×
×
☰ MENU

Carabinieri

«Vi sgozzo tutti!»: diciottenne marocchino residente a Tizzano arrestato a Riccione

«Vi sgozzo tutti!»: diciottenne di Tizzano arrestato a Riccione

06 Luglio 2022,03:01

Tizzano - Ha solo 18 anni, ma la fedina penale è già costellata da crimini di ogni sorta: rapine, percosse, lesioni e rissa.

L’ultimo, un giovane marocchino residente nel tizzanese, lo ha commesso a Riccione, dove è stato arrestato dopo aver seminato il panico per le vie della città, invase da ragazzini in festa per la Notte Rosa. Erano le 5,30 di domenica mattina quando la Polizia di Stato e i Carabinieri in tenuta antisommossa sono intervenuti per tentare di sedare una rissa che vedeva coinvolti una ventina di giovanissimi.

Tra di loro il 18enne marocchino, che si è staccato dal tafferuglio e, brandendo un coltello, ha iniziato a urlare frasi minacciose come «vi sgozzo tutti». A cercare di fermare il ragazzo sono stati gli agenti della Municipale, che non sono però riusciti a intimorirlo, tanto che il giovane è riuscito a scappare verso Rimini, nonostante gli agenti avessero tentato di fermarlo con lo spray al peperoncino.

Dopo un lungo inseguimento, al quale si è aggiunta una gazzella dei Carabinieri, il ragazzo è stato raggiunto dalle forze dell’ordine, che – nonostante i tentativi di fuga e resistenza messi in atto dal 18enne, che ha ferito, seppur lievemente, un agente – sono riusciti ad ammanettarlo. Dopo aver recuperato il coltello con lama di 13 centimetri, del quale il giovane si era appena disfatto, i militari lo hanno condotto in caserma, dove è stato identificato. La sua fedina penale parla per lui: nel febbraio scorso il ragazzo era finito nei guai per aver preso parte a una rapina avvenuta a Milano, durante la quale la vittima era stata stordita con un teaser, ma già nel 2021 era stato denunciato a piede libero per i reati aggravati di percosse, lesioni, rissa e rapina avvenuti a Parma.

Dopo essere stato arrestato per porto di oggetti atti a offendere, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, il 18enne è stato processato per direttissima e sottoposto all’obbligo di firma a Tizzano.

Beatrice Minozzi

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI