×
×
☰ MENU

Pontetaro

La Festa della via Emilia ritorna dopo due anni

Domenica speciale per Pontetaro con attrazioni, stand e musica

La Festa della via Emilia ritorna dopo due anni

di Chiara De Carli

28 Maggio 2022,11:02

Pontetaro Era il 18 giugno 2005 quando venne inaugurato il nuovo ponte Faraboli della Cispadana che ha alleggerito il traffico sulla via Emilia e, in particolar modo a Pontetaro. Ancora oggi, chi viaggiava verso la città per andare a scuola o a lavorare, ricorda le interminabili code che si creavano prima di superare lo storico ponte di Maria Luigia.

L’anno dopo, il tratto di via Emilia che attraversa Pontetaro divenne di competenza delle amministrazioni comunali. E da allora, la strada che divide la frazione «fisicamente» e amministrativamente, una volta all’anno, diventa un’isola pedonale per trasformarsi nel luogo in cui l’intera comunità pontetarese si ritrova per fare festa e regalare, a chi vorrà trascorrere qualche ora in paese, occasioni di svago, eventi culturali, spettacoli e musica.

«Dopo due anni e mezzo di pandemia, finalmente, domenica prossima tornerà la Festa sulla Via Emilia: una manifestazione importante sia come momento di aggregazione e di ritorno alla normalità, sicuramente significativo specialmente dopo un periodo caratterizzato dallo stare in casa e dall’avere paura, sia perché ricorda il passaggio alle amministrazioni comunali della strada» ha ricordato il sindaco di Noceto Fabio Fecci durante la presentazione dell’edizione 2022 dell’evento. «Tutte le associazioni dei due territori e gli esercizi commerciali del paese parteciperanno attivamente alla giornata di festa per accogliere al meglio visitatori e amici – ha aggiunto il sindaco di Fontevivo Tommaso Fiazza -. La via Emilia verrà chiusa dalle 6 di mattina fino a mezzanotte circa per consentire a tutti di riappropriarsi di questo spazio e godersi tranquillamente la passeggiata tra bancarelle e stand». Quest’anno la festa sarà tutta concentrata nella giornata di domenica ma sabato sera, alle 21,30 nel campo sportivo della parrocchia, la Federazione giubbe verdi di Parma regalerà uno show con i cavalli. «Per l’occasione arriveranno artisti da tutto il nord Italia che danzeranno con i loro cavalli – ha anticipato Giorgio Panbianchi, responsabile degli spettacoli delle Giubbe verdi -. Ci sarà una posta ungherese, un’esibizione di dressage, un tango e tanto altro, ma sarà anche un’occasione per conoscere cavalli straordinari».

I cavalli saranno anche una delle attrazioni della domenica, con l’esibizione della monta western e il battesimo della sella per i bimbi nel parco del paese, spazio che, durante la giornata, ospiterà anche i gonfiabili per bambini, i laboratori creativi, le esibizioni sportive e l’esibizione degli automodelli radiocomandati a scoppio.

Ma la domenica si animerà già dalle 9 con il concerto itinerante del corpo bandistico La Noce e l’apertura dei banchi del Consorzio 5 Terre, degli stand di hobbisti e associazioni e il via agli incontri con gli autori nello spazio della Pav Edizioni. E come ogni anno, non mancherà la colonna sonora «live». Alle 16, La Noce tornerà per le vie del paese, mentre alle 18 sul palco di piazza Stradella salirà la cantante Alis Ray. Il gran finale della giornata sarà nel parco, alle 21, con la «Musica anni ‘90» degli studenti dell’indirizzo musicale della scuola di Fontevivo.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI