×
×
☰ MENU

commercio

Iniziati i saldi estivi. «C'è interesse. Ma sono partiti troppo presto»

Partiti i saldi estivi. «C'è interesse. Ma sono partiti troppo presto»

di Riccardo Zinelli

03 Luglio 2022,03:01

L'estate, da sempre, significa vacanze. Ma anche la partenza dei saldi. Che quest'anno, tra l'altro, sono scattati per tutte le regioni con la sola eccezione di Bolzano e la Sicilia.

Ma statistiche a parte quale è l'impressione per questo primo assaggio di corsa agli sconti? Sentendo i commercianti i segnali raccolti sembrano positivi. Anche se tutti sono concordi nel decretare che «far partire la stagione dei saldi il 2 luglio è troppo presto».

Lo spiega bene Leonardo Gherardi, titolare del negozio «Alberti» in via Pisacane: «Quest’anno stava andando bene, ma i saldi estivi il 2 luglio arrivano troppo presto. Così ci giochiamo subito tutta la vendita della merce estiva. Sarebbe stato meglio farli iniziare più avanti. Quando? A fine agosto, come un tempo. tant’è che anche alcuni clienti si sono meravigliati che i saldi partissero così presto».

«Le aspettative per la stagione dei saldi estivi di quest’anno sono buone - commenta Rosy Montacchini di Gian Maria Montacchini in via Cavour -. Pur essendo un sabato estivo molto caldo, gira molta gente. L’interesse per i saldi c’è, tant’è che alcuni clienti vengono già con un’idea chiara di cosa comprare. Ma a mio avviso è troppo presto far partire i saldi a inizio luglio. Una data migliore? Almeno fra 15 giorni».

Che i saldi ad inizio luglio siano «difficili da gestire» lo conferma anche Carlo Andrea Bocchialini del negozio di calzature Bocchialini sotto i portici di via Mazzini.

«L’anno scorso la stagione dei saldi estivi era stata molto positiva - spiega Carlo Andrea - speriamo di fare un bis. Il fatto che gli sconti siano partiti così presto però non aiuta: mettere in saldo i modelli estivi a luglio non è come farlo a fine agosto.
Per questo una volta i saldi si facevano a fine estate...»

«I saldi estivi? Andrebbero fatti solo ad agosto - commenta anche Monica Agnetti di Giorgio Passerini, negozio di abbigliamento sotto i portici di via Mazzini -. Ci sarà sicuramente chi, andando verso le vacanze, ne approfitterà per comprare una polo o una camicia in più. Ma non si arriverà mai ai numeri dei saldi invernali, i più importanti».

E i clienti? «Approfitteremo sicuramente di questi saldi per comprare qualcosa - spiegano due amiche in giro in centro per shopping -. Che sia all’inizio o alla fine dell’estate, un’occasione è sempre un’occasione!»

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI