×
×
☰ MENU

Felino

Casolari: «Noi non cacciamo nessuno»

Casolari: «Noi non  cacciamo nessuno»

02 Luglio 2022,09:54

Felino Il sindaco, Filippo Casolari, torna sulla vicenda del circolo anziani per chiarire alcuni punti. «Nessuno caccia nessuno – spiega - siamo a tutela degli anziani e dei giovani nel rispetto della legalità. Mi stupisce questo clamore in quanto da novembre 2021 e fino ad aprile 2022 ci è stata manifestata, più volte ed in più occasioni, da parte della presidente del circolo e di alcuni membri del direttivo, la volontà di chiudere definitivamente il circolo causa la stanchezza dei volontari non sempre disposti a dedicare il loro tempo all’apertura dell’immobile ed il desiderio di coinvolgere i ragazzi giovani e volenterosi passandogli il testimone».
«A parte questo - sottolinea Casolari - la convenzione con il circolo era scaduta da due anni, non da qualche mese, e la presidente ne era bene consapevole perché l’abbiamo incontrata. Il Comune agisce nella legalità e nell’interesse dei propri cittadini tanto più che gli stessi locali richiedono un controllo ed una verifica in termini di sicurezza, prima di poter essere riutilizzati».
«L’Amministrazione - sottolinea il sindaco - a questo punto, non può ignorare i risvolti legati alle responsabilità civili e penali della vicenda, la chiusura temporanea dell’immobile, a fronte di convenzione scaduta da due anni, è dovuta all’espletamento di tutti i controlli di agibilità e alla verifica della conformità e stipula di tutte le certificazioni necessarie per la messa in sicurezza della struttura. Successivamente provvederemo, come previsto dalla normativa vigente, alla pubblicazione di un bando per la gestione dell’immobile. Una gara ad evidenza pubblica a tutela della libera concorrenza e trasparenza. Il bando terrà conto delle esigenze espresse da tutte le sensibilità presenti sul territorio. L’obiettivo è quello di creare un luogo inclusivo, intergenerazionale, un punto di comunità vero in cui nuove e vecchie generazioni interagiscano in modo costruttivo, valorizzando luoghi e le persone e tutelando tutte le categorie, in linea con il programma di mandato. C’è spazio per tutti e gli immobili pubblici sono strutture che si prestano a far incontrare e a creare legami e relazioni».
«Quelle che fino ad oggi si sono susseguite - conclude - non sono altro che strumentalizzazioni politiche, prive di fondamento».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI