×
×
☰ MENU

MEDESANO

Assicura le sue due moto online, ma la compagnia era finta

Assicura le sue due moto online, ma la compagnia era finta

29 Gennaio 2022,03:02

Medesano - Aveva assicurato le sue due moto stipulando altrettante polizze online. Purtroppo, però, si trattava di una truffa. Una truffa architettata da tre soggetti rintracciati e denunciati dalla Polizia locale Bassa Val Taro.
La vicenda ha inizio lo scorso dicembre. Un 34enne di Collecchio transita, in sella ad una delle due moto assicurate con la polizza stipulata online, davanti alle telecamere Ocr di Ramiola. Il sistema, che legge automaticamente la targa dei veicoli di passaggio, allerta la pattuglia della Polizia locale impegnata in un controllo stradale alle porte della frazione di Medesano. Agli agenti, durante gli accertamenti, è stata mostrata dalla vittima la documentazione ricevuta dalla finta compagnia assicurativa. Approfondendo i controlli, la Polizia locale ha scoperto che la pseudo compagnia che li aveva emessi non risultava iscritta presso l’Associazione nazionale tra le imprese assicuratrici. Il 34enne, a quel punto, resosi conto che era caduto in una truffa, ha fornito agli agenti anche la targa della seconda moto. E pure quel veicolo è risultato sprovvisto di copertura, benché l’uomo avesse pagato il dovuto sulla Postepay fornitagli dall’assicuratore, ricevendo successivamente su WhatsApp e sulla propria email la relativa documentazione attestante l’apparente regolare copertura assicurativa.
Avuta la denuncia della vittima, gli agenti, seguendo il flusso di denaro con un’indagine particolarmente complessa, sono riusciti a risalire ai truffatori: si tratta di un uomo residente a Nuoro di 42 anni, di una donna di origini moldave residente a Napoli di 66 anni e di un ragazzo del 2001 sempre di Napoli. Tutti sono stati denunciati alla Procura.
«Ringrazio il comandante Giovanni Saviano e gli agenti per il lavoro svolto su questa partita, che testimonia l’attenzione che ogni giorno mettiamo in campo al servizio delle nostre comunità, con controlli mirati sul territorio di competenza, grazie anche alle strumentazioni e le tecnologie acquistate negli anni - dichiara il sindaco Michele Giovanelli -. Li ringrazio anche per un’altra motivazione importante: nonostante le difficoltà legate al numero del personale effettivo, ogni persona sta facendo la propria parte anche per sopperire alla carenza di organico. Sia Medesano che Fornovo, grazie ad una programmazione condivisa delle assunzioni, presto ritorneranno con gli organici a pieno regime».
Riccardo Zinelli

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI