×
×
☰ MENU

Le pagelle del Parma

Bernabè stavolta fa Pirlo

Bernabè stavolta fa Pirlo

07 Aprile 2022,03:01

Il migliore

Bernabè 8,5

Di questo giovanotto spagnolo si è detto quasi tutto: ieri, oltre a una doppietta su punizione (alla Pirlo per intenderci), dalla stessa «mattonella», ha colpito la traversa con un altro gesto tecnico da applausi. Ma non è tutto: nel finale ha accusato la stanchezza, forse un acciacco, ma il Parma non aveva più cambi a disposizione per aver esaurito gli slot disponibili. Lui è rimasto in campo, chiaramente in difficoltà fisica, ma mai in difficoltà tattica. Ha sopperito alla difficoltà utilizzando la sua intelligenza calcistica, il suo senso della posizione. Un regista moderno, sempre presente nel vivo dell'azione e senza paura.

Turk 6

«Esco non esco» sul primo gol e un paio di altre esitazioni fuori dai pali. Per il resto una buona partita dove ha parato quel che si doveva.

Circati 6

Alcune difficoltà nell'uno contro uno ma grande attenzione alle coperture preventive, sicuro nonostante la forza degli avanti del Como.

Danilo 6,5

Prosegue il suo buon momento, ha usato tutto il mestiere che ha per fermare Cerri e soprattutto per aiutare i colleghi di reparto.

Cobbaut 6

A volte fuori posizione, a volte indeciso soprattutto nella ripresa. Si difende bene con l'esperienza: senza infamia e senza lode.

Man 7,5

Un primo tempo da top player, da esterno a tutto campo. Ha capito che può mettere in difficoltà chiunque.

Juric 7

Un primo tempo di grande spessore, giocato con attenzione e dedizione. Cala nella ripresa ma ha il merito di non tirarsi indietro.

Coulibaly 6

Alterna giocate importanti a errori altrettanto importanti: deve essere più pragmatico e sfruttare le sue doti.

Vazquez 7

La solita classe cristallina, compassato come sempre è bravo a calarsi nella gara secondo i suoi ritmi. Fa un bel gol (l'undicesimo) e non solo.

Benedyczak 6,5

Lotta e non molla mai e questo da solo vale più della sufficienza. Deve imparare a gestire le forze per tutta la partita. Esce per colpa di un problema fisico a 15' dalla fine.

Pandev 6,5

La sua importanza la si capisce quando esce dal campo: non è mai appariscente ma è sempre nel vivo dell'azione. Deve trovare la forma migliore.

Rispoli 23'st 6

Litiga e corre, cerca l'azione personale a volte senza troppa lucidità. Però conosce bene la categoria ed ha avuto un buon impatto sulla gara.

Oosterwolde 23'st 6

Molto propositivo in fase offensiva, meno in quella difensiva tanto che causa il rigore a fine gara. Però ha dato prova di avere buone qualità.

Tutino 28' st 7,5

Finalmente un giocatore che sale dalla panchina con il giusto piglio, è accaduto raramente nel Parma

Bonny 33' st 6,5

La sua miglior prestazione in maglia crociata: offre un buon impatto sulla partita. Si è calato nella parte.

L'allenatore

Iachini 7,5

Il Parma ora ha una fisionomia chiara e Iachini ha il merito di consolidarla gara dopo gara, chiunque vada in campo (viste le tante indisponibilità). Ma soprattutto ha un grande merito: aver «inventato» Bernabè regista davanti alla difesa e Man esterno a tutto campo. Sono i pilastri, insieme a Vazquez e Danilo, di questa squadra. E stavolta la squadra ha trovato una certa sicurezza anche psicologica, non si è abbattuta quando era sotto e ha lottato sino alla fine.

L'arbitro

Meraviglia 6,5

Poche sbavature e mai decisive. Inizia così così, forse ci stavano un paio di cartellini gialli, ma poi accompagna in porto una gara non semplice ma giocata correttamente dalle due formazioni. deciso sul rigore e non sbaglia. E il Var non serve: non è mai stato utilizzato ieri. Buon segno.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI