso senza alcun tipo di pass. Sono sostanzialmente quelle che vendono beni di prima necessità e, in prevalenza, prodotti alimentari e bevande. Potranno essere acquistati in supermercati, discount, ipermercati, mercati rionali e negozi al dettaglio e specializzati come macellerie, pescherie, rivendite di surgelati. Non servirà il Green pass nemmeno per i negozi di animali, rivendite di carburante per autotrazione o combustibile per riscaldamento e uso domestico. Esclusi da qualsiasi limitazione anche farmacie, parafarmacie, negozi di articoli medicali e ortopedici e gli ottici. L'accesso è libero anche se le attività sono all'interno dei centri commerciali.

2. Gli altri negozi

Quale tipo di pass è ora necessario?

Per entrare negli esercizi commerciali esclusi dall'ultimo decreto servirà il Green pass base. Dal primo febbraio potrà accedere quindi a questi negozi chi è vaccinato, non serve la dose «booster», o chi è guarito dal Covid da meno di sei mesi ma anche chi ha effettuato un tampone. La validità del test, e quindi del pass rilasciato, è di 48 ore nel caso si tratti di tampone antigenico e di 72 ore se il test effettuato è quello molecolare. Il Decreto comunque lascia la possibilità di acquistare nei supermercati (con accesso libero) ogni genere di prodotto, non solo quelli di prima necessità o alimentari, come prodotti per la casa, abbigliamento, giornali e riviste, elettrodomestivi o altro.

3. Farmacie

Esistono delle limitazioni all'accesso?

Le esigenze sanitarie sono garantite sempre anche dall'ultimo decreto. Chi ha quindi bisogno di un farmaco o di un prodotto medicale potrà accedere ad una farmacia o ad una parafarmacia in qualunque luogo si trovi, anche in un centro commerciale, senza bisogno di esibire alcun tipo di Green pass.

La norma per i centri commerciali limita però la possibilità di accedere liberamente solo negli esercizi che non hanno bisogno di pass (compresi i supermercati interni).

Se invece ci si reca in altri negozi, dall'arredo o dall'abbigliamento passando per librerie o negozi di elettronica, ll Dpcm appena varato rimarca la necessità per il cliente di essere comunque in possesso di almeno il Green pass base.

4. Tabaccherie

Ora serve il Green pass per entrare?

Sino all'ultimo il tema è rimasto dibattuto all'interno del Governo, ma alla fine il Dpcm ha prediletto la linea dura inserendo anche le tabaccherie fra gli esercizi commerciali dove è necessario il Green pass base. Dal primo febbraio non sarà possibile accedervi per acquistare sigarette, pagare bollette, giocare al lotto o utilizzare le slot machine. Proprio la presenza delle macchinette elettroniche, con tempo di permanenza nei locali più lunghi, è stato il motivo che ha spinto il Governo ha inserire la necessità del pass. La decisione ha provocato la protesta dei rappresentanti di questi esercizi commerciali, fra i pochi negozi che erano potuti rimanere aperti in zona rossa durante la seconda ondata di contagi, nell'autunno del 2020.

5. Uffici postali

Cosa serve per ritirare la pensione?

Per entrare negli uffici postali sarà necessario dal primo febbraio il Green pass base. Non sarà applicata alcuna deroga, nemmeno per il ritiro delle pensioni che, in alcuni giorni, è l'attività principale di gran parte degli sportelli collocati sul territorio. IL Governo ha scartato questa ipotesi in considerazione dell'entrata in vigore dell'obbligo vaccinale per gli over 50. Chi è pensionato quindi dovrà gioco forza essere in possesso del Green pass e quindi potrà liberamente accede agli uffici postali.

La nuova norma non modificherà comunque le modalità operative attualmente utilizzate nelle strutture con accesso alle agenzie contingentato per evitare un aumento del rischio di contagio dovuto ad eccessivo affollamento.

6. Uffici e banche

Come cambia il regolamento allo sportello?

Anche per accedere agli uffici pubblici, agli istituti bancari e agli uffici finanziari sarà necessario dal primo febbraio il Green pass base. Il Dpcm non ha inserito alcun tipo di questi servizi fra quelli «con carattere di urgenza o prima necessità» e quindi non ci sarà alcuna deroga. Anche per recarsi quindi in comune, ad esempio al Duc per ritirare un certificato o rinnovare la propria carta d'identità sarà necessario esibire il famoso QR code. La normativa è valida anche per qualsiasi altro tipo di ufficio come quelli Inps o Inail. Negli uffici pubblici, di norma, al controllo diretto del Green pass base provvederà il personale assegnato alle portinerie dei palazzi presidiati. Per le altre strutture alla verifica provvederà il personale interno.

7. Libri e giornali

Dove posso acquistarli senza pass?

Libri, giornali e riviste potranno essere acquistati liberamente senza pass nelle edicole e nei chioschi all'aperto, dove il cliente resta all'esterno della struttura di vendita. Sarà possibile farlo anche nei supermercati o negli ipermercati che presentano uno spazio vendita per questi prodotti all'interno delle proprie corsie. Il loro acquisto, va sottolineato, non è mai vincolato alla contemporanea vendita di generi di prima necessità come cibi o bevande.

Per le edicole al chiuso o per le librerie vere e proprie l'accesso invece sarà invece consentito esclusivamente se si avrà almeno effettuato un tampone negativo o, come negli altri casi, vaccinazione o guarigione dal Covid negli ultimi sei mesi.

8. Tribunali e polizia

L'accesso è ancora libero senza limiti?

L'accesso a tribunali, caserme, questure e posti di polizia sarà possibile senza certificato verde base esclusivamente se si deve effettuare una denuncia, se deve rispondere ad una convocazione urgente da parte dell'autorità giudiziaria, per indagini in corso o per «attività istituzionali indifferibili e di prevenzione e repressione degli illeciti».

Come avviene invece per tutti gli altri uffici pubblici comunali, provinciali e statali, le attività di sportello, con o senza appuntamento, saranno regolamentate dal prossimo primo febbraio dalla esibizione del Green pass base. La certificazione sarà obbligatoria anche per richiedere il rilascio del passaporto, del porto d'armi oppure per recarsi all'ufficio stranieri.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI