×
×
☰ MENU

Lutto

Busseto piange il mobiliere Arturo Cantarelli, padre del compositore Beppe

Busseto piange il mobiliere Arturo Cantarelli, padre del compositore Beppe

di Egidio Bandini

28 Luglio 2022,03:01

Avrebbe compiuto 95 anni il prossimo 13 agosto, Arturo Cantarelli, bussetano, da generazioni, mobiliere e arredatore di classe e genitore di Beppe, musicista, compositore e cantautore di fama internazionale.

Arturo, papà «Arturino», come lo chiamava affettuosamente Beppe, se n’è andato martedì, lasciando la moglie Anna Bisagni e i figli Beppe e Giancarlo. Cantarelli aveva proseguito l’attività artigianale del padre Giuseppe, costruttore di mobili, per poi aprire una esposizione e vendita di arredi di alto livello, coadiuvato dal figlio Giancarlo, arredatore di professione.

Arturo però, la creatività e l’inventiva, unite al coraggio le ha trasmesse anche a Beppe, che dice di aver ricevuto dal genitore anche «una sana dose di incoscienza, perché l’istintività di mio padre, che ho sempre definito il genitore più «artistoide», mi ha regalato quel coraggio incosciente che spinge a fare certi «voli pindarici» di cui un «artista-creativo» capisce di non poter fare a meno, soprattutto quando si mette alla ricerca di quella che io amo chiamare “intuizione”, ma che nella letteratura, come nel linguaggio più convenzionale, è chiamata con una parolona più impegnativa, e cioè “ispirazione”».

«In mio padre – continua Beppe – riconoscevo l’atavica tenzone del “cuore” a scapito della “ragione”, con le ovvie conseguenze: negative a volte, anzi molto spesso, ma entusiasmanti quando erano positive. Se, per fortuna ho avuto un padre a volte un po’ fuori dalle righe, ho una madre, ancora con me, che le righe - specialmente quelle paterne, più utopistiche e a volte “azzardatelle” - le ha, se non cancellate o un po’ ridimensionate direi, almeno, “razionalizzate”».

«Il mio ricordo più vivo di “papà Arturino” – conclude Cantarelli – è legato alle riprese di un video nel quale canto una delle mie “canzonacce inspirational classical crossover”, guarda caso la preferita di mamma Anna: “Ascolta l’anima”. Mio padre è stato ripreso mentre canta fra il pubblico, all’unisono con me: “Sarai bellissima, sorriso di Madonna.. ascolta... ascolta l’anima e mostrami l’Eternità...”».

L’ultimo saluto ad Arturo Cantarelli sarà questa mattina alle 9 nella collegiata di Busseto.

Egidio Bandini

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI