Sei in Provincia

Assemblea dei sindaci: tante facce nuove

Si è riunita a Palazzo Giordani. Rossi ha presentato  l’Ente e i suoi organismi ai nuovi primi cittadini.  Illustrata anche la Fondazione Munus

17 giugno 2019, 20:10

Assemblea dei sindaci: tante facce nuove

Il presidente della Provincia Diego Rossi ha dato oggi il benvenuto nell’Assemblea dei Sindaci del Parmense, riunitasi a Palazzo Giordani, ai numerosi nuovi primi cittadini eletti nell’ultima tornata elettorale. 
Rossi ha presentato ai nuovi sindaci la realtà della Provincia, Ente di secondo livello, di dignità costituzionale, in fase di ulteriore ristrutturazione dopo la riforma incompiuta. Ha elencato le 5 funzioni fondamentali dell’Ente: programmazione delle scuole secondarie, con 19 mila studenti e la relativa edilizia scolastica, viabilità, con quasi 1000 ponti, tra cui quelli sul Po, 1400 km di strade provinciali, pianificazione urbanistica, trasporti e promozione delle pari opportunità.
Positivi i risultati a sette mesi dall’insediamento, a partire dalla rapida approvazione del bilancio preventivo, a marzo, che consentirà di attuare in estate le azioni già decise. Tra le criticità: le risorse ancora insufficienti (anche se qualche miglioramento si intravede), il  personale sottodimensionato, ridotto a meno di un terzo dell’era pre-Delrio (per cui però si stanno avviando mobilità e concorsi), la brevità del mandato degli amministratori (2 anni per i consiglieri, 4 per il Presidente). 

Il Presidente della Fondazione di Comunità Munus Giorgio Delsante ha presentato le opportunità che la Fondazione può offrire ai Comuni del territorio per facilitare e centralizzare le donazioni e le erogazioni liberali. Nata nell’ottobre 2016, la onlus ha già al suo attivo 31 esperienze concrete, tra cui il Fondo alluvione Torrente Baganza, ora chiuso. Il Fondo di comunità è un fondo ad hoc per gli enti pubblici territoriali, strumento di raccolta fondi e di finanziamento di progetti, che promuove il coinvolgimento attivo della comunità e garantisce tra l’altro benefici fiscali, senza trattenere alcuna commissione.

Nella foto: Cantoni, De Maria, Bertocchi, Tassi Carboni, Rossi, Alfieri