Sei in Albareto

CRONACA

Investe un cane e fugge: multato

18 aprile 2019, 13:19

Investe un cane e fugge: multato

E’ di 422 euro la multa «staccata» dalla Polizia Locale di Fontevivo ad un cinquantenne originario dell'isola di Mauritius che giovedì scorso attorno alle 18, transitando nella frazione di Bianconese, ha travolto un cane senza fermarsi a prestare soccorso all’animale ferito, come previsto sia dal Codice della strada che dal Codice penale.

Un incidente a cui hanno assistito diversi residenti della frazione, qualcuno richiamato anche dai latrati del secondo cane che si trovava a «bighellonare» lungo la via in compagnia del piccolo meticcio finito sotto le ruote della macchina, corsi sul posto per tentare di salvare l’animale ferito.

Purtroppo per la bestiola non c’era già più niente da fare, ma l’avere «tirato dritto» dopo avere urtato l’animale con violenza tale da ucciderlo, non poteva essere perdonato al pirata della strada e così è scattata la telefonata al numero di servizio della polizia locale. In pochi minuti gli agenti arrivati sul posto attraverso il microchip dei cani hanno rintracciato il proprietario dei due animali «in fuga», un residente della frazione di Albareto che sarà comunque sanzionato per mancata custodia dei cani, e iniziato le indagini per risalire all’investitore raccogliendo tutte le informazioni possibili dai testimoni e cercando detriti che potessero risultare utili alle ricerche.

A poca distanza dal luogo dell’impatto è stata ritrovata la targa anteriore di un’auto, abbinata ad un mezzo di marca e modello uguali a quello indicato da chi aveva assistito alla scena, ma l’indizio non era ancora sufficiente ad incolparne il proprietario e così gli operatori hanno deciso di visionare le registrazioni delle telecamere che inquadrano gli accessi alla frazione fontevivese. I filmati hanno così «restituito» la scena del passaggio della vettura, diretta verso Sissa Trecasali alle 17,45 e con la targa ancora al suo posto. Identificata con certezza la macchina, un «colpo di fortuna» ha fatto il resto facendo ritrovare l’auto parcheggiata a bordo strada nel quartiere Romitaggio già il giorno dopo. Gli agenti della polizia locale hanno quindi atteso il ritorno del proprietario per verificare la sua versione dei fatti e l’uomo, davanti alle evidenze, ha confermato di essere stato lui ad investire il cane.

«Questa attività dimostra ancora una volta l’importanza di un controllo capillare del territorio da parte della polizia locale, reso possibile da una buona distribuzione dei turni e da agenti motivati a non limitarsi ai controlli su soste vietate e velocità ma a lavorare per dare ai cittadini più sicurezza – è stato il commento del sindaco Tommaso Fiazza -. Fondamentali sono state anche le telecamere che, posizionate in punti strategici, hanno permesso di individuare il mezzo indicato dai cittadini e arrivare a consegnare il verbale al pirata della strada in meno di 24 ore».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA