Sei in Provincia

ladri

Furti tentati e riusciti nella Bassa: attenzione alla banda che si sposta su due auto

05 febbraio 2020, 14:39

Furti tentati e riusciti nella Bassa: attenzione alla banda che si sposta su due auto

A lanciare l'allarme è ancora una volta il sindaco di Sorbolo Mezzani Nicola Cesari, che ha collezionato le ultime segnalazioni ricevute dai cittadini e che rimandano a colpi in abitazioni compiuti o tentanti nelle ultime sere su tutto il territorio della Bassa Est.

Dalle testimonianze di chi li ha visti fuggire o aggirarsi con fare sospetto si tratterebbe di una banda di tre - quattro soggetti di nazionalità straniera, forse dell'Est Europa.
"Le auto utilizzate negli spostamenti sono due - scrive Cesari - : una certamente è una Audi (Probabile A6) nera o grigia. L’altra è sempre una berlina grigia sportiva, forse Audi/Bmw/Mercedes, con tettuccio apribile. Targhe probabilmente clonate. Ma abbiamo bisogno sempre delle segnalazioni dei cittadini ad ogni ora del giorno e della notte, proprio come già successo nel passato. Siate sempre sospettosi e non abbiate paura di disturbami o chiamarmi via Messenger, dopo avere avvertito il 112".
Secondo le ricostruzioni, la tecnica utilizzata dalla banda sarebbe ormai rodata: "Una macchina scarica i complici che studiano la zona (a volte già durante il giorno, approfittando delle ore di luce), mentre l’auto continua a spostarsi avanti/indietro per non dare troppo nell'occhio. Non è certa la presenza di un palo in zona perché a fare da palo possono essere gli stessi malviventi alla guida, o magari persone appostate a distanza dietro alle siepi. Approfittano spesso della nebbia e colpiscono per lo più nella fascia oraria tipica..dalle 18 alle 21, anche quando siete in casa con la tv accesa. Inutile ripetere (ma lo ripeto) che le case più esposte al rischio sono palazzine con pluviali comodi per salire su terrazzi e balconi faccia vista, ma anche con facili vie di fuga attraverso i campi. Segnalare sempre ogni persona sospetta come ad esempio ieri ha fatto un giovane ragazzo di Mezzano Superiore, che ci ha permesso di identificare persone che “giravano” per le vie del paese con fare sospetto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA