Sei in Provincia

Istituti comprensivi

Nominati 5 presidi. Ma ne mancano ancora sette: via alle reggenze

27 agosto 2021, 09:08

Nominati 5 presidi. Ma ne mancano ancora sette: via alle reggenze

Ancora senza un preside ben sette scuole della provincia. Scuole che saranno comunque dirette da una reggenza (con un preside già impegnato in un'altra scuola superiore), il cui nome comparirà solamente lunedì 30 agosto, a 15 giorni dalla prima campanella.

Le scuole sono gli istituti comprensivi di Fornovo, Borgotaro, Bedonia, Bardi, Corniglio, Busseto e la direzione didattica di Fidenza.

Intanto ieri, l'Ufficio scolastico regionale ha disposto l’assunzione dei dirigenti scolastici  che andranno a ricoprire la presidenza di cinque  istituti comprensivi (infanzia, elementari e medie) di Parma città e  della provincia a partire dal prossimo primo settembre: all'istituto comprensivo Verdi andrà Cinzia Campanini, all'istituto comprensivo Toscanini Bruno De Masi, già vice preside del Bodoni, all'istituto comprensivo Parmigianino Margherita Vitale, all'istituto comprensivo Bocchi Manuela Nardella e all'istituto comprensivo di Langhirano Cecilia Cariello di Livorno.

È bene ricordare che  lo scorso luglio l’Ufficio scolastico aveva già riconfermato l’assegnazione a sette dirigenti scolastici e ne aveva riassegnati altri sette (tra cui l’ex preside dell’Itis da Vinci, Elisabetta Botti, che andrà al comprensivo Ettore Guatelli di Collecchio e l’ex preside del comprensivo Parma Centro, Pier Paolo Eramo, che si trasferirà al liceo Romagnosi).

Il nuovo decreto del provveditorato, esaminate le preferenze di sede espresse dai candidati secondo le modalità e i criteri previsti, ha assegnato ai nuovi presidi le dirigenze dei cinque istituti comprensivi mancanti. 
r.c.

Nella foto l'istituto comprensivo di Borgotaro