×
×
☰ MENU

Lutto

Morto Francesco Bellù, il micologo amico della Valtaro

Morto Francesco Bellù, il micologo amico della Valtaro

di Lorenzo Benedetti

07 Agosto 2022,03:01

Borgotaro Si è spento a Bressanone Francesco Bellù, classe 1947, medico e micologo di fama internazionale, grande amico della Valtaro e membro del «Centro studi per la flora mediterranea» di Borgotaro.

Laureato in Medicina e chirurgia all’Università di Padova, si era specializzato in oncologia nell’ateneo parmense ed aveva lavorato all’Asl di Bolzano come guida del servizio di anatomia e istologia patologica e come curatore dell’anagrafe dei tumori dell’Alto Adige, fino al 2011. All’attività ospedaliera aveva affiancato da oltre cinquant’anni la passione per la micologia, disciplina nella quale eccelleva: per questo frequentava la Valtaro e la Valceno dove ogni anno, con il Centro studi e le Università di Innsbruck e Siena, partecipava all’organizzazione del «Simposio micologico CHE» sotto la direzione del professor Meinhard Moser, evento che richiamava esperti da tutto il mondo.

«Noto per le sue capacità micologiche, Bellù aveva collaborato con le più prestigiose università europee, insegnato in corsi di aggiornamento per micologi in tutta Italia e pubblicato importanti libri nei quali descriveva nuove specie fungine» spiega Emidio Borghi. Da ultimo, aveva individuato con Borghi e ad Ursula Peitner il Cortinarius microglobisporus, ritrovato a Taglio di Borgotaro.

L'improvvisa scomparsa di Francesco Bellù ha lasciato attoniti i valtaresi che avevano avuto modo di apprezzarlo, e soprattutto i soci del Centro studi, che hanno condiviso con lui anni di ricerche sui funghi e il territorio.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI