×
×
☰ MENU

IL CASO

Piscina Ferrari, problemi anche per la vasca grande

Piscina Ferrari, problemi anche per la vasca grande

29 Gennaio 2022,03:02

L'inizio del 2022 non è decisamente fortunato per la piscina «Ferrari» di via Zarotto. Dopo la chiusura delle due vasche piccole, infatti, due giorni fa è emerso un problema anche per la vasca grande. L'entità è ancora da valutare, ma ieri mattina il vicesindaco Marco Bosi, allertato due giorni fa dai gestori dello Sport Center, è andato in via Zarotto già ieri mattina per un primo sopralluogo cui ne seguirà uno dei tecnici nei primi giorni della prossima settimana.

«Situazione da valutare»

Bosi non nasconde come «purtroppo la situazione della piscina sia difficile e dovuta in particolare all'età dell'impianto. Detto questo, mi è stato segnalato che c'era un'importante perdita di acqua che dalla vasca arrivava nella sottostante stanza dove sono presenti gli impianti. In effetti il problema era in parte già noto, ma si è improvvisamente aggravato. I gestori sono per ora riusciti a tamponare la falla con un intervento d'emergenza e riducendo di alcuni centimetri l'altezza dell'acqua in vasca alleggerendo così la pressione sulla parte sottostante. Per il momento sembra che le cose stiano andando meglio, ma servirà un'ispezione dei nostri tecnici per capire cosa è necessario fare».

«Tenere aperta la piscina»

«Se non verranno riscontrate situazioni di potenziale rischio per le persone il nostro obiettivo - prosegue Bosi - è di riuscire a mantenere aperta la vasca sino a fine primavera per poi intervenire con le riparazioni necessarie sulle due vasche piccole e anche su quella grande. È chiaro che se la spesa dovesse essere eccessiva o non ci fossero garanzie per la sicurezza, allora a malincuore saremmo costretti a chiudere l'impianto, ma è una scelta che auspico di poter evitare».

Ristrutturazione in vista

In attesa di capire la situazione della vasca grande, Bosi però annuncia anche una notizia positiva: «L'arrivo dei fondi del Pnrr consentirà al Comune di avere a disposizione risorse importanti. E fra queste ci saranno anche quelle per arrivare alla ristrutturazione completa della piscina Ferrari. Per questo nei prossimi mesi partiremo con la progettazione per stabilire le modalità dell'intervento. L'obiettivo che ci vogliamo porre è che sia possibile far funzionare la piscina sino all'avvio programmato del cantiere. Inoltre, nei prossimi giorni riprogrammeremo l'attività delle altre piscine per garantire spazi adeguati anche al Nuoto club 91 e confido che si arrivi a una soluzione soddisfacente».

Gian Luca Zurlini

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Oppilif Izzotreb

    29 Gennaio 2022 - 08:24

    Tranquilli… L’urgenza è tutta per lo stadio privato, non per l’unica piscina pubblica.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI