×
×
☰ MENU

cinema

Cannes, Palma d'oro a "Triangle of sadness" di Östlund che fa il bis del 2017 . Premio della Giuria all'"italiano" "Le otto montagne" - Tutti i premi

Cannes, Pama d'oro a "Triangle of sadness" di Östlund che fa il bis  del 2017 .  Premio della Giuria all'"italiano" "Le otto montagne" - Tutti i premi

Ruben Östlund con la Palma d'Oro

28 Maggio 2022,21:20

La Palma d’oro della 75esima edzione del Festival del Cinema di cannes è andata a "Triangle of Sadness" di Ruben Östlund. A comunicarlo al Grand Théatre Lumière del Palazzo del Festival, la giuria da Vincent Lindon e composta da Noomi Rapace, Jeff Nichols, Ladj Ly, Rebecca Hall, Deepika Padukone, Jasmine Trinca, Joachim Trier e Asghar Farhadi.

Questi gli altri premi assegnati.

Il Premio della Giuria ex aequo è andato a "Stars at Noon" di Claire Denis. Il vincitore del Grand Prix è Lukas Dhont per "Close". Park Chan-Wook ha ricevuto il Premio per la regia per il film "Decision to leave". "Tori e Lokita" dei fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne ha ricevuto il Premio speciale. Il Premio della giuria è andato ex aequo a "Le otto montagne" di Charlotte Vandermeersch, Felix Van Groeningen, e a "Eo" di Jerzy Skolimowski.

Il premio per il migliore attore è andato a Song Kang-Ho per "Broker" di Kore-Eda Hirokazu. Il Premio per la migliore attrice è stato vinto da Zar Amir Ebrahimi in "Holy Spider" di Ali Abbasi. Il premio per la migliore sceneggiatura se lo è aggiudicato "To boy from heaven" di Tarik Saleh. La Camera d’or, il premio per la migliore opera prima è andato a "War Pony" di Gina Gammel e Riley Keough, presentato nella selezione ufficiale di "A Certain regard". A "Plan 75" di Hayakawa Chie è andata la menzione speciale.

Tutti i premi

La Palma d’oro del 75/o festival di Cannes è stata vinta da Triangle of sadness di Ruben Ostlund.

Il Grand Prix  è stato vinto ex aequo da Close di Lukas Dhont e Stars at noon di Claire Denis.

Il Premio per la regia è stato vinto da PARK Chan-Wook per il film DECISION TO LEAVE.

Premio speciale è andato a Tori e Lokita dei fratelli Jean-Pierre e Luc DARDENNE.

Il Premio della giuria è stato vinto ex aequo da Le otto montagne di Charlotte Vandermeersch, Felix Van Groeningen, e da Eo di Jerzy Skolimowski.

Il premio per la sceneggiatura è stato vinto da to BOY FROM HEAVEN (WALAD MIN AL JANNA) di Tarik SALEH.

Il premio per il migliore attore è stato vinto da SONG Kang-Ho per BROKER di KORE-EDA Hirokazu.

Il Premio per la migliore interpretazione femminile è stato vinto da Zar AMIR EBRAHIMI in HOLY SPIDER (LES NUITS DE MASHHAD )di Ali ABBASI.

La Camera d’or, il premio per la migliore opera prima di tutta la selezione del 75/o festival di Cannes è stato vinto da War Pony di Gina Gammel e Riley Keough, presentato nella selezione ufficiale di A Certain regard. Mentre a Plan 75 di Hayakawa Chie è andata la menzione speciale e non la Camera d’or come precedentemente annunciato.

La Camera d’or, il premio per la migliore opera prima di tutta la selezione del 75/o festival di Cannes è stato vinto da Plan 75 di Hayakawa Chie, film di una donna sull'eutanasia.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI