Sei in Provincia

CARABINIERI

Fuori provincia senza certificazione, patenti false, droga: raffica di multe e denunce tra Fidenza e Bassa Ovest

24 aprile 2021, 16:30

Fuori provincia senza certificazione, patenti false, droga: raffica di multe e denunce tra Fidenza e Bassa Ovest

I Carabinieri della Compagnia di Fidenza hanno intensificato i controlli nei comuni di Fidenza, Fontanellato e Roccabianca anche con il supporto di due unità cinofile dei Carabinieri di Bologna. Sono stati controllati cinquanta veicoli e un totale di 80 persone.

Diverse persone sono finite nei guai. Quattro persone provenienti dal Piacentino senza giustificazioni plausibili sono state multate in base alla normativa anti-Covid.  

Un 41enne peruviano, residente nel Milanese, controllato all’esterno del Fidenza Village, ha presentato ai militari una patente falsa. È stato denunciato per “uso di atto falso” e multato perché la sua patente italiana era sospesa da qualche mese. In più, la sua auto era sottoposta a fermo amministrativo. L'uomo e i due connazionali con lui, che hanno dovuto fare rientro a casa in treno, sono stati sanzionati anche per il mancato rispetto della normativa Covid, essendo fuori regione senza giustificato motivo. 

Un moldavo 31enne, controllato a Fidenza a bordo di una potente Bmw, guidava nonostante la patente sospesa: per lui multa e fermo amministrativo del veicolo. 

 

Due campani e un pugliese, a bordo di un furgone, sono stati fermati e sottoposti a controllo a Roccabianca. Sono trovati in possesso di piccole dosi di marijuana e cocaina: lo stupefacente è stato sequestrato e loro segnalati alla Prefettura quali assuntori e sanzionati per il Covid .

Altre 8 persone, tra cui un minorenne straniero del 2005, tra Fidenza, Soragna e Fontanellato, sono stati segnalati alla Prefettura di Parma e di Piacenza come assuntori di stupefacenti: avevano modiche quantità di hashish, cocaina e marijuana.

I carabinieri di Fidenza, con il supporto di quelli di Colorno, hanno sottoposto a controlli due scuole superiori (Isis “Berenini” e Istituto Agrario “Solari”) con l’ausilio di unità cinofile dei Carabinieri di Bologna. I militari, senza preavviso, sono stati in 4 aule, durante le lezioni. I ragazzi sono stati invitati a uscire lasciando gli zaini in classe, mentre i cani annusavano banchi, sedie ed effetti personali. L’ispezione ha avuto esito negativo, con soddisfazione dei dirigenti scolastici, che hanno acconsentito ad agevolare il controllo.