Sei in Provincia

tempo libero

November Porc protagonista (a Zibello): l'agenda del sabato

15 novembre 2019, 13:34

November Porc protagonista (a Zibello): l'agenda del sabato

■ PARMA ■

MUSEI CIVICI
Concerti, mostre e performance per tre giorni di appuntamenti

Un nuovo fine settimana nei musei civici tra concerti, visite guidate e laboratori gratuiti rivolti sia ai bambini che agli adulti. 
Performance di Colin
Sabato, sempre a Palazzo del Governatore, dalle 11.30 alle 19, «Vie di Memoria-Performance di Gianluigi Colin»: l’artista coinvolgerà il pubblico nella realizzazione dell’azione artistica «Vie di Memoria» e tutti sono invitati a portare una immagine o un oggetto che fa parte della propria memoria personale - e che sarà subito restituito al proprietario - che l’artista elaborerà con una fotocopiatrice, intervenendo poi con elementi pittorici. L’ingresso alla performance è libero sino ad esaurimento posti. Sabato l’ingresso alla mostra sarà gratuito. Sabato mattina, alle 11, visita guidata ai burattini e alle marionette del Castello dei Burattini senza l’obbligo della prenotazione; alle 15.30 la Pinacoteca Stuard ospiterà il laboratorio «Ad ognuno il suo…simbolo!» per bambini dai 4 ai 10 anni con la prenotazione richiesta (0521/508184) mentre alle 16.30, visita guidata alla Collezione senza l’obbligo di prenotazione. Domenica alle 11, nuova visita guidata al Castello dei Burattini, senza l’obbligo della prenotazione mentre alle 16, andrà in scena il laboratorio «Il mio burattino» per bambini dai 4 ai 10 anni con la prenotazione richiesta (0521/031631); alle 16.30, visita guidata alla Collezione della Pinacoteca Stuard senza l’obbligo di prenotazione. 
Costellazioni familiari
Sabato e domenica - dalle 10 alle 19, al Palazzo del Governatore - si potrà assistere alla mostra «Costellazioni familiari. Dialoghi sulla libertà» curata da Arturo Carlo Quintavalle che proporrà un viaggio inedito all’interno della ricerca di Gianluigi Colin. Sabato e domenica - dalle 10 alle 18, nella Galleria San Ludovico - si potrà visitare la mostra d’arte contemporanea «L’orizzonte degli eventi (cose/quadri)» degli artisti Umberto Squarcia Jr e Andrea Cantagallo. Sabato e domenica, dalle 10 alle 18.30 a Palazzo Pigorini saranno aperte due mostre: al primo piano «Il battello pareva sospeso come d’incanto» mentre al secondo piano «Genesi delle forme». Sabato e domenica - dalle 10 alle 18 - alla Casa della Musica della Musica, Museo dell’Opera e Casa del Suono sarà aperta al pubblico la mostra «Boito librettista e compositore-il Nerone nell’archivio storico Ricordi». Ecco gli orari di apertura dei musei civici: Pinacoteca Stuard e Castello dei Burattini (Sabato e domenica dalle 10.30 alle 18.30), Museo dell’Opera e Casa del Suono (Sabato e domenica dalle 10 alle 18); Casa natale Arturo Toscanini (Sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 mentre domenica dalle 10 alle 18).

AL PALAZZO DEL GOVERNATORE
La Parma dei «capannoni»: storie di persone e di città 

Furono costruiti tra il 1928 e il 1934 - in via Venezia, via Doberdò, via Paullo, via Verona, via Toscana e nei quartieri Navetta, Cornocchio e Castelletto - e rimasero in piedi fino alla fine degli anni Sessanta. «I capannoni a Parma. Storie di persone e di città»: sabato mattina, a partire dalle 9.30, nell’auditorium di Palazzo del Governatore si terrà un incontro sugli aspetti architettonici, urbanistici e sociali legati alla realizzazione e all’abbattimento di abitazioni popolari nel secolo scorso. 
Mattinata di studio
Sarà un’interessante mattinata di studio e confronto riguardo ad un momento specifico della storia della nostra città, ovvero quello dello sventramento dell’Oltretorrente da parte del regime fascista e al conseguente spostamento di molte famiglie in caseggiati ultrapopolari in zone fuori dal centro urbano: i «Capannoni», per l’appunto, così soprannominati per la loro forma a capanna. 
Aspetti sociali
L’evento - organizzato dai docenti dell’area della Rappresentazione e del Rilievo del Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma e dal Centro Studi Movimenti in collaborazione con l’Archivio Storico Comunale e l’Archivio di Stato di Parma, con il contributo della Regione Emilia-Romagna e il patrocinio del Comune - vuole portare all’attenzione della città una serie di riflessioni relative agli aspetti architettonici e urbanistici, da un lato, e a quelli sociali, dall’altro, legati alla realizzazione e al successivo abbattimento dei «capannoni» a Parma. 
Il primo di 3 appuntamenti
Attraverso il contributo di studiosi del «disegno» delle architetture realizzate e delle parti di città in cui si sono insediate, in stretta connessione con gli studiosi degli aspetti legati alle persone e alle società che ne è derivata, un tratto importante della storia della città sarà analizzato e discusso in quello che è il primo di tre appuntamenti dedicati al tema: alla mattinata di studi seguirà, infatti, l’uscita di un volume che raccoglierà i saggi dei vari autori e che sarà presentato nel maggio 2020 a Palazzo del Governatore; il percorso conoscitivo si concluderà nel 2021, quando, sempre a Palazzo del Governatore a febbraio e marzo, si terrà una mostra sul tema.

CHIESA DI SAN VITALE
La musica al tempo di Leonardo da Vinci

«Dialoghi di musica» Sabato alle 21 nella chiesa di San Vitale di strada Repubblica a Parma con «La musica al tempo di Leonardo», concerto in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci con Schola antiqua e coro polifonico Paer diretti da Pietro Magnani ed Ugo Rolli. Guida all’ascolto a cura di Pietro Magnani. 

IL CASTELLETTO
Serata danzante con Nicola Marchese

Serata danzante con l’orchestra Nicola Marchese Sabato dalle 21.30 al circolo Il Castelletto di via Zarotto.

TEATRO DUE
Ho perso il filo della Finocchiaro

Sabato alle 20.30, e domenica  alle 16, nello Spazio Grande di Teatro Due andrà in scena la commedia «Ho perso il filo», con il testo di Walter Fontana e la regia di Cristina Pezzoli. In scena gli spettatori potranno scoprire un’Angela Finocchiaro inedita, che si metterà alla prova in modo sorprendente.

CAMPUS INDUSTRY
Il gothic-metal dei The 69 Eyes

Sabato sera alle 21.30, sul palco del Campus Industry di Largo Simonini (zona Campus) la formazione ghotic-metal finlandese «The 69 Eyes» si esibirà con un concerto dal vivo e, nel contempo, celebrerà il suo trentesimo anniversario con il nuovo album «West End», uscito a settembre, e con un tour che farà tappa nel nostro Paese. Alle 20.15 apriranno la serata gli «Speed Stroke».

AUDITORIUM DEL CARMINE
Sabato sera concerto benefico
Sabato alle 16.30, all’Auditorium del Carmine andrà in scena il concerto benefico «La musica della mia vita», diretto dal maestro Mariangela Bazoni.  Oltre al coro «Cuàtor Stagión» e al coro anziani di «Villa Parma», si esibiranno: Violetta Kratchmarova (soprano), Claudio Morini (tenore), Daniele Morelli (chitarra) e Corrado Medioli (fisarmonica).

VIA D'AZEGLIO
Torna Oltremarket all'Ospedale vecchio

Sabato e domenica  dalle 9.30 alle 19.30, ritorna «Oltremarket-il mercato delle Meraviglie», sotto i portici dell’Ospedale Vecchio, in via D’Azeglio, per regalare e regalarsi produzioni fatte a mano. 

CITY ANGELS
Raccolta alimentare per i senzatetto

Sabato dalle 8.30 alle 20, con orario continuato - i City Angels saranno presenti davanti alla Conad di Largo Luchino Visconti 1/a per una raccolta alimentare a favore dei senzatetto della nostra città. Si potranno donare generi alimentari fruibili per strada come biscotti, crackers, merendine, bottigliette d’acqua, succhi e bevande in brick monodose.  Info 331/2949737.

VISITA GUIDATA
Grotesque. Volti di pietra in città

«Grotesque. Volti di pietra in città» è la visita guidata che si terrà Sabato  con il ritrovo dei partecipanti alle 15 di fronte al Vescovado, in piazza Duomo. Si potranno scoprire sguardi indiscreti ed enigmatiche espressioni caratterizzanti numerose maschere e cariatidi di palazzi e chiese parmigiane. Prenotazione obbligatoria. Per informazioni,  levisiteinsolite@gmail.com oppure contattare la guida Giacomo Galli (329/0027969).

PARMA LIRICA
Il canto corale di ispirazione sarda

Sabato alle 14, il circolo culturale «Parma Lirica», di Viale Gorizia 2, ospiterà un seminario dedicato all’approccio della vocalità nel canto corale di ispirazione sarda. L’incontro sarà condotto dal maestro Michele Turnu, direttore di alcune delle realtà corali più apprezzate dell’isola. Prenotazione non obbligatoria. Info: 320/8577398.

EURO TORRI
Sabato apre la pista di ghiaccio
Sabato  alle 10, nel piazzale esterno Sud dell’Euro Torri, aprirà i battenti la pista di ghiaccio coperta «Gommaland on ice village». Si potrà pattinare anche domenica dalle 10 alle 20.

■ BASSA ■

BUSSETO
Performance

Nell’ottica di valorizzare eccellenze imprenditoriali della zona, fra tradizione ed innovazione, il 19 ottobre alle Officine meccaniche Laurini si è svolta anche la performance di Arte - Ecomoda - Tecnologia. «Sinestesia fra le Arti – come spiegano i promotori - attraverso gli eventi, propone esperienze polisensoriali in linea con le più innovative strategie comunicative e i principi dell’economia circolare, creando situazioni di empatia emozionale che lascino un ricordo significativo nel pubblico».  La manifestazione, per dare un’ulteriore beneficio alla comunità, ha lo scopo di raccogliere fondi per il restauro conservativo del Santuario di Madonna dei Prati. 

Fumetti, mostre e film al Festival Guareschi
Prosegue il «Busseto Festival Guareschi “Don Camillo & Peppone”, Cinema, teatro e trattorie». Sabato mattina, sarà la volta di una serie di interessanti novità guareschiane, alle 10.30, al Caffè letterario di Casa Guareschi, a Roncole Verdi. Per l’occasione saranno presentati «Via Crucis», 18esimo volume della serie «Don Camillo a fumetti» (ReNoir Comics); «Guareschi a strisce», Catalogo della mostra omonima di Voghera (Ticinum editore) e cinque racconti di Giovannino Guareschi apparsi su Gioia nel 1946 riproposti dalle Edizioni Henry Beyle: «Un uomo straordinario», «L’imprevisto», «Coscienza tranquilla», «Il segreto del successo», «L’uomo che dice “Pic!”». 
Visita Guidate
Sempre in mattinata, nuovo appuntamento con lo «Speciale Novembre 2019» che prevede visite guidate, dalle 10 alle 11, incentrate sulla vita e le opere dello scrittore raccontate dalla famiglia Guareschi. Inoltre ci saranno visite guidate particolari all’Archivio Guareschi, raccontate da Alberto Guareschi (figlio dello scrittore). Informazioni allo 0524/204222. 
Marcello Veneziani
Nel pomeriggio, alle 16, nel teatro Verdi, sarà presentato il film «Don Camillo e i giovani d’oggi» (di Mario Camerini, 1972) introdotto dagli interventi dello scrittore e saggista Marcello Veneziani; del direttore di Qui Touring Silvestro Serra e del direttore di Ciak Flavio Natalia. Nelle sale dell’accademia del Teatro Verdi, invece, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19, sarà visitabile la mostra «Route 77-Con Guareschi, in bicicletta lungo la via Emilia» , ideata da Egidio Bandini, giornalista e saggista, direttore del Festival, presidente del Gruppo Amici di Giovannino Guareschi. L’esposizione, realizzata dal Gruppo amici di Giovannino Guareschi e Padanaplast e in collaborazione con il Circolo Alberto Pasini, ricostruisce il tour che Guareschi compì in bicicletta nel 1941 da Piacenza a Rimini, e che costituì una vera e propria immersione in quello che sarebbe stato il Mondo Piccolo dei suoi personaggi. Va ricordato infine che, per tutto il mese di novembre le trattorie della Bassa dedicano all’evento un menu che avrebbe certamente messo d’accordo Don Camillo e Peppone. 

COLORNO
Al Cral Farnese si balla il liscio

Si danzerà il liscio con l’orchestra Patty Stella Sabato a partire dalle 21,30, al Cral Farnese di via Roma 28. Per informazioni e prenotazioni telefonare allo 0521815468.

La storia dell'arte con Giuseppe Bertini
Conferenza dello storico dell’arte Giuseppe Bertini, Sabato alle 17.30 al circolo Maria Luigia di via Suor Maria 7 nel palazzo della Venaria a Colorno. Bertini parlerà de «Il noviziato di Colorno (1799-1804) e la rinascita dell’ordine dei gesuiti». Introduzione a cura di Claudio Ferrari, presidente di Italia Nostra Colorno e Bassa Est ed intervento di don Marcello Benedini, prevosto di Colorno. 

ROCCABIANCA
«Quello che parla strano»: la felicità di finire sul Lastrico

Maurizio Lastrico sarà all’Arena del Sole di Roccabianca con «Quello che parla strano» (Sabato alle 21.15). Narratore di storie condensate in cui la sintesi e l’omissione generano un gioco comico di grande impatto, attraverso i suoi celebri endecasillabi «danteschi», che mescolano il tono alto e quello basso, Maurizio Lastrico ripercorre il meglio del suo repertorio raccontando con ironia di incidenti quotidiani, una sfortuna che incombe, un caos che gode nel distruggere i rari momenti di tranquillità della vita. I suoi spettacoli sono il frutto della sua interazione con il pubblico e la sua sperimentazione sul linguaggio nasce dall’osservazione di realtà fra loro molto distanti: il mondo dei bar, in cui si mescolano borbottii e luoghi comuni, gli oratori delle parrocchie, i teatri stabili in cui si mettono in scena i grandi classici, le scuole, la campagna e la città. Esilarante è la celebrazione dell’opera del grande, finto, poeta napoletano Tino Capuozzo. 
Comico genovese
Nome di punta della comicità genovese, Lastrico è un attore di solida formazione, autore e cabarettista ma anche protagonista di fortunate serie televisive come «Don Matteo», da sempre appassionato di cabaret e comicità, all’attività di attore ha affiancato quella di scrittore di poesie, canzoni e brani rap da proporre al pubblico. Nel 2009 si esibisce per la prima volta al teatro Zelig e dall’anno successivo entra a far parte dell’omonimo programma televisivo distinguendosi grazie alla sua comicità mai banale. I biglietti dello spettacolo, costo 18 euro, si possono prenotare al numero 339/5612798.  

SAN SECONDO
«Casa Nebbia» tutta  da vivere tra mostre, visite e spettacoli

Nella sala delle scuderie della Rocca dei Rossi di San Secondo prosegue, fino all’8 dicembre, «Casa nebbia», visitabile (ingresso gratuito) Sabato e domenica, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Si tratta di una iniziativa collaterale a «November Porc… speriamo ci sia la nebbia!», organizzata dal Comune in collaborazione con l’associazione culturale «Everelina».La mostra, un vero e proprio percorso sensoriale volto a stimolare l’emotività del pubblico attraverso esperienze olfattive, uditive e tattili, oltre che visive è arricchita dall’esposizione «Paesaggi Evanescenti» di Gigi Montali. Domenica  inoltre, alle 17, andrà in scena «La vita è una beffa», spettacolo di e con Daniele Parisi (entrata libera). L’attore romano, vincitore di due premi internazionali del cinema, proporrà uno «spettacolo punk per un pubblico mezzo addormentato» in continua evoluzione in cui si sistematizzano pezzi di repertorio con pezzi inediti. Si potrà infine abbinare l’ingresso a «casa nebbia» ad una visita guidata alla Rocca (a prezzo scontato). 

Letture per bambini in biblioteca
Sabato mattina alle 10.30, nella biblioteca comunale «Giovannino Guareschi» di San Secondo, letture per bambini organizzate dalla stessa biblioteca in collaborazione col gruppo «Nati per leggere». Per informazioni chiama re allo 0521871500. 

SORAGNA
La vita è una beffa con Daniele Parisi

Sabato sera, al teatro comunale di Soragna andrà in scena lo spettacolo «La vita è una beffa», diretto e interpretato dall’attore Daniele Parisi: informazioni  e biglietti sono disponibili nella a biblioteca comunale di Soragna, oppure chiamando allo 0524-597005 o sul sito biblioteca@comune.soragna.pr.it.

TRECASALI
Super tombola di beneficenza
«Insieme per ricordare Francesco Dalla Turca». Questo il titolo della serata, in programma Sabato alle 21 al circolo Arci Stella di piazza Fontana a Trecasali, per ricordare il capogruppo degli alpini di Sissa Trecasali Dalla Turca con una «super tombola» benefica il cui  ricavato andrà in beneficenza a favore dell’Aisla, l’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica. 

ZIBELLO
Strolghino da record per November Porc
«Piaceri e delizie alla corte di re Culatello»: questo il titolo della terza «tappa» di «November Porc…speriamo ci sia la nebbia!» che, fino a domenica  approda a Zibello, «capitale» della zona di produzione del celebre culatello. Sabato l'inizio nella centralissima piazza Garibaldi, dove tutti potranno cenare gustando le specialità del territorio. La serata sarà quindi animata da musica «disco».  Sabato si   partirà fin dalle 9 con l’apertura della mostra mercato dei prodotti tipici, con oltre cento stand e prodotti di tutta Italia. Non mancherà lo store dei gadget ufficiali di November Porc con l’abbigliamento e la nuovissima chiavetta usb, realizzata per i 18 anni di Pigly, la mascotte della manifestazione, assieme agli adesivi e alle spille targate 2019. 
Chiostro dei giocattoli
Novità della tappa di Zibello sarà il «Chiostro dei giocattoli» , che si terrà nel chiostro del cinquecentesco ex convento dei Padri Domenicani, con una esposizione di giochi e giocattoli vintage che vanno da una serie (alcuni veramente stupendi) trenini anni ‘20 e ‘40 funzionanti, macchinine dei decenni passati, un Pinocchio d’epoca e, tanto per citare, varie marionette artigianali fra cui alcune provenienti dalla Francia. Nello stesso ex convento saranno visitabili anche il museo della civiltà contadina «Giuseppe Riccardi» e il museo «Il Cinematografo». Sempre Sabato si potrà pranzare nel PalaPorc, che riaprirà poi per cena (dalle 19.30) pronto ad ospitare, in serata, la «festa giovane» nel corso della quale si potranno gustare i piatti tipici della zona, insieme agli squisiti panini del McPorc e alla birra e ballare accompagnati da deejay, spettacoli live e diretta Radio Bruno. 
Record
Domenica, sempre dalle 9, riaprirà il mercato agroalimentare e, da mezzogiorno, si potrà pranzare al PalaPorc. In tarda mattinata inizierà la realizzazione del lunghissimo salame strolghino con i maslèn (norcini) anziani e giovani che prepareranno il «mostro di lunghezza», già finito nel Guinness dei Primati nel 2003 (nel 2018 fu di 500 metri per 5 quintali di peso). Tutti potranno vedere insaccare il salame e ne potranno seguire l’estendersi, grazie alla trovata di una lunghissima fila di tavoloni che, partendo dalla piazza principale si snoda lungo una via laterale, e che consente di avvolgere e riavvolgere lo Strolghino fino all’esaurimento dell’ultimo pezzetto di carne. Una volta terminato, e lasciato in mostra, il «serpentone» sarà «sacrificato» intorno alle 15.30 e distribuito fritto, gratuitamente, per la gioia dei palati presenti. Per tutta la giornata, fino a sera, i visitatori potranno godersi esibizioni e spettacoli di artisti di Strada e giochi per bambini. 
Inoltre, sabato dalle 10 alle 18.30 e domenica dalle 10 alle 18, nella sala Pallavicino del municipio, appuntamento con «November Bricks» organizzato dall’associazione Parma Bricks con esposizione di opere in mattoncini, area vendita, area gioco, area giochi da tavola Asmodee. 
A tavola
Da ricordare anche che nei ristoranti aderenti alla Strada del Culatello, per tutto il mese, c’è «A Tavola con November Porc», con menù a prezzi concordati. E’ possibile prendere visione dei menù e di prenotare in base alle indicazioni che si trovano al sito www.novemberporc.com. La kermesse, organizzata dalla Strada del Culatello di Zibello con il sostegno dei Comuni interessati, della provincia, di Apt Servizi e Regione è accompagnata anche da pacchetti turistici di due o tre giorni, proposti dai tour operator associati alla Strada del Culatello nei fine settimana di novembre: Parma Incoming - tel 0521 29883 – e Food Valley Travel – tel 0521798515. Per info: Strada del Culatello tel. 0524 939081 – www.novemberporc.com – info@stradadel culatello.it - #novemberporc – facebook: November Porc fan page.

■ PEDEMONTANA ■

FELEGARA
Ballo liscio al circolo La locomotiva

Si balla  Sabato sera  dalle 21 al Circolo La locomotiva - Bruno Molinari Avis di Felegara con l’Orchestra Marco & Greco.

FIDENZA
Sabato  con l’arte dal vivo

Sarà un sabato all’insegna dell’arte dal vivo quello di Sabato e sabato prossimo a Fidenza Village. Quattro illustratori di fama internazionale, Fernando Cobelo, Elisa Macellari (nella gfoto a destra), Ilaria Falorsi e Nicolò Canova, decoreranno dal vivo, secondo il proprio stile creativo, le vetrine del Village dando vita a una natalizia foresta incantata, popolata di sogno e animali fantastici. Uno spettacolo emozionante in cui la superficie delle boutique diventa una tela grandissima e trasparente, uno schermo su cui si muoveranno personaggi, colori e forme immaginate. L’apertura della performance, Sabato sarà al femminile con Falorsi e Macellari. 
Ilaria Falorsi
Ilaria vive e lavora a Milano dove ha fondato Due mani non bastano, studio che si occupa di illustrazione e di progettazione grafica. Lavora principalmente per l’editoria, i suoi lavori sono stati pubblicati, tra gli altri, da Rizzoli, Feltrinelli, Electa Kids, Magazzini Salani, Usborne. Per diversi anni ha lavorato anche nel settore del textile design disegnando collezioni di tessuti. 
Elisa Macellari
Elisa è un’artista italo-thailandese nata e cresciuta a Perugia. E’ illustratrice per diverse case editrici e riviste tra cui The New York Times, Il Sole 24 Ore Moda, Mondadori,7 Corriere della Sera, Feltrinelli e Donna Moderna. Il suo lavoro è stato esposto in spazi in Italia e all’estero, tra cui M.A.X. Museo a Chiasso, Schema Projects a New York, Villa Necchi Campiglio a Milano.

Letture animate per i bambini
Secondo appuntamento alla biblioteca Sandro Pertini di Medesano per la rassegna “La valigia delle storie” oggi alle  17. Il progetto che va avanti con successo da molti anni a cura dei volontari dell’associazione Il Cercalibro propone letture animate per bambini dai 3 ai 7anni. Ingresso libero.

MONTICELLI
Serata latina: tutti in pista al Salotto del Lallo

Tutti in pista Sabato a Monticelli, alle 22.30, al «Salotto del Lallo», in via Marconi 1, con la tradizionale serata latina: ci si potrà scatenare in pista con i maestri e i ballerini della «Ventura Dance School» mentre in consolle ci sarà Lucky dj e l’animazione dello staff Madness per una notte di ballo in allegria con le sonorità salsa, bachata, latin hustle e cha cha.

NOCETO
Inediti, scoperte e rarità: inaugura l'«Autunno d'arte»

Inaugura Sabato alle 17.30 la mostra «Autunno d’arte» alla Galleria Due Torri di Noceto. Inediti, scoperte e rarità, dipinti, disegni e mobili dal XVI al XX secolo, opere di scultura antica e contemporanea nella nuova esposizione, curata da Tommaso Tomasi. Parteciperanno al vernissage i critici Marzio Dall’Acqua ed Emilio Negro, che sveleranno, in successione, i particolari di «La Rocca di Noceto», acquarello di Enrico Sartori e «Polifemo, Aci e Galatea», un inedito di Michele Rocca.
Due opere da scoprire
Le «conversazioni d’arte» avranno come focus le due opere: la prima è una veduta di Noceto a metà dell’800, una tecnica insolita per Sartori, pittore parmense, presente con numerosi lavori alla Galleria Nazionale, alla Pinacoteca Stuard e al Museo Glauco Lombardi; la seconda narra il mito di Aci e Galatea e in primo piano ha insolitamente la figura di Polifemo. Il quadro, un olio su tela da collezione privata è stato molto apprezzato dal critico Giancarlo Sestieri che a Rocca ha dedicato una prestigiosa monografia. 
Dipinto antico
Nella mostra, improntata soprattutto sul dipinto antico sono presenti tra le altre tele una «Madonna con bambino» di Carlo Cignazzi, quadro del ‘700, una tavola di inizio ‘600 dell’autore fiammingo Cornelis Van Poelenburgh, un’importante tela raffigurante il «Matrimonio della Vergine» anch’essa inedita e recentemente attribuita a Giovan Battista Crespi, un quadro di Ippolito Scarsella, detto Lo Scarsellino, pittore ferrarese della fine del ‘500, inizio del ‘600 dove nel «Matrimonio mistico di Santa Caterina» compaiono tonalità e colori di influenza veneziana. 
Anche un Keith Haring
Tra i dipinti moderni e contemporanei un multiplo acrilico della serie «Street dancer» di Keith Haring e nell’ambito del ‘900 parmense opere di Riccardo Fainardi, Amos Nattini e Amedeo Bocchi. Tra le curiosità una coppia di pannelli di legno dipinti di area veneta del XVIII secolo rappresentanti due cornucopie simmetriche che fungevano da laterali di un piccolo teatro privato. Sempre in coppia due insolite applique marchigiane del ‘700, senza specchi, ma dipinte nella parte centrale. Alle Due Torri, sempre presenti gli artisti del territorio Catellani, Bazoni, Cesari, Tomasi e Cantù. Ingresso libero.

Presentazione libro «La casa racconta»
Verrà presentato Sabato alle 16 nella Sala della Tipografia Libassi di Noceto il libro “La Casa racconta...” di Paola Reale, docente di psicologia, autrice di testi scientifici e di opere di poesie. Ingresso libero. 

Musica dal vivo al circolo Avis
Serata con il ballo liscio Sabato al Circolo Avis di Noceto. Dalle 21 ci sarà musica dal vivo con l’Orchestra Battaini e Conti.

SALA BAGANZA
Bioessere, due giorni in Rocca nel segno del wellness

Due giorni in Rocca per capire appieno il reale significato di benessere, lavorando sull’armonia di corpo e mente. Bioessere, organizzato da Bi&Bi eventi con Ideares ed il patrocinio del Comune approda a Sala Baganza per l’edizione 2019 Sabato e domenica e promette di offrire ai visitatori occasioni imperdibili per approfondire l’argomento del wellness in tutte le sue declinazioni. Se intorno al maniero ci si potrà dilettare tra street food di alta qualità, sarà la Rocca stessa a fare da prestigioso teatro alle innumerevoli proposte del weekend. Oltre ad un market selezionato dedicato al bio e al naturale con cosmesi naturale, scarpe vegane e posturali, monili energetici, thè, tessuti naturali, lampade di sale e prodotti a base di Argan, al primo piano, il castello sarà suddiviso in tre macroaree tematiche: lo spazio lettura e riflessioni per incontri, presentazioni di libri e conversazioni su tematiche che riguardano il benessere psicofisico, lo spazio «Free Class» che permetterà a neofiti e non di avvicinarsi alle diverse discipline presenti a Bioessere, dall’armonizzazione sonora di gruppo al Pilates, dal Qi Gong Bamboo allo Yoga della risata. La terza area, denominata natura Lab, sarà dedicata a degustazioni e dimostrazioni con lo spazio Impara e Degusta e proporrà showcooking, incontri sulla cosmesi naturale, un laboratorio di cucina per bambini e la possibilità di imparare a preparare il golden-milk, la mitologica bevanda ayurvedica dalle molte proprietà terapeutiche. Tra gli oltre 30 appuntamenti, da non perdere: Sabato alle 15 la presentazione del celebre libro «Il digiuno per tutti» di Stefano Erzegovesi, lo show-presentazione di «La gallina», libro del comico di Zelig Daniele Raco, alle 18, e «Salve, ti presento HAL»: il robot che aiuta a tornare a camminare, a cura del centro di riabilitazione San Girolamo di Parma, domenica alle 11. L’ingresso a Bioessere avrà il costo di 5 euro (gratis under 12), tutti gli eventi che si svolgeranno all’interno della Rocca saranno a partecipazione gratuita. Per informazioni www.ilmercatodeglieventi.it 

TRAVERSETOLO
Commedia dialettale al Teatro Aurora

Sabato sera alle 21, risate assicurate al Teatro Aurora con la commedia dialettale «Dedlà ‘dl’intensjón» della compagnia teatrale «Famija Pramzana». Verranno rappresentati tre atti di Lino Prediari, tradotti dal dialetto ferrarese da Fildura. La regia è di Franco Greci. Info: 347/2781403.

■ MONTAGNA ■

BEDONIA
Concorso fotografico «Liveglia Live»
Il seminario di Bedonia in collaborazione con QuiArte ha organizzato il concorso fotografico “Liveglia Live Alta Valceno - 50 sfumature d’autunno” per far ulteriormente conoscere il Museo a cielo aperto di Liveglia ed il territorio dell’Alta Valceno. La mostra, allestita nell’edificio religioso, verrà inaugurata con la premiazione dei vincitori alle 17 di Sabato e resterà aperta fino al 1 dicembre.

BERCETO
Alla scoperta dei mulini perduti

Un weekend tutto da scoprire e «percorrere» alla volta del passato. Si partirà Sabato grazie al gruppo «guide ambientali escursionistiche delle valli del Taro e del Ceno» che organizzerà una splendida camminata della serie «I luoghi perduti», nel comune di Berceto. 
Cinque mulini
Nell’incantevole cornice della Val Manubiola, una guida abilitata condurrà gli amanti del trekking alla scoperta di cinque mulini perduti, ormai avvolti dalla vegetazione e dalla nebbia del tempo. Risalendo da un rio all’altro, i partecipanti cercheranno poi di ricostruire le posizioni delle dighe, i percorsi dei canali, le forme delle cisterne («gore» o «bottazzi») e i sistemi di funzionamento (a ruota esterna o a cucchiai interni) di questi primi impianti meccanizzati creati dall’uomo e perfettamente in simbiosi con la natura circostante. Alla fine dell’escursione, possibilità di merenda-degustazione con prodotti tipici locali alla «Trattoria Corchia». Ritrovo alle 9 alla stazione di Ghiare di Berceto (informazioni e prenotazioni: Emanuele Mazzadi: 333/4555208; emanuele.mazzadi@trekkingtaroceno.it). 

CALESTANO
Il mattino
Il programma dell’ultima giornata prevede già dalle 9 l’apertura degli stand e dei banchi, mentre ci si ritroverà alla Proloco per la partenza dell’escursione «Quattro salti col diavolo» (necessaria prenotazione alla guida Giacomo 347.7553053).
Mezzogiorno 
A mezzogiorno come sempre aprirà la tensostruttura gestita dalla Protezioni civile dove si mangerà il tartufo, come avverrà anche ovviamente nei ristoranti del paese e dei dintorni (prenotazione necessaria).
Il pomeriggio 
Pomeriggio all’insegna della gastronomia e dello street food con vari banchi tipici con frittelle di mele caldarroste vin brulè focaccine al tartufo, spongata e altre specialità, ma anche con diversi appuntamenti in Sala Borri. Alle 15 ci sarà la presentazione del libro «Viaggio verso le stelle di Atacama» di Lorenzo Corones / alias professor Coser; libro ambientato a Marzolara nel periodo della seconda Guerra mondiale che racconta le avventure di Alessandro e Giovanni. Alle 17 sempre in Sala Borri si terrà uno spettacolo di Sand Art tratto dal libro «Pietro e il sassolino» a cura di Silvia Piccoli e Deborah Bevilacqua. 
Trofeo ablondi
Sempre nel pomeriggio verrà assegnato il trofeo Annamaria Ablondi per il tartufo più grosso raccolto durante le cinque settimane della fiera, e con questo calerà il sipario sulla kermesse che tornerà nell’autunno 2020, quando se ne celebrerà anche il 30esimo compleanno.