×
×
☰ MENU

Porcini, prosciutto e cene on the road: la lunga agenda del sabato

Porcini, prosciutto e cene on the road: la lunga agenda del sabato

13 Settembre 2019,07:18

 

BORGOTARO
INIZIA LA FIERA DEL FUNGO, TUTTI A CORTE DI SUA MAESTA' IL PORCINO

Fra mercati, mostre, folklore, spettacoli, musica «show-cooking» e degustazioni, la 44ª «Fiera del Fungo di Borgotaro Igp», sta per affrontare, sabato e domenica, con nuove proposte ed appuntamenti, il primo weekend di quest’anno, dedicato a «sua maestà il porcino». Quasi tutti i ristoranti, alla luce delle prenotazioni già pervenute, stanno quasi già dichiarando l’«en plein». Come mai tanto interesse? Sicuramente perché il fungo di Borgotaro (che, in questi giorni ha iniziato a nascere davvero copiosamente) è ormai considerato, da tutti gli esperti, il più buono della sua categoria.  Saranno molti anche i mercati collaterali. Per questo primo weekend (il prossimo si terrà il 21 e 22 settembre), è prevista anche un’area per operatori d’ingegno, hobbisti ed artigiani. 
IL PROGRAMMA  DI SABATO- Alle 8,30, passeggiata nei boschi con guida (info: 340.3892488);Alle 9, apertura della Fiera del Fungo; alle 9,30, convegno “Case Sottane, un progetto di rigenerazione agricola in Alta Val Taro” a palazzo Tardiani. Alle 10,  inaugurazione mostra Micologica, a cura dell’Associazione Micologica Fidentina, dalle 10 alle 18 – Biblioteca Manara; dalle 10 alle 19, «Mostra ed operatività di motoseghe d’epoca », a cura di Giuseppe e Walter Busi - Palazzo Imbriani. Alle 11, cerimonia inaugurale della manifestazione, in Piazza XI Febbraio. Dalle 11 alle 23,  «Street Fungo» - Area Street Food – Piazza Verdi. Alle 11,30,  «Risotto e Funghi: perfetta combinazione»: show-cooking, in collaborazione con Carrefour Borgotaro, a cura della «Strada del Riso Vercellese di Qualità» - piazza XI Febbraio. Ore 15,30,  Show-cooking «Il Fungo Porcino di Borgotaro Igp, come pulirlo e trattarlo», a cura di Danilo Carretta di «Borgolab», piazza XI Febbraio. Ore 16, musica itinerante: Fisarmoniche di Tiedoli-Belforte e Cantori di Varsi. Ore 17,  Show-cooking con Mario Marini («Il cielo di Strela»). Ore 18, degustazione guidata “Malvasia” delle Cantine Cerdelli e “Democrito” (malvasia ferma). Dalle 19 alle 23,  Street music e Street Food, musica live con «Chris» – Piazza Verdi e  Fungo Party – Piazza XI Febbraio.

BUSSETO
TUTTO PRONTO PER LA FESTA DELL'AMBOLINA

sabato dalle 16.30, nel cortile della casa di residenza per anziani «A. Pallavicino» di Busseto, festa dell’ambolina aperta a tutti. 

ORTOCOLTO TRA NATURA E CULTURA
Sabato e domenica  a Busseto, nel giardino di Villa Pallavicino e delle adiacenti scuderie, torna l’appuntamento con «Ortocolto», che in questa edizione ha il sottotitolo «La sostenibile leggerezza dell’essere». 
La manifestazione, promossa dall’associazione Ortocolto con la collaborazione di Comune, Museo nazionale Giuseppe Verdi e Museo Renata Tebaldi, proporrà ancora una volta fiori, piante e prodotti del settore floro-vivaistico nazionale, prodotti della bio-diversità agroalimentare ed eno-gastronomica, artigiani, artisti e operatori d’ingegno selezionati che promuovono il recupero di particolari lavorazioni artigianali o la loro innovazione attraverso l’uso creativo di materiali naturali o riciclati. 
Ci saranno conferenze e iniziative culturali sui temi della cura del giardino e dell’ambiente, sulla valorizzazione del patrimonio artistico, paesaggistico e culturale del territorio, sulla cucina naturale e sul benessere psico-fisico. Programma completo su www.ortocolto.it, pagina Facebook e Instagram «Ortocolto».

COENZO
PIGIATURA DELL'UVA ALLA FIERA DELLA SIMPATIA

Fiera della simpatia, nell’area parrocchiale di Coenzo di Sorbolo Mezzani a cura di Anspi I baloss e Comune. sabato alle 19 cena al coperto con piatti tipici, Alle 21 musica e dalle 23 fuochi d’artificio con spettacolo pirotecnico. D

COLLECCHIO
SAGRA DELLA CROCE, ATTESE MIGLIAIA DI PERSONE

«La Croeusa, cla gran sagra rinnomeda che nisson sl’é mei scordeda» - così recita una poesia in vernacolo di Ezio Galaverna, uno dei figli di Domenico - da sabato richiamerà a Collecchio migliaia di persone. 
La sagra esiste da secoli a Collecchio e puntualmente si tiene a settembre. Padrone incontrastato è sicuramente il luna park (è allestito nella zona centrale del quartiere «Il Viale») il cui fascino è sempre vivo in tutti, giovani e anziani che siano. Si presenta con le sue caratteristiche peculiari: lo sfarzo aggressivo delle luci, dei colori e delle musiche. Di anno in anno si è rinnovato presentando «novità» che sono sempre state in grado di monopolizzare l’attenzione della gente. Quest’anno saranno una cinquantina i divertimenti presenti.
Vi è poi il mercato con tutte le sue bancarelle che si terrà il 14, 15 e 16 per poi ripresentarsi nel fine settimana successivo con il «fierino».
Numerose le iniziative previste nei giorni di sagra. «EcollArte», un evento organizzato dall’associazione CollArte nella Casa degli anziani di Via Aldo Moro dalle 16 alle 22. sabato alle 16 il Complesso Musicale Città di Collecchio aprirà ufficialmente la sagra della Croce sfilando per le vie del centro fino al luna park, dove terrà un breve concerto. 
Nello stesso giorno, in serata con inizio alle 21, in piazza Europa vi sarà il Concerto della Croce con gli allievi del Conservatorio Boito di Parma. In Piazza Avanzini  sarà grande festa: negozi aperti, food truck, animazione musicale e dj set in serata con dj Stirpo. In entrambi i giorni, alle 16, è prevista animazione per bambini con giochi di un tempo e un laboratorio di pittura su ceramica per bambini.
sabato nel tardo pomeriggio sarà presente con uno stand dove venderà bottiglie di vino Barbera d’Asti con ricavato a favore del progetto «Operazione sollievo» che sostiene gratuitamente i malati di Sla. 

COLORNO
LA FESTA PER RICORDARE FILIPPO CANTONI 

 Festa «Il sorriso che non si dimentica» sabato al centro sportivo del rugby di via Pertini a Colorno. Alle 14 torneo di beach volley; alle 15 esibizione di rugby integrato con i Bufali rossi; alle 16 barrage Under 18 tra Colorno e Florentia Rugby; alle 17.30 amichevole Hbs Colorno-Kawasaki robot Calvisano e nell’intervallo cerimonia di consegna delle borse di studio in ricordo di Filippo Cantoni. A seguire dj set con Vinylistic. Servizio bar e ristorante attivo tutto il giorno. 

FONTANELLATO
«TRAMONTO DIVINO»: IL ROAD SHOW GASTRONOMICO

Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, salumi piacentini, mortadella di Bologna, aceto balsamico di Modena, piadina romagnola, zampone e cotechino e tanto altro ancora, rigorosamente abbinati con i vini delle cantine regionali, saranno i protagonisti della serata dedicata al meglio delle produzioni Dop e Igp dell’Emilia-Romagna in programma a Fontanellato sabato L’appuntamento, che dalle 19 e fino a notte inoltrata permetterà ai partecipanti di fare un lunghissimo viaggio tra le eccellenze emiliano romagnole, è l’unica tappa parmense di «Tramonto DiVino»: il road show delle tipicità regionali che collega riviera, borghi e città d’arte, attraverso la via Emilia, per arrivare fino a Francoforte. 

GUALTIERI
VIAGGIO AL CENTRO DELL'EMILIA, TRA GUALTIERI E BOBBIO

Una tre giorni in cui tutti gli angoli più affascinanti di Gualtieri, sia architettonici che naturali, si aprono al viaggiatore curioso e intraprendente, mentre la Val Trebbia ospita il Best of Italy Race & Tour, per gli appassionati di automobili e non soloS’ispira all’idea di viaggio più tradizionale, quella di chi nei secoli scorsi partiva per mesi e si spingeva in luoghi d’Europa fuori dalle rotte canoniche del turismo e del commercio, attraversando città meravigliose e poco conosciute, antichi borghi sperduti, scorci di paesaggio ricchi di suggestione. 
Il viaggio a Gualtieri  che viene organizzato  fino a domenica, che quest’anno giunge alla sua quinta edizione, ha tutte le caratteristiche proprie di un Grand Tour contemporaneo, toccando il centro storico di Gualtieri ma anche la Golena sul Po e il contesto naturale tutt’attorno. Il paese rappresenta uno dei Borghi più belli d’Italia, con il suo cuore rinascimentale dallo straordinario valore artistico, in cui s’inseriscono tesori culturali di grande attrattiva e prestigio quali Palazzo Bentivoglio, il Museo Ligabue, la Collezione Umberto Tirelli, il Teatro Sociale di Gualtieri, le chiese della Madonna della Neve e dell’Annunziata, oltre a quegli spazi che, pur rimanendo chiusi la maggior parte dell’anno, in questa speciale occasione si svelano ai visitatori. 
A tutto questo si aggiungono speciali momenti conviviali: la possibilità di cenare a lume di candela e pranzare sotto i portici nella splendida piazza Bentivoglio, assaporando i piatti tipici del territorio. E poi gite in barca gratuite all’Isola degli Internati; le visite eno-gastronomiche, con piccole degustazioni, ai capanni su palafitta in golena; le escursioni in canoa nei canali di bonifica; mentre, sabato sera, lo spettacolo, tra teatro di strada e musica, “Simurgh” del Teatro dei Venti. Ma i luoghi di Destinazione Turistica Emilia sono ideali anche per chi ama il rombo dei motori. Nelle giornate del 14 e 15 settembre 2019 la Val Trebbia piacentina sarà lo scenario per l’edizione bobbiese del BOIR, il Best of Italy Race ovvero la gara di supercar, auto d’epoca, moto e biciclette sotto il comune denominatore dell’appartenenza a soli brand italiani. 
Con l’intento di dare lustro all’eccellenza ingegneristica italiana, la manifestazione è anche una vetrina delle bellezze paesaggistiche del borgo di Bobbio, dell’hinterland piacentino, nonché delle ricchezze enogastronomiche, delle peculiarità culturali e dell’accoglienza locali (https://bestofitalyrace.com/). Per info www.visitemilia.com.

LANGHIRANO
TUTTA L'AGENDA DEL FESTIVAL DEL PROSCIUTTO

Musica e cultura, sport e manifestazioni civili, street food e bancarelle: saranno questi gli ingredienti principali di Prosciutto di Parma in festa, la rassegna inserita nell’ambito del Festival del Prosciutto di Parma che per il secondo weekend consecutivo avrà un unico vero protagonista: sua maestà il crudo di Parma. 
 Nel cuore di Langhirano ci saranno tantissime proposte street food per assaporare specialità regionali e internazionali, sabato e domenica dalle 18.30 ci sarà Radio Bruno, con un Dj set che andrà avanti fino a sera inoltrata. Ci sarà anche la «Festa del vino» in Via del Popolo, mentre ad attendere i visitatori saranno anche un market dedicato all’artigianato di qualità, alle creazioni handmade e ai prodotti tipici locali. 
Tanti anche gli appuntamenti culturali: sabato, alle 10 in Piazza Ferrari, sarà presentata la rivista della Riserva Mab Unesco «Apenninus» e alle 11 si parlerà dei progetti territoriali per Parma 2020, mentre alle 19 nell’ambito della rassegna I Sapori del Giallo, sarà assegnato il premio per i racconti inediti in collaborazione con Giallo Mondadori. 
La musica scandirà il ritmo del weekend: ssabato, alle 21,30, sempre in Piazza Ferrari si terrà il «Concerto alla Pattacini», mentre in Piazza Volontari dell’Assistenza pubblica dalle 22,30 ci si potrà scatenare con la Dance Grigiorossa. Per tutto il weekend si potranno inoltre scoprire le cattedrali del gusto con Finestre Aperte, visitare il Museo del Prosciutto, dove si terranno laboratori e visite guidate, e rifocillarsi alle prosciutterie allestite per le vie del centro. Per il programma completo www.festivaldelprosciuttodiparma.it.

MEZZANO RONDANI 
TORTA FRITTA, CALCIOBALILLA  E GARA DELLE TORTE

Sagra settembrina a Mezzano Rondani.sabato alle 11 messa e dalle 12 pranzo rondanino (è gradita la prenotazione al numero 333.4719274) con tradizionale gara delle torte (consegna dolci entro le 11 di domani). Alle 15 ottavo memorial Armando Ferrarini, primo torneo di calciobalilla. Dalle 16 torta fritta e salume. 

NOCETO
ALTRE DUE SERATE CON LA FESTA DELLA POLENTA

Ancora due occasioni per partecipare alla Festa della polenta di Cella di Noceto che recupera domani e domenica le serate sospese a causa del maltempo. Dai paioli fumanti gli esperti mescolatori faranno ancora uscire la polenta fatta come una volta con la farina nuova di mais del circuito Campagna Amica, macinata a pietra. 
Oltre 150 volontari hanno dato la loro disponibilità straordinaria quando il presidente della Pro Loco Gabriele Gandolfi ha chiesto di andare avanti. Sul palcoscenico sabato salirà l’orchestra Giorgio Ikebana i. Sempre pieni di novità gli stand con le creazioni artigianali e artistiche del mercatino degli hobbisti e i banchetti dei produttori locali. In parrocchia porte aperte per la pesca di beneficenza organizzata dai volontari dell’oratorio. 

PARMA
TUTTI IN PISTA CON LA FESTA DI VIA TOSCANA

Giornate all’insegna del puro divertimento, del buon cibo ma soprattutto della solidarietà e dello stare insieme al fine di mantenere lo spirito di comunità. 
Si rinnova l’appuntamento con la Festa di fine estate, giunta alla decima edizione, promossa dal comitato di quartiere «Via Toscana svegliati» con il patrocinio del Comune. 
In tanti  si ritroveranno nel parco di via Tiepolo (tra via Portilia e via Toscana), apparecchiato, per l’occasione, a festa. 
sabato sera si rivedranno all’opera le «rezdore» del quartiere che proporranno gnocchi di patate, tortelli di zucca, trippa alla parmigiana e roast beef di cavallo.  Sulla pista di acciaio si potrà ballare grazie a Chicco Dellafranca. Il ricavato di queste ultime due serate sarà devoluto all’Anffas onlus di Parma. 
Nell’area Festa sarà sempre in funzione l’american bar con la possibilità di degustare ottimi aperitivi, cocktail e drink.  Ingresso libero. Per info, contattare Francesco (348/2623960) oppure Marco (333/8269243).

SAN FRANCESCO VISITA IN QUOTA PER AMMIRARE IL ROSONE
 Una suggestiva visita «in quota» per ammirare da vicino il rosone, realizzato da Alberto da Verona nel 1462, e godere di godere di uno straordinario panorama sul centro storico. sabato e domenica - e in tutti in fine settimana fino al 3 novembre, anche per gruppi organizzati - sarà possibile partecipare ad una serie di visite  per ammirare la Chiesa di San Francesco del Prato.

VALSERENA, VISITA ALLO CSAC E LABORATORI
sabato alle 11, visita guidata al complesso monastico cistercense di Valserena con prenotazione gradita; alle 16 «Csac raccontato» e mostra «1968. Un anno».  Info: 0521/607791 oppure servizimuseali@csacparma.it.

A GAIONE LA SAGRA SETTEMBRINA CONCEDE IL BIS
La pioggia di domenica scorsa non ha offuscato l’entusiasmo: si torna in pista con la «Sagra settembrina». 
Dopo il debutto, Gaione si prepara ad accogliere anche questo fine settimana ciurme di famiglie, amici e compagnie. Come sempre sono tante le chicche del festival di tradizioni e sapori che ogni anno va in scena ai piedi della pieve. A cominciare dal menù ricco che solletica anche i palati più esigenti: oltre ai salumi nostrani con torta fritta dorata, si aggiungono ricette che arrivano da altre regioni rivisitate per assecondare tutti i gusti. Non manca poi l’appuntamento con buona musica e balli: sabato  si esibiranno gli artisti dell’orchestra Patty Stella,
Anche il pomeriggio è scandito da tante iniziative per grandi e piccini: con spettacoli e performance. Dulcis in fundo (è proprio il caso di dirlo) l’ormai irrinunciabile «Torteo». La più golosa delle sfide che vede ai fornelli le rezdöre del paese, ma anche quelle della provincia. 

«LA LETTERA IN CORPO» CHIUDE CON UN CONCERTO 
sabato dalle 19.30 alle 20.30, si svolgerà l'evento conclusivo della mostra di Francesca Dosi «La lettera in corpo», ospitata in Galleria San Ludovico (borgo Parmigianino 2): per l'occasione l'arpista Gilda Gianolio e la soprano Francesca Olivieri si esibiranno in un concerto gratuito per arpa e voce su musiche di Haendel. La mostra, che chiuderà al pubblico il giorno successivo, domenica, è il punto d’arrivo di un progetto pittorico di rielaborazione del romanzo settecentesco «Le relazioni pericolose» di Choderlos de Laclos, in collaborazione con il fotografo Enrico Grassi. 
«SORELLE PITTURA E LIUTERIA»AL «TCAFÈ» 
 Si chiama «Sorelle pittura e liuteria» ed è il titolo della mostra di pittura, liuteria e fotografia che al «TCafè», di strada al Duomo 7 si potrà visitare dalle 8 alle 22. L’esposizione, realizzata in occasione del 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, è curata dal pittore Gal Peleg e dal liutaio Andrew Tan. Ingresso gratuito.
 

 

CENA DI FINE ESTATE LUNGO VIA DELLA SALUTE
Una piacevole occasione per ritrovarsi a tavola in uno spazio aperto, nel cuore pulsante dell’Oltretorrente promuovendo, nel contempo, la rigenerazione urbana e l’uso sociale e condiviso del territorio. Si chiama «Una notte di fine estate» ed è la cena di quartiere che si terrà sabato, alle 20, in via della Salute. L’iniziativa è promossa dall’associazione «46+1» con il contributo del Comune e in collaborazione con il Ccv Oltretorrente. Sarà una cena aperta alla città lungo il primo tratto di via della Salute, da viale Vittoria a via Rismondo. Ad animare la serata  saranno  la voce e la genialità artistica di Lucio Rossi con i suoi racconti musicati dedicati al quartiere «de d’la da l’acqua». Sarà ripercorsa la storia di via della Salute che caratterizza fortemente il paesaggio urbano di Parma, dalla sua nascita decretata dalla duchessa Luisa Maria di Borbone nel 1855. La serata sarà utile anche per una raccolta di fondi per la realizzazione di un pannello da collocare all’ingresso della via per raccontare la storia della strada. Prenotazioni: 347/3196661; quarantaseipiuuno@gmail.com oppure edicola di via Bixio-borgo Santa Caterina.

TORNA LA FIERA DEL DISCO NEL PIAZZALE DELL'EURO TORRI
Nuovo appuntamento per la Fiera del disco: sabato e domenica nel piazzale esterno Sud dell’Euro Torri con orario continuato dalle 10 alle 20 e, rigorosamente, ad ingresso gratuito. 
Sotto la tensostruttura allestita per l’occasione, il pubblico troverà circa cinquanta espositori provenienti da tutta Italia che porteranno: dischi in vinile di ogni genere (rock, progressive, musica italiana, elettronica, classica) sia acquistabili a basso costo che vere e proprie rarità per collezionisti; ci sarà anche spazio per i cd, soprattutto legati al filone metal, e non mancheranno gadget, memorabilia, poster e dvd. Sarà possibile, inoltre, acquistare o scambiare con gli espositori - precisano gli organizzatori dell’evento - creando ancora di più un’atmosfera molto lontana dai grandi nomi della grande distribuzione dove il concetto di “scelgo il vinile e pago in cassa” è sempre più quotato perché i rapporti costi-tempo risultano più vantaggiosi.
Dalla «Fiera del Disco» si tornerà a casa - c’è da starne certi - non solo più appesantiti dalle buste contenenti i dischi, ma anche con un bagaglio interiore di conoscenze ed amicizie in più. Info: www.ernyaldisko.com.

 LA FINALISSIMA  DI BORGOSOUND
sabato sera alle 21, sul palco di pietra di piazzale Salvo D’Acquisto si terrà la finalissima del concorso musicale a premi «BorgoSound Festival». Le sei band finaliste - ovvero gli Into The Voice, la Gordon Band, i Ragazzi del Tugurio, i Five Minute Before, i Martin Landau e i Go Away - si sfideranno per l’ambito primo premio di mille euro e per i tanti altri premi in palio. L’evento, giunto quest’anno alla settima edizione, è promosso dall’associazione «I Nostri Borghi» con il patrocinio del Comune ed il supporto del «Parma Calcio 1913», che offrirà in premio un abbonamento omaggio, assegnato per estrazione a sorte fra il pubblico chiamato a votare gli artisti preferiti. 

MUSICA, POLITICA E CUCINA ALLA FESTA DELL'UNITÀ
 Ricco programma alla festa dell'Unità che si svolge al Circolo Arci Inzani in via  Anedda. sabato alle 18.30 «Avanti Tutte! Verso la conferenza delle donne democratiche». Con Lucia Bongarzone, coordinatrice conferenza regionale delle donne democratiche. Alle 21 «Diritti al lavoro. Idee e proposte per il governo» con  Andrea Orlando, vice segretario nazionale Pd, Vincenzo Colla, vice segretario nazionale Cgil.  Modera Stefano Pileri, vicedirettore gazzetta di Parma Alle 23 dj set «Curly house party». Tutte le sere cucina e bar.

LA BELLEZZA NELLA PERSONALE DI GHINELLI
La «bellezza della natura, persone, cose», fissata su tela da Mirko Ghinelli sarà presto in mostra nella Galleria Sant’Andrea di via Cavestro. Paesaggi e nature morte, distintivi della vasta produzione artistica dell’artista fontanellatese, ma soprattutto tanti ritratti e lavori mai prima d’ora esposti al pubblico, saranno i protagonisti della «personale» che sarà dedicata alle opere realizzate dal 1960 ad oggi. Diplomato maestro d’arte al Toschi nel 1954, Ghinelli prese l’abilitazione all’insegnamento di Disegno e storia dell’arte nella scuola media a Firenze e per anni fu maestro a Busseto. Tra il 1950 e il 1960 ha realizzato sculture, principalmente ritratti, oggi collocate in pubblici edifici mentre dalla seconda metà del 1960 ad oggi la sua forma espressiva privilegiata è stata la pittura. Il vernissage è in programma per sabato alle 17 e, fino al 26, la mostra sarà visitabile gratuitamente dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali eccetto il lunedì e la domenica dalle 16 alle 19. 

SFIGA FESTIVAL: RIDERE IN COMPAGNIA PER SCONFIGGERE LA SFORTUNA
«Inadeguati di tutto il mondo, unitevi!»: è con questo invito che si è aperta  - non a caso venerdì 13 - la prima edizione dello SfigaFestival. 
Sarà una festa alla mano, semplice, familiare, che per una volta vuol far sentire tutti a proprio agio, perfettamente inseriti, coinvolti e coinvolgenti. Perché la sfiga esiste, ci vede, ci colpisce, può essere nera. Ma nella sfiga si cresce, si ride, c’è solidarietà e spesso si scopre cos’è la felicità.
Il progetto nasce dall'idea di un gruppo di amici qualche mese fa, e dal nulla ha preso corpo in poco tempo un programma oltre le aspettative: nel corso delle tre giornate di festival ci saranno musica, teatro, laboratori per bambini, conferenze, interviste, testimonianze, espositori ed eventi extra a cura dello «SfigaStaff». 
Per citare qualche esempio, allo Sfigafestival si potrà immortalare un momento creativo nella postazione selfie, giocare a volano con Lady Cocca, farsi leggere il futuro nei finocchi ed assistere e misurare il proprio livello di sfiga con lo Sfigometro.
Nel titolo del festival è contenuto anche un gioco di parole spiga-sfiga, perché l'evento si terrà, dalle 17 negli spazi di un'azienda agricola che coltiva spighe di grani antichi, il Podere Stuard (che - ironia della sorte - si trova in Strada Madonna dell'Aiuto a Parma)
Ma perché proprio SfigaFestival? «Perché sogniamo un evento che accomuni le persone - raccontano gli organizzatori -  e lei, la sfiga volenti o nolenti, chi prima chi poi, chi apertamente chi in gran segreto, tocca tutti. C'è un antidoto alla sfiga? Sì: la parola «insieme». Insieme si scherza, si sdrammatizza, si trovano soluzioni e nuove strade, insieme si progetta e si diventa più coscienti».

POLESINE-ZIBELLO
CULATELLO, CINEMA E CONCERTO

Diversi gli appuntamenti previsti, sull’una e sull’altra riva del Po, per questo weekend di fine estate. A Polesine possibilità di visitate il Museo del Culatello e del Masalèn (info allo 0524936539). 
A Zibello, con ingresso gratuito, nell’ex convento domenicano, possibilità di visitare «Il Cinematografo – Museo del cinema Amedeo Narducci» (info al 3474065078) e, domenica, dalle 15 alle 18,  il museo della civiltà contadina «Giuseppe Riccardi». 
 A Santa Croce di Polesine Zibello si celebra sabato, la festa della esaltazione della Santa Croce. Per l’occasione, su iniziativa del Comune, alle 16, nell’ambito dell’iniziativa «Viviamo l’Estate», nel piazzale della chiesa sarà presentato uno spettacolo di burattini realizzato e prodotto dalla compagnia «Uscita di sicurezza», con merenda all’antica per tutti i bambini. Alle 18.30 sarà quindi celebrata la messa solenne.

RAMIOLA
LA PRIMA VOLTA DELLA FESTA DEL PESCE 

Prima volta a Ramiola per la «Festa del pesce» organizzata dal Circolo sportivo ricreativo Due Fiumi sabato nel campo sportivo, in collaborazione con Ajolfi ristorazione. Con questa manifestazione il circolo ripropone un momento conviviale che era programmato all’inizio dell’autunno, ma con contenuti nuovi. Insieme alla buona tavola sarà protagonista la musica:  sabato ballo liscio con l’Orchestra Nicola Marchese.

SALSOMAGGIORE
LO STREET FOOD FESTIVAL INVADE VIALE ROMAGNOSI

Sarà un weekend a base di buon cibo, tanta musica e sano divertimento anche per i più piccoli quello che si appresta a vivere Salsomaggiore fino a domenica con la quarta edizione del «Salsomaggiore street food festival» organizzato da Confesercenti Parma e Up Comunicazione con il patrocinio del Comune e la collaborazione degli esercenti locali. 
Una quindicina di food truck provenienti da tutta Italia saranno dislocati lungo il centralissimo viale Romagnosi proponendo un menù variegato per tutte le esigenze, non soltanto prelibatezze nostrane dunque ma anche quelle provenienti dalle altre regioni. Non solo. Ai ristoratori locali sarà data l’opportunità di «scendere in strada» e proporre i propri prodotti. sabato la giornata comincerà alle 10 con l’apertura dei food truck fino a notte, alle 15.30 e alle 19 corsi di ballo country della scuola «Puerca vacas» mentre l’appuntamento clou sarà alla sera dalle 21 con la possibilità di ballare ed ascoltare la musica anni ‘70, ‘80 e ‘90 targata Jumbo Story. 

SISSA TRECASALI
ALLA «DUCHESSA» DI COLTARO LA «FESTA DI TUTTI»

«Festa di tutti», tra gastronomia e musica, sabato dalle 19.30 con l’associazione di volontariato «L’anello mancante onlus» al circolo «La duchessa» di via Roma a Coltaro. 

 

SORAGNA  
IL MUSEO EBRAICO MOSTRA I SUOI GIOIELLI

Giornata europea della cultura ebraica sabato anche al Museo ebraico Fausto Levi di Soragna dove un ricco programma celebrerà l’evento. Dalle 16 alla sinagoga e al Museo ebraico apertura delle sale al pubblico e visita guidata a cura di Roberta Tonnarelli conservatrice del museo. Nel corso di questa visita la Tonnarelli esporrà i segreti di questi gioielli ebraici. 

SORBOLO
I MITICI ANNI '70-'80 RIVIVONO CON LA CELEBERRIMA "ONE NIGHT"

Ritornano, come da tradizione, i mitici anni ‘70-’80 con la celeberrima «one night»: sabato sera andrà in scena la diciottesima edizione della storica festa di Casaltone, organizzata dallo staff «Figli delle Stelle»: l’appuntamento è a Sorbolo in via Venezia 19bis, con accesso da via Solferino. Il copione rimane quello di sempre: dietro la consolle salirà il mitico dj parmigiano «Frambo» che animerà la serata a ritmo della disco music anni ‘70-‘80 e sarà spalleggiato dal fratello Cesare che incanterà il pubblico con i suoi fantastici giochi di luce. Partecipare a questa festa assomiglia molto a fare un tuffo nei colori, nelle musiche e nella magia di quegli anni: per questo gli organizzatori ci tengono a sottolineare che l’abbigliamento a tema è molto gradito, tanto che una tappa fondamentale della scaletta, è la sfilata dei costumi con l’iscrizione direttamente in loco; tutti potranno partecipare gratuitamente e i costumi più belli vinceranno un weekend per due persone in una località a scelta tra diverse proposte offerte dallo staff. L’inizio delle danze è previsto per le 20 con la zona ristoro, che resterà attiva per tuta la serata, dove si potrà cenare grazie alla bellissima corriera-ristorante «Charlot», rigorosamente in stile anni ‘70-’80; si potranno anche acquistare panini, hamburger e patatine con i quattro punti bar, ovviamente allestiti a tema, che serviranno cocktail, birre e bevande analcoliche, mentre, dopo la mezzanotte, per ricaricare le batterie e resistere fino a notte fonda, si potranno gustare bomboloni. L’ingresso sarà gratuito e la manifestazione si terrà anche in caso di maltempo grazie alla presenza dello spazioso tendone. Ampio parcheggio. Per info, consultare la pagina facebook «Ritornano i mitici anni 70 80» oppure contattare Paolo (340/5774962) o Matteo (340/5766261).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI