×
×
☰ MENU

Estate 2022

Vacanza mordi e fuggi per i politici locali

Vacanza mordi e fuggi per i politici locali

13 Agosto 2022,03:01

È un'estate di vacanze mordi e fuggi per il mondo politico parmigiano. Da un lato, l'elezione del sindaco Michele Guerra (avvenuta a fine giugno) e l'insediamento della nuova giunta, ufficializzato nelle scorse settimane, rendono impensabile programmare delle ferie lunghe per i nuovi amministratori comunali. Dall'altro, i parlamentari uscenti e i nuovi candidati (tra cui l'ex sindaco Federico Pizzarotti) con le elezioni politiche fissate il 25 settembre non possono permettersi di perdere nemmeno una giornata di campagna elettorale.

Almeno per pochi giorni in realtà, staccano quasi tutti, ma chi ha potuto lo ha già fatto, e chi non può - anche per gestire gli impegni familiari - sceglie vacanze a portata di auto e di treno.

Il sindaco Michele Guerra dopo il tour de force della campagna elettorale, ha scelto di rigenerarsi per una decina di giorni in Val Gardena. «Si tratta ormai di una tradizione che si ripete da diversi anni - commenta il primo cittadino, già rientrato a Parma - anche se quest'anno la mole di impegni da affrontare non mi consente di godermi la vacanza con la consueta tranquillità».

Ha invece optato per un tour della Calabria Andrea Massari, presidente della Provincia e sindaco di Fidenza.

Niente vacanze per il vicesindaco Lorenzo Lavagetto, che ha scelto di restare a Parma in questo periodo vacanziero. Anche tra gli altri componenti della Giunta poche ferie e tanto lavoro anche in questo mese di agosto.

Si è concessa una settimana di mare in Liguria Beatrice Aimi, assessore alla Comunità giovanile; pochi giorni di stacco a cavallo del Ferragosto anche per Caterina Bonetti. Gianluca Borghi, assessore alla Sostenibilità ambientale, ha trascorso una settimana al mare.

Ettore Brianti, assessore alle Politiche sociali, ha scelto di trascorrere la settimana del Ferragosto «nel più bel posto del mondo: Pellegrino Parmense». Marco Bosi, assessore a Bilancio e sport, andrà una settimana in Sardegna a fine agosto, mentre Francesco De Vanna, assessore ai Lavori Pubblici e legalità, dopo il Ferragosto «staccherà» per una decina di giorni andando a Torre Colimena (Puglia), riserva naturale sul mar Ionio.

Daria Jacopozzi, assessore alla Partecipazione, ha trascorso una settimana sulle Dolomiti al passo di Campolongo e, in precedenza, qualche giorno assieme ai nipoti in bungalow a Porto Recanati.

Chiara Vernizzi, assessore alla Rigenerazione urbana, ha trascorso qualche giorno di riposo nella propria casa in Sardegna a Capo Testa.

L'ex sindaco Federico Pizzarotti, impegnato nella campagna elettorale per le elezioni politiche, non farà neppure un giorno di ferie. Troppi gli impegni politici in agenda per concedersi uno stop.

Tempo di ferie anche per gli esponenti politici locali impegnati a vario titolo a livello regionale. Barbara Lori, assessore regionale alla Montagna, Parchi e Forestazione, Aree Interne, Programmazione territoriale, Pari Opportunità si è concessa una breve vacanza di una settimana in Sardegna assieme alla propria famiglia. Il consigliere regionale Pd Matteo Daffadà farà qualche giorno di vacanza al mare dopo Ferragosto. «Nel frattempo continuo a girare il nostro Appennino - dichiara- partecipando ai tanti eventi e feste in programma in queste settimane: è un peccato andare via quando abbiamo un territorio così vivo».

Solo qualche giorno di riposo a cavallo del Ferragosto per il leghista Fabio Rainieri: «Non c'è nulla di programmato dato che siamo già nel mezzo della campagna elettorale» dichiara. Il consigliere del Carroccio Emiliano Occhi si è invece concesso dieci giorni con la famiglia in sud Tirolo. Pasquale Gerace (Pd) andrà una settimana in montagna a fine agosto.

Sono vacanze in campagna elettorale soprattutto per i parlamentari.

«Almeno fino al 12 agosto sarò a Roma per gli impegni di aula e per scrivere la relazione finale del lavoro della Commissione Parlamentare di Inchiesta sulle attività connesse agli allontanamenti dei minori e alle comunità che accolgono i minori - dichiara la parlamentare della Lega Laura Cavandoli -. Dovrei riuscire a concedermi qualche giorno di relax sul nostro Appennino e spero di ritagliarmi almeno cinque giorni di mare in Toscana a cavallo di Ferragosto, per stare assieme alla mia famiglia. La campagna elettorale incombe e gli impegni sono tanti e da preparare al meglio, quindi quest'anno il tempo da dedicare alle ferie è davvero risicato».

Niente vacanze invece per il senatore Maurizio Campari. «C'è da lavorare in Parlamento e per la campagna elettorale» dichiara.

Per il parlamentare leghista Giovanni Tombolato quello del Ferragosto sarà un periodo di convalescenza, mentre la senatrice Maria Gabriella Saponara spera di poter staccare qualche giorno. «E' difficile fare programmi perchè gli inpegni in Parlamento sono davvero tanti, ma se sarà possibile mi concederò qualche giorno al mare con la famiglia, forse in Toscana, ma sicuramente in Italia».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI