×
×
☰ MENU

viale vittoria

Lite fuori dal locale: accoltellato 44enne parmigiano. Il racconto del barista

Lite fuori dal locale: accoltellato 44enne parmigiano. Il racconto del barista

03 Luglio 2022,03:01

«Ho sentito delle urla provenire da fuori. Poi mi hanno avvertito che era appena successo qualcosa di grave, sono uscito e ho visto quell'uomo con la gamba insanguinata. Ho chiamato subito il 113». Quei momenti li ha ancora davanti agli occhi il barista della «Spumanteria» di viale Vittoria, un locale conosciutissimo in città, soprattutto dagli amanti di vini e champagne. L'altra notte, poco prima delle 2, infatti, fuori dal suo locale è scattata una violenta lite ed è partita una coltellata. Un fendente che ha raggiunto alla coscia destra un 44enne parmigiano, trasportato all'ospedale e dimesso nel pomeriggio di ieri con quindici giorni di prognosi.

Cosa si siano detti e cosa abbia portato a quel momento di follia lo stanno appurando gli investigatori della Squadra Mobile della polizia di Stato al lavoro per rimettere insieme i frammenti di una vicenda che poteva anche trasformarsi in tragedia. Invece, fortunatamente il ferito se l'è cavata con qualche punto di sutura.

Sono circa le 2 di notte e, all'esterno del locale di viale Vittoria c'è ancora gente. Tante, infatti, sono le persone che in questi bollenti fine settimana non se ne stanno certamente chiuse in casa. A questo punto, ma i contorni della vicenda non sono ancora chiarissimi, non si sa se un bicchiere di troppo avrebbe acceso gli animi. Sicuramente di troppo è stata qualche parola. Sarebbero due, infatti, da una prima ricostruzione, gli uomini che si sarebbero scagliati contro il 44enne. Gente con ogni probabilità italiana che il barista non aveva mai visto prima d'ora.

«Sono entrati un attimo nel mio locale - racconta - ma poi sono usciti immediatamente senza consumare». Fuori, nel frattempo, si è scatenato il finimondo. Qualcuno avrebbe anche provato a mettersi in mezzo, ma il suo tentativo non sarebbe servito a niente. Urla, confusione e perfino la lama di un coltello.

Il barista sente il fracasso e si fionda fuori, vede il ferito mentre gli aggressori sono in fuga. Parte la telefonata al 113 e in viale Vittoria arrivano due pattuglie delle Volanti che trovano il ferito e altri testimoni. Arriva anche l'ambulanza del 118 che trasporta il 44enne all'ospedale Maggiore. La telefonata del barista è stata, in qualche modo, provvidenziale, mettendo la parola fine a quella follia. «Sinceramente - conclude - non sono ancora riuscito a capire cosa può avere scatenato tutta questa violenza. Non me lo so proprio spiegare».

A trovare una spiegazione saranno le indagini da parte dei poliziotti della Squadra Mobile che non stanno lasciando nulla al caso per trovare i responsabili e capire il perché di un episodio scattato per quelli che in gergo potrebbero dirsi «futili motivi». Parrebbe, infatti, che i contendenti non si fossero mai visti prima dell'altra notte.

Al vaglio degli investigatori ci sono, inoltre, le testimonianze, in primis dell'uomo ferito, e di chi era presente al momento dell'accoltellamento.

Preziose, infine, potranno essere anche le immagini delle telecamere di video sorveglianza che ci sono nella zona dell'accoltellamento. Non è, infatti, la prima volta che, anche grazie alle registrazioni, vengono risolti episodi di cronaca nera.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI