Sei in Provincia

AGENDA

Tra fiori, prosciutto, carrozze e.. sfiga: l'agenda della domenica

13 settembre 2019, 12:23

Tra fiori, prosciutto, carrozze e.. sfiga: l'agenda della domenica

BAGANZOLA
PEDALANDO IN BICICLETTA LUNGO L'ARGINE
Domenica a Baganzola si terrà la quarta edizione di «Pedalando...in bicicletta», promossa dall’Avis «Mazzaschi» di Baganzola in collaborazione con il circolo Arci Golese.  Il ritrovo per le iscrizioni è fissato alle 14.30 in piazzale Sacco e Vanzetti mentre alle 15 si partirà in bicicletta sulle strade di campagna alla scoperta della passerella sulla Parma con la sosta da un collezionista di moto antiche e sidecar. Al rientro a Baganzola ci sarà un ristoro a base di torta fritta e salumi. Il percorso è adatto a tutte le età. In caso di maltempo, la pedalata sarà rimandata a domenica 22 settembre. Info: 331/4280333.

BORGOTARO
 FIERA DEL FUNGO, TUTTI A CORTE DI SUA MAESTA' IL PORCINO

Fra mercati, mostre, folklore, spettacoli, musica «show-cooking» e degustazioni, la 44ª «Fiera del Fungo di Borgotaro Igp», offre nuove proposte ed appuntamenti dedicati a «sua maestà il porcino». Sarà una grande fiera gastronomica, dal sapore antico, che, dal fungo porcino, si svilupperà e si diramerà, andando a toccare il meglio del buon cibo italiano di qualità, di regione in regione, con vari percorsi nel centro storico del paese. Saranno molti anche i mercati collaterali. Per questo primo weekend (il prossimo si terrà il 21 e 22 settembre), è prevista anche un’area per operatori d’ingegno, hobbisti ed artigiani. 
PROGRAMMA  
DOMENICA - Alle 9, riapertura della Fiera. Alle 10,30, show-cooking con lo chef Massimo Gatti. Alle 11,30, degustazione birra artigianale («Turris»). Dalle 11 alle 23, «Street Fungo» in piazza Verdi. Alle 15, degustazione guidata (a cura di «Fedagri»). Alle 16,30, musica itinerante. Alle 17, Show-cooking con lo chef Tommaso Camisa. Alle 18, Street music e Street Food, musica live con «Acoustic Boulevard» in piazza Verdi.  

BUSSETO

ORTOCOLTO TRA NATURA E CULTURA
Anche domenica  a Busseto, nel giardino di Villa Pallavicino e delle adiacenti scuderie, torna l’appuntamento con «Ortocolto», che in questa edizione ha il sottotitolo «La sostenibile leggerezza dell’essere». 
La manifestazione, promossa dall’associazione Ortocolto con la collaborazione di Comune, Museo nazionale Giuseppe Verdi e Museo Renata Tebaldi, proporrà ancora una volta fiori, piante e prodotti del settore floro-vivaistico nazionale, prodotti della bio-diversità agroalimentare ed eno-gastronomica, artigiani, artisti e operatori d’ingegno selezionati che promuovono il recupero di particolari lavorazioni artigianali o la loro innovazione attraverso l’uso creativo di materiali naturali o riciclati. 
Ci saranno conferenze e iniziative culturali sui temi della cura del giardino e dell’ambiente, sulla valorizzazione del patrimonio artistico, paesaggistico e culturale del territorio, sulla cucina naturale e sul benessere psico-fisico. Programma completo su www.ortocolto.it, pagina Facebook e Instagram «Ortocolto».
 

COENZO
PIGIATURA DELL'UVA ALLA FIERA DELLA SIMPATIA

Fiera della simpatia, nell’area parrocchiale di Coenzo di Sorbolo Mezzani a cura di Anspi I baloss e Comune. Domenica dalle 14 gara ciclistica 12° gran premio di Coenzo e dalle 16 pigiatura dell’uva con i piedi, Alle 21 commedia «La fiastra balarenna».

COLLECCHIO
SAGRA DELLA CROCE, ATTESE MIGLIAIA DI PERSONE

«La Croeusa, cla gran sagra rinnomeda che nisson sl’é mei scordeda» - così recita una poesia in vernacolo di Ezio Galaverna, uno dei figli di Domenico -  richiamerà a Collecchio migliaia di persone. 
La sagra esiste da secoli a Collecchio e puntualmente si tiene a settembre. Padrone incontrastato è sicuramente il luna park (è allestito nella zona centrale del quartiere «Il Viale») il cui fascino è sempre vivo in tutti, giovani e anziani che siano. Si presenta con le sue caratteristiche peculiari: lo sfarzo aggressivo delle luci, dei colori e delle musiche. Di anno in anno si è rinnovato presentando «novità» che sono sempre state in grado di monopolizzare l’attenzione della gente. Quest’anno saranno una cinquantina i divertimenti presenti.
Vi è poi il mercato con tutte le sue bancarelle che si ripresenterà nel fine settimana successivo con il «fierino».
Numerose le iniziative previste nei giorni di sagra. «EcollArte», un evento organizzato dall’associazione CollArte nella Casa degli anziani, è un’esposizione d’arte di giovani artisti collecchiesi e propone anche seminari, laboratori creativi e spettacoli di vario genere a tema ecologia, dalle 9 alle 22.
 In Piazza Avanzini anche domenica sarà grande festa: negozi aperti, food truck, animazione musicale e dj set in serata con dj Stirpo. E alle 16, è prevista animazione per bambini con giochi di un tempo e un laboratorio di pittura su ceramica per bambini.
Domenica  in piazza Europa vi saranno esibizioni di sport dalle 10 alle 12 e di danza dalle 16 alle 18 a cura dell’Ego Village nonché, dalle 18, esibizioni di danza e musical per organizzazione di FlexPoint Studio Danza. Seguirà, con inizio alle 21 uno spettacolo di danze popolari del mondo con Terra di Danza.
Domenica  e lunedì porte aperte alla Ceramica del Ferlaro con viste guidate gratuite al laboratorio. Non mancherà la presenza delle associazioni. Il Mosca Club Ducale sarà in Piazza Repubblica con uno stand divulgativo e dimostrativo della pesca a mosche e la sezione locale dell’Avis allestirà uno stand sempre in Piazza Repubblica. La sezione di Parma di Aisla, in occasione della giornata nazionale Sla,dalle 9 alle 19 sarà presente con uno stand dove venderà bottiglie di vino Barbera d’Asti con ricavato a favore del progetto «Operazione sollievo» che sostiene gratuitamente i malati di Sla. 

COLORNO

L'ANTICO MERCATO CONTADINO DAVANTI ALLA REGGIA
Domenica dalle 9 alle 13, in piazza Garibaldi davanti alla Reggia si terrà l’antico mercato contadino. Parteciperanno produttori agricoli ed operatori dell’artigianato agroalimentare. Durante il mercato si terrà la premiazione del quarto concorso liquore infuso di Erba Luigia. 

 

GUALTIERI
VIAGGIO AL CENTRO DELL'EMILIA, TRA GUALTIERI E BOBBIO

Weekend in cui tutti gli angoli più affascinanti di Gualtieri, sia architettonici che naturali, si aprono al viaggiatore curioso e intraprendente, mentre la Val Trebbia ospita il Best of Italy Race & Tour, per gli appassionati di automobili e non solo S’ispira all’idea di viaggio più tradizionale, quella di chi nei secoli scorsi partiva per mesi e si spingeva in luoghi d’Europa fuori dalle rotte canoniche del turismo e del commercio, attraversando città meravigliose e poco conosciute, antichi borghi sperduti, scorci di paesaggio ricchi di suggestione. 
Il viaggio a Gualtieri  che viene organizzato su tre giornate, fino a  domenica, e che quest’anno giunge alla sua quinta edizione, ha tutte le caratteristiche proprie di un Grand Tour contemporaneo, toccando il centro storico di Gualtieri ma anche la Golena sul Po e il contesto naturale tutt’attorno. Il paese rappresenta uno dei Borghi più belli d’Italia, con il suo cuore rinascimentale dallo straordinario valore artistico, in cui s’inseriscono tesori culturali di grande attrattiva e prestigio quali Palazzo Bentivoglio, il Museo Ligabue, la Collezione Umberto Tirelli, il Teatro Sociale di Gualtieri, le chiese della Madonna della Neve e dell’Annunziata, oltre a quegli spazi che, pur rimanendo chiusi la maggior parte dell’anno, in questa speciale occasione si svelano ai visitatori. 
A tutto questo si aggiungono speciali momenti conviviali: la possibilità di cenare a lume di candela e pranzare sotto i portici nella splendida piazza Bentivoglio, assaporando i piatti tipici del territorio. E poi gite in barca gratuite all’Isola degli Internati; le visite eno-gastronomiche, con piccole degustazioni, ai capanni su palafitta in golena; le escursioni in canoa nei canali di bonifica. Ma i luoghi di Destinazione Turistica Emilia sono ideali anche per chi ama il rombo dei motori. La Val Trebbia piacentina sarà lo scenario per l’edizione bobbiese del BOIR, il Best of Italy Race ovvero la gara di supercar, auto d’epoca, moto e biciclette sotto il comune denominatore dell’appartenenza a soli brand italiani. 
Con l’intento di dare lustro all’eccellenza ingegneristica italiana, la manifestazione è anche una vetrina delle bellezze paesaggistiche del borgo di Bobbio, dell’hinterland piacentino, nonché delle ricchezze enogastronomiche, delle peculiarità culturali e dell’accoglienza locali (https://bestofitalyrace.com/). Per info www.visitemilia.com.

LANGHIRANO
TUTTA L'AGENDA DEL FESTIVAL DEL PROSCIUTTO

Musica e cultura, sport e manifestazioni civili, street food e bancarelle: saranno questi gli ingredienti principali di Prosciutto di Parma in festa, la rassegna inserita nell’ambito del Festival del Prosciutto di Parma che per il secondo weekend consecutivo avrà un unico vero protagonista: sua maestà il crudo di Parma. 
Gli appuntamenti di questo secondo fine settimana comprendono il ParmaHamusic Festival, evento dedicato allo street food di qualità, con musica live e un market selezionatissimo.
 Nel cuore di Langhirano ci saranno tantissime proposte street food per assaporare specialità regionali e internazionali (i camioncini apriranno dalle 12). 
Non mancherà di certo la musica : domenica dalle 18.30 ci sarà Radio Bruno, con un Dj set che andrà avanti fino a sera inoltrata. anche domenica ci sarà anche la «Festa del vino» in Via del Popolo, mentre ad attendere i visitatori saranno anche un market dedicato all’artigianato di qualità, alle creazioni handmade e ai prodotti tipici locali. 
Domenica mattina, inoltre, si potrà partecipare ad un’escursione a piedi con degustazioni dal Castello di Felino a quello di Torrechiara. Alle 11, in Piazzetta Caduti del Galilea, sarà consegnata ai familiari la gavetta militare dell’alpino Peppino Schianchi, mentre nell’ambito delle manifestazioni sportive si terranno, sempre domenica, un raduno motociclistico, un torneo di biliardo, un raduno di Harley e la presentazione delle squadre dell’Asdb Langhiranese. La musica scandirà il ritmo del weekend: domenica alle 18,30 in Piazza Ferrari  la musica swing con «Swing And Ham». Per tutto il weekend si potranno inoltre scoprire le cattedrali del gusto con Finestre Aperte, visitare il Museo del Prosciutto, dove si terranno laboratori e visite guidate, e rifocillarsi alle prosciutterie allestite per le vie del centro. Per il programma completo www.festivaldelprosciuttodiparma.it.

NOCETO
 LA FESTA DELLA POLENTA

Ancora un'occasione per partecipare alla Festa della polenta di Cella di Noceto che recupera domani e domenica le serate sospese a causa del maltempo. Dai paioli fumanti gli esperti mescolatori faranno ancora uscire la polenta fatta come una volta con la farina nuova di mais del circuito Campagna Amica, macinata a pietra. 
Oltre 150 volontari hanno dato la loro disponibilità straordinaria quando il presidente della Pro Loco Gabriele Gandolfi ha chiesto di andare avanti. Sul palcoscenico  salirà la band spettacolo Castellina Pasi. Sempre pieni di novità gli stand con le creazioni artigianali e artistiche del mercatino degli hobbisti e i banchetti dei produttori locali. In parrocchia porte aperte per la pesca di beneficenza organizzata dai volontari dell’oratorio. 

PARMA

SAN FRANCESCO VISITA IN QUOTA PER AMMIRARE IL ROSONE
 Una suggestiva visita «in quota» per ammirare da vicino il rosone, realizzato da Alberto da Verona nel 1462, e godere di godere di uno straordinario panorama sul centro storico. Anche domenica - e in tutti in fine settimana fino al 3 novembre, anche per gruppi organizzati - sarà possibile partecipare ad una serie di visite  per ammirare la Chiesa di San Francesco del Prato.

VALSERENA, LABORATORI PER BAMBINI
Domenica, alle 11, l complesso monastico cistercense di Valserena «68Zine»: un laboratorio dove i bambini si cimenteranno nella realizzazione di una «zine», ovvero un giornalino autoprodotto. Info: 0521/607791 oppure servizimuseali@csacparma.it.

A GAIONE LA SAGRA SETTEMBRINA CONCEDE IL BIS
La pioggia di domenica scorsa non ha offuscato l’entusiasmo: si torna in pista con la «Sagra settembrina». 
Dopo il debutto, Gaione si prepara ad accogliere anche questo fine settimana ciurme di famiglie, amici e compagnie. Come sempre sono tante le chicche del festival di tradizioni e sapori che ogni anno va in scena ai piedi della pieve. A cominciare dal menù ricco che solletica anche i palati più esigenti: oltre ai salumi nostrani con torta fritta dorata, si aggiungono ricette che arrivano da altre regioni rivisitate per assecondare tutti i gusti. Non manca poi l’appuntamento con buona musica e balli: domenica a calcare il palco sarà l’orchestra Silvano e Mauro. Fervono i preparativi, insomma, e una folta schiera di volontari, veterani e giovanissimi, è pronta a (ri)darsi da fare tra fornelli e vassoi. La manifestazione, organizzata dal Gruppo amici di Gaione, si concluderà domenica 29. Un gran finale segnato da un ricco carnet. Alle 10 infatti verrà celebrata la messa con processione alla pieve.
Anche il pomeriggio è scandito da tante iniziative per grandi e piccini: con spettacoli e performance. Dulcis in fundo (è proprio il caso di dirlo) l’ormai irrinunciabile «Torteo». La più golosa delle sfide che vede ai fornelli le rezdöre del paese, ma anche quelle della provincia. 

FOOD TRUCK E BALLO LISCIO IN PIAZZALE PICELLI
 L’obiettivo è quello di contribuire alla creazione di comunità condominiali coese e solidali. «Aggiungi un posto a tavola!» è la festa delle case popolari promossa da Acer e dal Comune che si svolgerà domenica in piazzale Picelli, uno dei tanti momenti di socializzazione inseriti nel più ampio progetto «Una casa non è solo 4 mura». Alle 17.30 apriranno gli stand e i food truck e, contemporaneamente, la proposta di giochi e di attività per bambini a cura dei «Volontari del Sorriso» della Croce rossa italiana; alle 18 ci saranno i saluti delle autorità e alle 18.30 la presentazione del progetto «Sulla via per una casa più Vivibile e visibile» con la premiazione di Andrea Tarli, autore del murale realizzato in viale Piacenza 20; alle 20.30 la serata proseguirà con il ballo liscio.

«SORELLE PITTURA E LIUTERIA» AL «TCAFÈ» 
 Si chiama «Sorelle pittura e liuteria» ed è il titolo della mostra di pittura, liuteria e fotografia che al «TCafè», di strada al Duomo 7 si potrà visitare dalle 8 alle 20. L’esposizione, realizzata in occasione del 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci, è curata dal pittore Gal Peleg e dal liutaio Andrew Tan. Ingresso gratuito.

KÀOS TEATRI PRESENTA L'OFFERTA FORMATIVA
Domenica, alle 18, la compagnia «Kàos Teatri» spalancherà le porte della sua «Kàos Kàsa», di strada San Donato 4/f (zona Ex Salamini), per presentare la nuova offerta formativa della stagione 2019/2020. Si potrà degustare un aperitivo in compagnia all’interno di uno spazio giovane e innovativo che accoglie corsi, laboratori e workshop di teatro, danza e improvvisazione rivolti a bambini, ragazzi e adulti. Una proposta che si annuncia  ricca e variegata.

VIA FARINI, FESTA DEI FIORI TRA PROFUMI E BIO-NATURA
Dopo l’annullamento - causa maltempo - dello scorso maggio, domenica dalle 9 alle 19, via Farini si trasformerà in un vero e proprio giardino per accogliere, in grande stile, la «Festa dei fiori, profumi e brocantage», l’evento più colorato della rassegna «Parma Viva», promossa da Ascom e organizzata da Edicta Eventi con il patrocinio del Comune. Un momento di festa che quest’anno Ascom dedica ad una persona speciale che tanto amava questo appuntamento: Cristina Passerini storica commerciante di via Farini prematuramente scomparsa il 5 maggio 2018.
In via eccezionale per questo calendario 2019, via Farini sarà avvolta dai colori vivaci dei numerosi stand dedicati al verde e al bio-natura: piante grasse e aromatiche, viole, ciclamini e ortensie faranno da sfondo a uno scenario animato da vivaisti, produttori e coltivatori che offriranno una vasta scelta per tutti gli amanti del verde; in più, agli stand dedicati al verde si aggiungeranno quelli di artigianato creativo a tema floreale, cosmesi naturale e prodotti biologici di agricoltori del territorio che presenteranno oli essenziali e incensi, marmellate con frutta di stagione, confetture e trasformati, aceto di ciliegia, infusi di the e caffè. 
Immancabile anche la partecipazione di negozi e attività della via che resteranno aperti o usciranno in strada con il proprio stand. Nell’ambito della festa sarà anche possibile acquistare i quadri «Bimbi che gustano il gelato», realizzati dall’artista parmigiana Roberta Musi, contribuendo così alla raccolta fondi, organizzata in occasione dell’iniziativa benefica «Il Mese del Gelato» dal Gruppo Gelatieri Artigianali di Parma, aderente ad Ascom, che saranno devoluti all’associazione «Noi per Loro» che opera al fianco delle famiglie dei bambini ricoverati e del personale medico ed infermieristico del reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore. Grazie alla collaborazione con l’Università di Parma, dalle 10 alle 18, si potrà, inoltre, visitare lo storico Orto Botanico e l’annesso Museo di Storia Naturale, straordinariamente aperti per l’occasione, per andare alla scoperta del giardino settecentesco e delle collezioni presenti al suo interno.

TORNA LA FIERA DEL DISCO NEL PIAZZALE DELL'EURO TORRI
Nuovo appuntamento per la Fiera del disco: anche domenica nel piazzale esterno Sud dell’Euro Torri con orario continuato dalle 10 alle 20 e, rigorosamente, ad ingresso gratuito. 
Sotto la tensostruttura allestita per l’occasione, il pubblico troverà circa cinquanta espositori provenienti da tutta Italia che porteranno: dischi in vinile di ogni genere (rock, progressive, musica italiana, elettronica, classica) sia acquistabili a basso costo che vere e proprie rarità per collezionisti; ci sarà anche spazio per i cd, soprattutto legati al filone metal, e non mancheranno gadget, memorabilia, poster e dvd. Sarà possibile, inoltre, acquistare o scambiare con gli espositori - precisano gli organizzatori dell’evento - creando ancora di più un’atmosfera molto lontana dai grandi nomi della grande distribuzione dove il concetto di “scelgo il vinile e pago in cassa” è sempre più quotato perché i rapporti costi-tempo risultano più vantaggiosi.
Dalla «Fiera del Disco» si tornerà a casa - c’è da starne certi - non solo più appesantiti dalle buste contenenti i dischi, ma anche con un bagaglio interiore di conoscenze ed amicizie in più. Info: www.ernyaldisko.com.

UNA DOMENICA IN CARROZZA: CORTEO PER LA CITTA'
Al via la quindicesima edizione di «Carrozze e Cavalli in Cittadella». 
La manifestazione dedicata agli sport equestri si terrà domenica dalle 10 alle 18, grazie all’impegno dell’associazione nazionale Arma di Cavalleria e Amici del cavallo, con il patrocinio del Comune, in collaborazione con il Gruppo italiano attacchi, ed il coinvolgimento del circolo ippico «Il Cinghio». 
Verrà riproposto anche quest’anno il «battesimo della sella»: per tutta la durata dell’evento pony e asinelli saranno a disposizione dei bambini, che potranno effettuare una prova di cavalcata. 
L’evento clou della manifestazione è il corteo di carrozze che si snoderà, a partire dalle 10.30, dalla fortezza della Cittadella per percorrere le principali vie del centro con tappa al Parco Ducale. 
Al giardino verrà quindi impartita la benedizione agli equipaggi da parte di don Umberto Cocconi. 
Equipaggi che – prima della partenza - creeranno un effetto scenografico all’interno della Cittadella dove, partendo dalla palazzina San Giorgio - sede della sezione di Parma dell’Anac - effettueranno alcuni giri sull’anello alto della fortezza, per poi procedere con la sfilata lungo i viali cittadini. Nel pomeriggio, sempre in Cittadella, alle 15 si svolgerà la sfilata e concorso di eleganza «Trofeo Città di Parma».
 Le carrozze verranno presentate al pubblico e valutate da una giuria nazionale che assegnerà il trofeo declinato in sei categorie. Sarà inoltre presente, come ogni anno, lo stand dell’associazione «Noi per Loro» che, dal 1984, è al fianco delle famiglie dei bambini ricoverati nel reparto di Oncoematologia pediatrica del Maggiore. 
«Si tratta di un evento entrato nella tradizione della città, ma che ha riflessi che vanno ben oltre il nostro territorio» ha affermato Marco Bosi, vicesindaco con delega allo Sport,  durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento in Municipio. «Sotto il bassorilievo di San Giorgio, santo patrono di tutti i cavalieri, nel parco della Cittadella si radunerà, dalle 10.30, il gruppo di 18 carrozze ed equipaggi provenienti da tutta Italia. 
Alle 12 è prevista la benedizione di don Umberto Cocconi nel parco Ducale, alla presenza del colonnello Salvatore Altavilla e dell’assessore Michele Alinovi, mentre alle premiazioni che si terranno verso le 17 in Cittadella, di ritorno dalla sfilata cittadina, alla presenza dell’assessore Tiziana Benassi» ha riassunto Paola Mattiazzi, presidente dell’associazione nazionale Arma di Cavalleria e Amici del cavallo.

UN SUGGESTIVO PERCORSO SULLE TRACCE DELLA PARMA LONGOBARDA
Domenica  l’associazione  «Memorie di Parma» propone un  suggestivo percorso nel cuore antico della città, agli albori del Medioevo. «Parma longobarda»: questo il titolo della camminata promossa dal sodalizio presieduto dall’architetto Manrico Bissi che ha pure ideato l’itinerario. Ritrovo alle 14.30 nel cortile della Pilotta con la partenza prevista per le 15. Dal Sacello di San Paolo (che si trova all’interno della Pinacoteca Stuard) e ritrovamenti archeologici circostanti; Borgo Mazza e la chiesa «scomparsa» di Sant’Antonino; Borgo Santa Brigida; chiesa di San Quintino; Borgo della Posta e Collegio Maria Luigia. Prenotazione via mail (memoriediparma@libero.it) o sms (331/9661615). Info: www.memoriediparma.it.

LA BELLEZZA NELLA PERSONALE DI GHINELLI
La «bellezza della natura, persone, cose», fissata su tela da Mirko Ghinelli sarà presto in mostra nella Galleria Sant’Andrea di via Cavestro. Paesaggi e nature morte, distintivi della vasta produzione artistica dell’artista fontanellatese, ma soprattutto tanti ritratti e lavori mai prima d’ora esposti al pubblico, saranno i protagonisti della «personale» che sarà dedicata alle opere realizzate dal 1960 ad oggi. Diplomato maestro d’arte al Toschi nel 1954, Ghinelli prese l’abilitazione all’insegnamento di Disegno e storia dell’arte nella scuola media a Firenze e per anni fu maestro a Busseto. Tra il 1950 e il 1960 ha realizzato sculture, principalmente ritratti, oggi collocate in pubblici edifici mentre dalla seconda metà del 1960 ad oggi la sua forma espressiva privilegiata è stata la pittura. La mostra sarà visitabile gratuitamente fino al 26 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali eccetto il lunedì e la domenica dalle 16 alle 19. 

SFIGA FESTIVAL: RIDERE IN COMPAGNIA PER SCONFIGGERE LA SFORTUNA
«Inadeguati di tutto il mondo, unitevi!»: è con questo invito che si è aperta  - non a caso venerdì 13 - la prima edizione dello SfigaFestival. 
Sarà una festa alla mano, semplice, familiare, che per una volta vuol far sentire tutti a proprio agio, perfettamente inseriti, coinvolti e coinvolgenti. Perché la sfiga esiste, ci vede, ci colpisce, può essere nera. Ma nella sfiga si cresce, si ride, c’è solidarietà e spesso si scopre cos’è la felicità.
Il progetto nasce dall'idea di un gruppo di amici qualche mese fa, e dal nulla ha preso corpo in poco tempo un programma oltre le aspettative: nel corso delle tre giornate di festival ci saranno musica, teatro, laboratori per bambini, conferenze, interviste, testimonianze, espositori ed eventi extra a cura dello «SfigaStaff». 
Per citare qualche esempio, allo Sfigafestival si potrà immortalare un momento creativo nella postazione selfie, giocare a volano con Lady Cocca, farsi leggere il futuro nei finocchi ed assistere e misurare il proprio livello di sfiga con lo Sfigometro.
Nel titolo del festival è contenuto anche un gioco di parole spiga-sfiga, perché l'evento si terrà  negli spazi di un'azienda agricola che coltiva spighe di grani antichi, il Podere Stuard (che - ironia della sorte - si trova in Strada Madonna dell'Aiuto a Parma)
Ma perché proprio SfigaFestival? «Perché sogniamo un evento che accomuni le persone - raccontano gli organizzatori -  e lei, la sfiga volenti o nolenti, chi prima chi poi, chi apertamente chi in gran segreto, tocca tutti. C'è un antidoto alla sfiga? Sì: la parola «insieme». Insieme si scherza, si sdrammatizza, si trovano soluzioni e nuove strade, insieme si progetta e si diventa più coscienti».

POLESINE-ZIBELLO
CULATELLO, CINEMA E CONCERTO

Diversi gli appuntamenti previsti, sull’una e sull’altra riva del Po, per questo weekend di fine estate. A Polesine, anche domenica, possibilità di visitate il Museo del Culatello e del Masalèn (info allo 0524936539). 
A Zibello, con ingresso gratuito, nell’ex convento domenicano,  possibilità di visitare «Il Cinematografo – Museo del cinema Amedeo Narducci» (info al 3474065078) e, dalle 15 alle 18,  il museo della civiltà contadina «Giuseppe Riccardi».   A Pieveottoville domenica alle 21  concerto in onore della Beata Vergine Addolorata. L’appuntamento è  nella collegiata di san Giovanni Battista. Ad esibirsi la corale «Emanuele Muzio» di Zibello e il soprano Donata Zaghis, sotto la direzione artistica del maestro Isidoro Gusberti.

 

SALSOMAGGIORE
LO STREET FOOD FESTIVAL INVADE VIALE ROMAGNOSI

E' un weekend a base di buon cibo, tanta musica e sano divertimento anche per i più piccoli quello che sta vivento  Salsomaggiore con la quarta edizione del «Salsomaggiore street food festival» organizzato da Confesercenti Parma e Up Comunicazione con il patrocinio del Comune e la collaborazione degli esercenti locali. 
Una quindicina di food truck provenienti da tutta Italia saranno dislocati lungo il centralissimo viale Romagnosi proponendo un menù variegato per tutte le esigenze, non soltanto prelibatezze nostrane dunque ma anche quelle provenienti dalle altre regioni. Non solo. Ai ristoratori locali sarà data l’opportunità di «scendere in strada» e proporre i propri prodotti.  Domenica apertura dei food truck dalle 10 e sino a notte, mentre a partire dalle 16.30 spazio al «Musarte Salso Music Festival» e al contest di musica dal vivo che coinvolgerà band e artisti emergenti. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA