×
×
☰ MENU

ANNIVERSARIO

Frigomeccanica, festa per i 60 anni a Sala: «Crescita senza dimenticare le radici»

Frigomeccanica, festa per i 60 anni a Sala: «Crescita senza dimenticare le radici»

di Chiara Cabassi

02 Luglio 2022,03:01

Frigomeccanica è arrivata fin qui, ritagliandosi un posto di prim’ordine tra le aziende legate alla trasformazione di prodotto, forse, perché porta con sé un po’ di quel «marino» che soffiando giù, fino alle nostre colline, firma le stagionature di queste parti. Una grande festa ha segnato i suoi primi 60 anni di attività, qualche sera fa, nello storico giardino ai piedi della Rocca Sanvitale di Sala Baganza che si è illuminato di blu, il colore della scuderia Frigo.

Un’elegante cena en plein air in quello che viene chiamato il Giardino del Melograno porterà senz’altro altra prosperità ad un’azienda nata dall’intuizione e dalla competenza di due cognati arrivati da La Spezia, con esperienza di impianti di refrigerazione utilizzati durante le traversate delle navi. Franco Maggiani e Renato Remedi sono emigrati dal Golfo a Sala Baganza nel 1962, gli anni del boom, e non se ne sono più andati.

Un’azienda inscindibile da questi luoghi, da un territorio che ha filiere d’eccezione ma che ha anche la capacità di trasmettere una cultura e una passione straordinarie, tant’è che la festa si è svolta a due passi dalle mura farnesiane che racchiudono la ghiacciaia della Rocca Sanvitale, oggi convertita a Musei del Cibo della provincia di Parma.

Il 60esimo ha colto un’azienda, leader mondiale nel mercato della refrigerazione, nota per la progettazione di soluzioni chiavi in mano che, guardando avanti, si impegnano a garantire il rispetto dell’ambiente.

La cena sotto le stelle è stata accompagnata dal monologo-show del comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi, protagonista del programma televisivo Zelig, che ha riempito di risate l’evento. «Abbiamo voluto abbracciare e ringraziare tutti i nostri collaboratori, i clienti e i fornitori che da 60 anni ci affiancano e che ci saranno accanto anche domani. Vogliamo continuare a crescere, a migliorarci, a rispondere sempre meglio ai nostri clienti rimanendo ben saldi nelle nostre radici e nella nostra identità - hanno detto, a fine serata, le famiglie Maggiani, Remedi e Zanlari, titolari di Frigomeccanica -. È una storia che dobbiamo a Franco Maggiani e Renato Remedi, fondatori dell’azienda, quando da La Spezia si trasferirono giovanissimi a Parma con l’intuizione e il coraggio di rivoluzionare la tecnologia del freddo in un settore tradizionale come quello dei salumi e dei formaggi del nostro territorio. Da allora abbiamo ampliato la nostra esperienza in nuovi settori e mercati mondiali dove, ormai, esportiamo circa la metà del nostro fatturato. Dal loro esempio continuiamo ad innovare, a sviluppare nuovi servizi e tecnologie dedicate ai prodotti straordinari che tutto il mondo conosce e apprezza. La crescita costante in tutti questi anni ci ha portato ad una dimensione di quasi 90 collaboratori con un’età media di poco superiore ai 40 anni. Un giusto mix tra esperienza e nuovi giovani che ci rende orgogliosi, dopo 60 anni, di poter guardare al futuro con grande fiducia ed energia per affrontare le grandi sfide che ci attenderanno».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI